4 cose da fare quando vai in vacanza a Praga

Link Sponsorizzati


4 COSE DA FARE QUANDO VAI IN VACANZA PRAGA

Tra le tante destinazioni invernali a una manciata di ore di volo dall’Italia, la capitale della Repubblica Ceca è una delle scelte più che indovinate.

Una vacanza a Praga, anche di soli 3 o 4 giorni, regala emozioni inaspettate. Praga è una città straordinariamente romantica, merito dell’architettura elegante dei suoi palazzi adagiati lungo le sponde del fiume Moldava, dove lo stile gotico si alterna a quello liberty e a quello barocco.

In inverno poi l’atmosfera fiabesca è sottolineata dai mercatini di Natale e dalle bancarelle a tema che rendono viali e piazze ancora più pittoreschi, con le loro mille luci colorate, i prodotti artigianali e i profumi speziati dei dolci tipici.

Link Sponsorizzati


1. Prendere una cioccolata calda sotto l’orologio Astronomico


La prima cosa da fare quando si passa un weekend lungo a Praga è andare diretti al cuore della città e sedersi in uno dei bar affacciati sulla piazza dove campeggia la Torre dell’Orologio Astronomico. Gustando un tè o una cioccolata calda ci si comincia ad ambientare e, inevitabilmente a innamorarsi.

Dalla cima della torre si gode una vista spettacolare sui tetti dorati della città, ma è stando ai suoi piedi che a ogni ora, dalle nove del mattino alle undici di sera, si può assistere allo spettacolo dell’orologio, quando compaiono i dodici apostoli che si muovono come in processione.

Sull’immensa piazza si affacciano tanti edifici interessanti e importanti, come Palazzo Kinský, Casa all’ariete di pietra e Casa Štorch e chiese che vale la pena visitare, come la Chiesa di Santa Maria di Týn e la Chiesa di San Nicola.

4 cose da fare quando vai in vacanza a Praga

2. Scoprire i segreti del quartiere ebraico


Questo è il quartiere dove oltre agli eleganti negozi di lusso, alle boutique griffate e ai bistrot trendy si nasconde un percorso intenso che conserva la memoria del passato doloroso della ghettizzazione degli ebrei ad opera nazista. Anche chi si ferma a Praga per un weekend solo non dovrebbe perdersi l’emozionante visita dell’antico cimitero con oltre dodicimila lapidi di ebrei e il tour delle principali sinagoghe:

1) La sinagoga vecchia-nuova, con le sue panche impolverate e la luce soffusa, è la più antica tra quelle ancora attive in Europa;

2) La sinagoga spagnola con le sue decorazioni dorate arabeggianti;

3) La sinagoga Pinkas al suo interno conserva un memoriale: stampati alle pareti i nomi delle 77mila vittime della follia nazista.

3. Passare una giornata al Castello

Spesso chi va per la prima volta in vacanza a Praga si aspetta che il suo famoso castello sia soltanto un semplice edificio visitabile in un paio di ore. Errore. Quando si arriva al Castello di Praga ci si trova in un enorme complesso di case, casette, edifici, chiese e palazzi su un’area di 45 ettari. Ecco perché per vedere questo che è uno dei più grandi edifici reali del pianeta è bene mettere in preventivo una giornata, sarà tempo ben speso.

Ma attenzione: da novembre a marzo, quando fa buio presto, l’orario di visita termina alle 16. All’interno del castello si possono visitare moltissimi edifici interessanti:

  • Il Palazzo Reale dove hanno vissuto per secoli i diversi regnanti si compone di stanze incantevoli; 
  • Nella Galleria Rodolfina si ammirano i capolavori di Rubens, Tintoretto e Tiziano appartenuti all’imperatore Rodolfo;
  • L’imponente Cattedrale di San Vito, dalla magnifica architettura gotica, dove venivano incorati tutti i regnanti, è uno dei simboli della città e custodisce un’importante reliquia cristiana: la testa di san Luca evangelista;
  • La Basilica di San Giorgio con la cappella gotica dedicata a Ludmilla di Boemia;
  • Il Vicolo d’Oro, ovvero la celebre stradina con le casette colorate dove si narra vivessero gli alchimisti dell’imperatore che cercavano la formula dell’elisir di eterna giovinezza e della pietra filosofale, con la Torre di Dalibor. Secondo la leggenda Dalibor, incarcerato nella torre per avere partecipato alle rivolte dei contadini, suonava il violino ogni sera commuovendo tutti gli abitanti;
  • Palazzo Lobkowicz, l’unica proprietà privata del Castello, con un’esposizione che racconta la storia dei Lobkowicz e i vicini Giardini Reali dove si trova la particolare Fontana Cantante.

4. Fare una passeggiata lungo la Moldava

Inevitabile quando si viene in vacanza a Praga fare una passeggiata lungo il fiume, la Moldava. La passeggiata, ancora più romantica quando il paesaggio invernale è imbiancato, può partire da Ponte Carlo. Lungo 500 metri e largo 10, il ponte è il luogo preferito di artisti di strada, pittori e musicisti che si posizionano tra le enormi statue dei santi che lo abbelliscono.

4 cose da fare quando vai in vacanza a PragaAlle due estremità del ponte, dal lato del quartiere Stare Mesto c’è la torre gotica Mostecka Vez, mentre sulla sponda del Malà Strana ci sono due torri avrebbero dovuto diventare come la Mostecka e invece sono rimaste incomplete. Ma le torri più belle, che in realtà sono due palazzi cilindrici, sono quelle che compongono la famosa Casa che balla, frutto dell’estro di due architetti: Frank Gehry e Vlado Milunic. Impossibile non notare questo bizzarro edificio mentre ci si avvicina, costeggiando il fiume.

Il palazzo di vetro si appoggia avvitandosi contro il palazzo di pietra ed ecco che subito la mente va a una coppia di ballerini: non a caso la casa che balla è da sempre chiamata simpaticamente Ginger & Fred. E in cima ecco un indirizzo interessante per chi cerca un ristorante a Praga: sul tetto c’è un ristorante francese con vista emozionante sulla città.

Redazione

➡︎  LEGGI LE ULTIME OFFERTE DI LAVORO IN REPUBBLICA CECA  ⬅︎

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU:
INVESTI IN IMMOBILI ALL'ESTERO