Betty si è trasferita a vivere in Svezia per amore

Link Sponsorizzati


BETTY SI E’ TRASFERITA A VIVERE IN SVEZIA PER AMORE

Betty, fidanzata con un ragazzo Svedese dopo avere vissuto insieme in Italia per 3 anni, hanno deciso di trasferirsi in Svezia. Ad un anno dal suo trasferimento, Betty ci racconta i pro e i contro della società svedese, contentissima della scelta fatta, al momento studia e lavora da casa creando siti internet: “…ho quasi finito SFI (Swedish for Immigrants) che è il corso di svedese che il comune mette a disposizione per gli immigrati, e al pomeriggio lavoro come Freelancer dal mio studio a casa, creando siti internet e grafica per clienti italiani, tramite skype e chat…Lavorativamente parlando è molto meglio la Svezia, molte più possibilità e un livello di libertà imprenditoriale incredibile. Così come è famosissimo il “wellfare” svedese, ti fa sentire tranquillo, e se perdi il lavoro hai un anno di sussidio dello stato mentre ne cerchi un altro, insieme a millemila modi e aiuti per cercare lavoro ed essere assunto di nuovo…”

Link Sponsorizzati


Betty vivere in SveziaCiao, raccontaci un po’ di te… come ti chiami, di dove sei e cosa facevi quando eri in Italia?
Ciao! mi chiamo Betty, vengo dalla campagna lombarda, tra Pavia e Piacenza, proprio sulle rive del Po, dove i miei genitori hanno aperto un ristorante, “Il Barattino”, quando ero piccola. In Italia, oltre a lavorare tutti i week end al ristorante, aiutando tra sala e cucina e occupandomi dell’intrattenimento musicale (ebbene si saprei teoricamente cantare e suonare il pianoforte eheh) lavoravo in uno studio grafico pubblicitario some sviluppatrice di siti web.



Quando e perché è arrivata la voglia o la necessità di lasciare l’Italia?
Quattro anni fa mi sono fidanzata con un ragazzo Svedese. Siamo stati prima in Italia 3 anni e poi abbiamo deciso di trasferirci in Svezia da lui. E’ ormai passato un anno e sono contentissima della scelta fatta!

Betty vivere in SveziaPerché hai scelto proprio la Svezia e in quale città vivi?
Abitiamo in una casa in mezzo alla foresta della Svezia del Nord, sulla costa vicino al mare. Il comune più vicino è Robertsfors e conta circa 2.000 abitanti. La città di riferimento è Umeå che dista circa 50km da noi.

Avevi già vissuto all’estero per lunghi periodi prima? Sei partita da sola o con il partner o amici?
No mai! solo qualche viaggio ma nessun trasferimento. Mi sono trasferita seguendo il mio fidanzato.

In che cosa consiste la vostra attività?
Al momento studio e lavoro. Vado a scuola tutte le mattine, ho quasi finito SFI (Swedish for Immigrants) che è il corso di svedese che il comune mette a disposizione per gli immigrati, e al pomeriggio lavoro come Freelancer dal mio studio a casa, creando siti internet e grafica per clienti italiani, tramite skype e chat.
Betty vivere in SveziaTra i miei hobby, c’è il videomaking e la fotografia! Esco con la mia Canon e faccio foto qui intorno e registro video raccontando della mia avventura in Svezia. Il mio canale youtube è La Betty in Svezia https://www.youtube.com/user/LaBettyinSvezia/
Non solo ci carico dei Vlogs e video informativi sulla Svezia, ma ho iniziato a condividere le mie lezioni di Svedese in modo divertente e simpatico per aiutare chi dall’Italia vuole studiare la lingua 🙂

Quali differenze sostanziali hai avuto modo di riscontrare a livello lavorativo rispetto all’Italia?
Ho avuto modo di fare una supplenza come insegnante in una scuola elementare, e sono rimasta stupita dall’organizzazione e dalla flessibilità lavorativa di questo paese. D’estate si aprono un sacco di posizioni lavorative come “sostituto” che in realtà sono veri e propri periodi di prova dove l’azienda valuta le persone e decide se tenerle una volta terminato il periodo estivo. Si possono mandare curriculum spontaneamente, e al contrario dell’Italia, non vengono automaticamente cestinati, ma vengono tenuti in considerazione e sono uno dei modi migliori per trovare lavoro!!

Betty vivere in SveziaCos’altro hai notato della società Svedese?
La Svezia è il paese europeo che tiene più in considerazione di tutti il livello di qualità della vita degli immigrati (extra-europei, rifugiati della guerra ecc..) dando loro vitto / alloggio / istruzione e lavoro.
Per noi europei, c’è la scuola di svedese gratuita, che è già un vantaggio enorme.

Vivere in Svezia, sotto quali aspetti è meglio che in Italia? E sotto quali aspetti è peggio?
L’unico aspetto che per alcune persone può essere negativo del vivere in Svezia è forse il lungo inverno con due mesi di giornate molto corte. Se un italiano del sud, abituato ad avere un inverno che forse dura 1 mese, può avere qualche problema con un inverno di 5 mesi, con i mesi centrali Dicembre e Gennaio con la luce del giorno dalle 8,30 alle 13.30 e il resto della giornata con il buio.
Betty vivere in SveziaAvere temperature che arrivano fino a -30° non è affatto un problema, perchè con l’abbigliamento “tecnico” che abbiamo al giorno d’oggi, e tutte le comodità che la Svezia ha sviluppato negli anni, le case sono perfettamente isolate all’interno ci sono minimo 20° (se non 25° a volte stiamo in maglietta!)
Lavorativamente parlando è molto meglio la Svezia, molte più possibilità e un livello di libertà imprenditoriale incredibile. Così come è famosissimo il “wellfare” svedese, ti fa sentire tranquillo, e se perdi il lavoro hai un anno di sussidio dello stato mentre ne cerchi un altro, insieme a millemila modi e aiuti per cercare lavoro ed essere assunto di nuovo.

Cosa consiglieresti ad altri italiani che desiderassero seguire le vostre orme in Svezia?
Se state seriamente valutando di trasferirvi in Svezia, iniziate a studiare svedese da casa, ancora dall’Italia, il prima possibile. E’ verissimo che in Svezia tutti parlano l’inglese, ma per trovare lavoro è richiesto lo Svedese, per cui per non perdere tempo, prima lo si impara meglio è.

Betty vivere in SveziaChe tipo di lavoro, attività o investimento pensi sia conveniente praticare per un italiano in Svezia?
Il sociale è un campo che in Italia è inesistente, e invece in Svezia da lavoro a tantissime persone. Assistenti, accompagnatori, infermieri sono figure professionali richiestissime. Altro campo in forte espansione è l’IT. Programmatori, Sistemisti e tutti i lavori relativi allo sviluppo tecnologico.
Così come il campo scientifico, ricercatori e assistenti di laboratorio hanno porte aperte. Serve solo sapere la lingua e la Svezia offre lavoro in tutti i campi.

Consideri l’Italia un ricordo, hai nostalgia, cosa ti manca quando sei via?
Dell’Italia, dato che non vivevo in una zona particolare, non mi manca la “terra”, mi manca solo la comodità di poter vedere amici e parenti quando voglio. Da così lontano mi devo organizzare con Video chiamate di Skype per potersi vedere e chiacchierare un po, e tra lavoro ed impegni non è sempre possibile.
Per quanto riguarda il cibo, che per un italiano solitamente è molto importante, mi sono organizzata in maniera di non farmi mancare nulla e di potermi cucinare tutto quello che mi piace di italiano e di svedese. Vivendo così isolati, faccio tutto in casa! Pane, pizza, focacce, torte per la colazione… tutto insomma 🙂

Conosci molti italiani che vivono a Umeå, li frequenti?
Mi tengo in contatto con gli italiani che vivono in Svezia tramite Facebook, ma anche un pò per colpa della distanza, non ne ho ancora incontrato nessuno!

In definitiva, consiglieresti Umeå come meta per espatriare o più per una vacanza?
Sicuramente! Entrambi! Sia che ci si vuole trasferire o solo per una visita, ci sono infinite possibilità, il mare, la città, la campagna, la foresta.. ce n’è per tutti i gusti!!

Betty vivere in SveziaContatti:

Sito web: www.labettyinsvezia.it

Youtube: www.youtube.com/user/LaBettyinSvezia

Di Massimo Dallaglio

Offerte di Lavoro in Svezia

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: