Alfio Bardolla insegna come rendersi liberi finanziariamente

Link Sponsorizzati


ALFIO BARDOLLA INSEGNA COME RENDERSI LIBERI FINANZIARAMENTE

In Italia c’è molto pudore sul tema del denaro. Qualche anno fa ho commissionato una ricerca sul denaro e la ricchezza. E’ venuto fuori che gli Italiani amano il denaro ma odiano i ricchi… La conseguenza è che l’educazione finanziaria è molto meno diffusa da noi che in altri paesi. La società è impostata per farti lavorare nella ruota del criceto, scambiando tempo per denaro. Guadagni di più, se lavori di più. Ti dicono che potrai godertela in pensione, quando hai 65 anni. La verità è che in media potrai godertela per circa 8 anni, perché l’età media è di 72 anni.
Io aiuto le persone che vogliono godersi la vita a partire da oggi. I miei libri e i miei corsi hanno l’obiettivo di aiutarle a costruire concretamente entrate automatiche, per essere liberi di fare quello che vogliono, quando vogliono. Fare il giro del mondo, andare a vivere a Cuba, oppure semplicemente realizzare il proprio hobby.

Link Sponsorizzati


Prima di raccontarci chi sei oggi, raccontaci chi eri ieri: di Alfio Bardolla libertà finanziariadove sei originario e cosa facevi da ragazzo, quali i tuoi studi e i tuoi primi lavori?
Mi chiamo Alfio Bardolla e sono autore del best-seller della finanza personale “I Soldi Fanno la Felicità” e di altri 5 libri. Nel 2006 ho creato la Alfio Bardolla Training  Group, la più grande società in Europa di formazione all’educazione finanziaria.
Sono nato a Chiavenna, un paesino in provincia di Sondrio, nel 1972 da una famiglia umile con tre figli. Mio padre faceva il capostazione e mia mamma la casalinga. Fin da piccolo, ho avuto ben chiaro in mente che volevo andare via dal paese. Volevo vedere il mondo, volevo  ottenere traguardi che i miei compagni non osavano pensare.
Sono sempre stato bravo con i computer, uno “smanettone”, cosi’ per pagarmi gli studi a Milano ho creato una piccola società di Software e sviluppo web, la mia prima società. Mi sono iscritto alla Università Cattolica e mi sono laureato in  Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative.



Quando e come è scoccata la scintilla che ha fatto cambiare la tua vita?
Avevo appena finito l’università, erano gli anni della New Economy e la mia azienda stava andando alla grande. Fui contattato da una prestigiosa Banca d’affari per quotarla in Borsa. Due fondi d’investimento accettarono di investire  l’equivalente di 2 Milioni di euro (allora c’era ancora la Lira) a testa.
Ero elettrizzato: l’azienda doveva crescere, assumere personale, cambiare sede. Avevo lavorato sodo per arrivare fino a li e stavo realizzando finalmente il mio sogno: non avrei più avuto problemi di soldi!
Invece, proprio in quei giorni la bolla di Internet scoppiò e gli investitori si dileguarono. Mi ritrovai a 26 anni con problemi molto più grandi di me, una montagna di debiti e decine di persone cui spiegare che il loro posto di lavoro era andato in fumo. Quel momento cambiò per sempre la mia vita e  mi portò a farmi una domanda fondamentale.
Come è possibile creare una solidità economica che non venga spazzata via dal primo soffio di vento? Avevo vissuto nella sensazione di essere “ricco”, ma mi ritrovavo a ricominciare da zero.

Quindi cos’è la vera ricchezza?
Doveva esserci un altro modo per creare una ricchezza permanente, che niente avrebbe potuto cancellare.

Questa domanda mi ha spinto a cercare la risposta in giro per il mondo. Sono andato dai guru americani della formazione finanziaria e dello sviluppo personale, ho studiato con Richard Bandler, ho bruciato le mie carte di credito per pagarmi i corsi dei trader americani.  Ho studiato tutto quello che riguardava il denaro: libri, corsi, coaching.

Alfio Bardolla libertà finanziariaCosa ha determinato il cambiamento nella tua vita?
Ho fatto una scoperta che mi ha aperto gli occhi: essere ricchi non significa avere tanti soldi, ma avere denaro di qualità. Ovvero denaro che non devo sforzarmi di produrre ogni giorno o ogni mese. Ho scoperto che il denaro compra la Libertà, ma che questa è vera solo se il denaro è prodotto con Entrate Automatiche. E ho scoperto che per creare entrate automatiche non hai bisogno della laurea e nemmeno di un posto di lavoro in banca.

In che cosa consiste la tua attività oggi?
La società è impostata per farti lavorare nella ruota del criceto, scambiando tempo per denaro. Guadagni di più, se lavori di più. Ti dicono che potrai godertela in pensione, quando hai 65 anni. La verità è che in media potrai godertela per circa 8 anni, perché l’età media è di 72 anni.
Io aiuto le persone che vogliono godersi la vita a partire da oggi. I miei libri e i miei corsi hanno l’obiettivo di aiutarle a costruire concretamente entrate automatiche, per essere liberi di fare quello che vogliono, quando vogliono. Fare il giro del mondo, andare a vivere a Cuba, oppure semplicemente realizzare il proprio hobby. Senza doversi preoccupare di trarne effettivamente un ricavo per arrivare a sbarcare il lunario. In fondo, realizzare le proprie passioni è la qualità dei ricchi.  

Tutti hanno molte idee; pochi hanno belle idee originali; pochissimi le realizzano. Qual’è il segreto?
Ho studiato per molti anni le differenze tra persone che ottengono risultati e persone che non ne ottengono. E ho scoperto che la differenza è nella psicologia. Questo vale nello sport, nel lavoro e anche nel denaro.
Saper valutare le opportunità, saper creare delle abitudini positive, saper imparare dagli altri, essere tenaci, sono le qualità più importanti che hanno in comune le persone che ottengono risultati.
Parlando delle idee, voglio raccontarti una cosa curiosa. Tutti credono che per avere un business di successo sia necessario avere una idea geniale. La verità è che la cosa più importante da creare per avere successo è un sistema.
Ferrari e McDonald tecnicamente sono strutturate in modo identico. Semplicemente vendono prodotti completamente diversi a target diversi. Ma ogni azienda deve strutturare il business tenendo conto dei 5 settori chiave. Il prodotto, paradossalmente, è la cosa meno importante.

Alfio Bardolla libertà finanziariaSei sempre in giro per il mondo, quali differenze sostanziali riscontri rispetto all’Italia nei vari paesi del mondo?
In Italia c’è molto pudore sul tema del denaro. Qualche anno fa ho commissionato una ricerca sul denaro e la ricchezza. E’ venuto fuori che gli Italiani amano il denaro ma odiano i ricchi. Questo dipende molto dall’influenza cattolica e dal nostro passato. Negli Stati Uniti questi problemi non ci sono, e nemmeno nella maggior parte del mondo anglosassone e calvinista. La conseguenza è che l’educazione finanziaria è molto meno diffusa da noi che in altri paesi.
Per esempio, negli Stati Uniti è abbastanza normale vedere una vecchietta frequentare un corso di trading in opzioni. Da noi è impensabile per due motivi: che finito il corso di studi standard, non sia più necessario imparare. E che il denaro non è una materia da studiare, perché quello che dobbiamo sapere sul denaro lo impariamo in famiglia.
Se ci pensi è assurdo. Il risultato è che è molto probabile che otterrai gli stessi risultati dal punto di vista finanziario. E se non vai ad imparare da chi ha ottenuto risultati migliori, difficilmente saprai come fare.  

Alfio Bardolla libertà finanziariaCi sono paesi più adatti a certi tipi di attività imprenditoriali rispetto ad altri e soprattutto rispetto all’Italia?
Credo che l’Italia goda di una pessima pubblicità. Ma che si possa fare business, anche business milionari, se fai le cose bene. Questo significa prepararsi, circondarsi di persone che hanno avuto successo in quell’ambito, continuare ad evolvere. Poi certo, c’è troppa burocrazia rispetto ad altri paesi e le regole sono troppo strette, ma è anche vero che la legge è meno severa. Quello che da noi è una punito con una multa, negli States è punito con la galera!

Cosa consiglieresti alle persone che desiderassero seguire le tue orme?
Innanzitutto, crea un piano per la tua vita. Cosa vuoi davvero, dove vuoi essere tra 5 anni? Poi prendi il numero 1 in quel settore e vai a chiedergli come ha fatto. Qual è il suo segreto, qual è il consiglio che può darti? Prendi quel consiglio, e replicalo senza discutere. Se ha funzionato per lui, funzionerà anche per te.
La vita è troppo bella per essere vissuta attraverso le paure degli altri. Ovunque nel mondo, anche in Italia, è possibile ottenere risultati con il denaro. Ed è possibile vivere grazie alle Entrate Automatiche.  Ci sono migliaia di storie di fan e di studenti che hanno deciso di seguire il mio percorso. E’ la storia di chi vuole costruire un futuro migliore: per se stessi, per la propria famiglia, per il mondo.

Se vuoi incontrare Alfio ed imparare le sue strategie, puoi farlo al suo prossimo seminario Wake-Up call in Italia.

Di Massimo Dallaglio

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: