AURORA SI E’ TRASFERITA A VIVERE A DUBLINO

Link Sponsorizzati


AURORA SI E’ TRASFERITA A VIVERE A DUBLINO

Aurora Procopio, studentessa di psicologia del Marketing & Comunicazione a Roma, dopo la laurea ha una sua breve esperienza lavorativa a Barcellona, e una volta terminata e tornata in Italia non ci pensa due volte a lasciare l’Italia e a trasferirsi a vivere a Dublino in Irlanda…
“Ho scelto Dublino perché amo l’ Irlanda è una terra affascinante, l’ isola di Smeraldo raccoglie tutti i colori della natura ed io amo sentirmi avvolgere dalle sue strabilianti tonalità… Quale altro posto avrei potuto scegliere?!!”

Link Sponsorizzati


vivere a Dublino AURORACiao come ti chiami e cosa facevi quando eri in Italia?
Ciao mi chiamo Aurora, provengo dai Castelli Romani, più precisamente da Grottaferrata, un paese non molto distante dalla capitale romana. Prima di venire in Irlanda studiavo Psicologia del Marketing & Comunicazione a La Sapienza di Roma. Dopo la laurea ho prestato una anno civile per i bambini colpiti da lesioni celebrali e lavoravo al weekend in un pub come cameriera.



Quando è arrivata la voglia di lasciare l’Italia e perché?
É arrivata durante gli anni dell’università dopo una breve esperienza di lavoro all’ Estero.
Volevo ripartire e approfondire la conoscenza di altre culture e imparare nuove lingue.

Perché hai scelto proprio l’Irlanda?
Ho scelto Dublino perchè non è Londra.
Dublino, infatti,  nonostante sia una capitale non ha la stessa freneticità della capitale londinese.
Qui tutto è a misura d’uomo: le grandi distanze non esistono e facilmente riesci a sentirti parte della comunità.
Amo l’ Irlanda perchè una terra affascinante dalla quale provengono leggende e storie antiche su misteriose creature.
L’ isola di Smeraldo raccoglie tutti i colori della natura ed io amo sentirmi avvolgere dalle sue strabilianti tonalità, specialmente nel periodo autunnale.
Quale altro posto avrei potuto scegliere?!!

vivere a Dublino AURORAAvevi già vissuto all’estero?
Avevo vissuto per pochi mesi a Barcellona, diversi anni prima di partire per l’ Irlanda

Con chi sei partita?
Per la Spagna partii da sola.
Per l’ Irlanda con un amico, ma poi, subito dopo qualche mese le nostre strade hanno preso direzioni diverse

Di cosa ti occupi li in Irlanda?
Lavoro allo stadio di Rugby al momento.
Scrivo per una rivista italiana online nella sezione viaggi e beauty, collaboro con un sito e creo contenuto per il mio blog (italiano e inglese).
Ho progetti futuri che spero di realizzare qui in Irlanda.

Come si vive lavorativamente parlando in Irlanda rispetto all’Italia?
Rispetto all’ Italia, qui si da molta importanza alla comunicazione.
La comunicazione è la chiave fondamentale in ogni ambito lavorativo, per cui
riveste un ruolo importante.
Anni fa, lavoravo in caffetteria e mi capitava di partecipare ai meeting organizzati dai datori di lavoro.
Il fine era quello di fornire una panoramica di 360 gradi su quello che accadeva all’ interno del contesto lavorativo e far comprendere a tutti il proprio specifico ruolo.
Lo stesso avviene oggi allo Stadio, prima di ogni partita o evento.
Il team leader espone gli obiettivi della giornata e ogni dipendente sa esattamente quello che deve fare.
In Italia non si da tanta importanza alla comunicazione, e quando manca la comunicazione è difficile comprendere gli obiettivi dell’ organizzazione, e mettere in pratica un piano per raggiungerli.
Questo è a mio parere aggiunge un grande valore ad una organizzazione.
Peccato sia diverso in Italia.

vivere a Dublino AURORAE per quanto riguarda la vivibilità di tutti i giorni invece cosa ne pensi?
Se c’ è una cosa che amo di questo Paese è la tolleranza ed il rispetto che gli irlandesi hanno verso l’ altro.
Il diverso qua viene accolto con estrema facilità e lo si vede già dai primi anni di scuola, dove i bambini imparano a stare a contatto con i bimbi di altre nazionalità.
C’ è anche una grande disponibilità ad aiutare il prossimo.
In questo periodo a causa della crisi dei rifugiati, ho visto molti cittadini irlandesi scendere in piazza e mostrare il loro supporto e apertura ad accogliere i rifugiati senza alcun problema.
Io ammiro e condivido questo senso di unione e la disponibilità ad aiutare il prossimo che si trova in difficoltà.
C’ è tanto da imparare dagli irlandesi, credetemi.

Come è avvenuta la tua integrazione in Irlanda?
E’ avvenuta gradualmente.
Negli anni ho conosciuto molte gente proveniente da diverse nazioni.
Dublino è una città multietnica ed io ho cercato sempre di partecipare agli eventi che prevedevano il coinvolgimento di più culture.
Questo mi ha portato a conoscere tanta gente e sentirmi parte della loro società.

vivere a Dublino AURORASotto quali aspetti è meglio vivere in Irlanda rispetto che in Italia, sotto quali aspetti invece è peggio?
L’ Irlanda è un paese che tiene molto conto dei bisogni dei cittadini.
C’ è un forte senso di rispetto  e quando qualcosa non va i cittadini scendono in piazza mostrando il loro dissenzo.
Ho visto delle leggi cambiare nel corso degli anni, creando polemiche e malcontenti nella società; tuttavia, le istituzioni hanno poi, in qualche modo, cercato di incontrare le necessità dei loro cittadini, perchè il bene collettivo alla fine è quello che più conta.
Ti direi che sotto gli aspetti climatici l’ Irlanda è peggio.
Ma poi alla fine quando funzionano i servizi e c’ è una buona qualità di vita, che importanza ha se il sole non arriva?!

Cosa consigli a chi sta per fare il grande passo del trasferimento all’estero?
Di provarci.
Gli direi di ricordarsi di viverla come un’ esperienza di vita e che se ci si sente fuori posto, non c’è problema, si fa sempre in tempo a tornare indietro.

Hai nostalgia dell’Italia?
Non considero l’ Italia un ricordo, anche perchè torno spesso.
Mi manca la mia famiglia e le mie amiche più care, quelle con cui sono cresciuta e fatto pazzie dietro ogni angolo della città.
Ma torno a trovarle e quando siamo insieme, sembra di non essere mai andata via.

vivere a Dublino AURORAChe tipo di lavoro o attività pensi sia conveniente praticare per un Italiano in Italia?
Io suggerisco agli informatici di venire in Irlanda.
Ci sono moltissime compagnie che sono sempre alla ricerca di persone qualificate nel campo dell’ I.T.
La possibilità di aprire un’ attività per quanto ne sappia, presenta dei limiti minori, rispetto l’ Italia, a partire dai tempi di lancio dell’ attività stessa.
Consiglio però di visitare il territorio, prima di prendere un’eventuale decisione in questo senso.

Espatrio o vacanza cosa consigli a chi vorrebbe venire a Dublino?
Dublino è una città giovane, ed è perfetta per imparare l’ inglese.
Gli irlandesi sono cordiali ed amichevoli, a differenza degli inglesi.
Sono incuriositi dalle nostre movenze e gestualità.
Vorrebbero saper cucinare e fare il caffè come noi e per questo ci stimano.
Vacanza o esperienza di vita che sia, Dublino è una città che difficilmente si riesce a dimenticare.
E’ una città che consiglio di visitare, almeno una volta nella vita.

I miei contatti:

procopioa82@gmail.com

www.youtube.com/channel

https://theworldaccordingtome.org/

 

Di Maria Valentina Patanè

LEGGI LE ULTIME OFFERTE DI LAVORO IN IRLANDA

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: