COME DIVENTARE WEB MASTER PROFESSIONISTA

Link Sponsorizzati


COME DIVENTARE WEB MASTER PROFESSIONISTA E LAVORARE OVUNQUE AL MONDO

Le conoscenze base per poter diventare un Web Master Professionista comprendono un buon uso di diversi linguaggi: dall’HTML al CSS e Javascript, oltre alla conoscenza dei programmi di grafica e fotoritocco come Adobe Photoshop, infine deve sapere installare vari tipi di CMS (content management system) e possedere un’ottima preparazione SEO (Search Engine Optimization).

Link Sponsorizzati


Con l’avvento di internet e la sua diffusione, l’universo professionale (e non) si è trasformato, plasmando i propri strumenti e adeguandosi a questa nuova forma di comunicazione. Aziende, enti, negozi, redazioni, strutture di qualsiasi tipo hanno adottato un nuovo sistema per farsi conoscere: una vetrina digitale dove esporre il proprio operato, un sito web per farsi raggiungere da qualunque internauta attraverso i motori di ricerca. Questo biglietto da visita virtuale è ormai indispensabile per qualsiasi attività: ma chi si occupa di realizzare un portale internet? A chi ci si deve rivolgere? La nascita delle tre W (World Wide Web) ha portato lo sviluppo e la diffusione di nuove figure professionali, che si occupano di lavorare nel mondo del web: prima fra tutte, quella del Web Master.



Web master Chi è il Web Master

Il Web master è colui che si occupa di progettare e realizzare un sito internet. Il suo ruolo è quello di costruire un portale secondo le principali regole del web, seguirne la parte tecnica e supervisionare le attività degli altri operatori (quali grafici e redattori di contenuti). Sviluppa le applicazioni client e server, segue tutte le fasi di sviluppo (analisi, progettazione, implementazione e test) ed è responsabile dell’avvio del sito in rete. Il Web master si occupa inoltre di indicizzare il portale, garantendogli un posizionamento strategico all’interno dei principali motori di ricerca. Nell’ordine, il suo ruolo prevede: scelta dell’host più adatto, a seconda delle esigenze del committente; realizzazione tecnica del portale, con caratteristiche grafiche idonee all’utilizzo che si farà del sito; esecuzione di test, ossia la verifica della funzionalità del sito per individuare e correggere eventuali errori; pubblicazione e lancio della vetrina sul web; supervisione e gestione del sito, problem solving e assistenza clienti. In ogni caso, non sempre un Web master segue tutte le fasi elencate o soltanto esse: anche se generalmente è di sua competenza la costruzione tecnica del sito, in un portale di piccole e medie dimensioni può occuparsi anche della grafica e dei contenuti; nel momento in cui sia in grado di seguire e realizzare in piena autonomia tutti gli aspetti di un portale, può definirsi un vero e proprio web manager.

Competenze del Web Master

Un Web master, per poter praticare questa professione, deve acquisire diverse competenze, che riguardano prima di tutto una buona preparazione informatica, la conoscenza strutturale del web e degli standard qualitativi emanati dal W3C (World Wide Web Consortium). Le conoscenze base per poter diventare un Web master comprendono un buon uso dell’HTML, linguaggio utilizzato per i documenti ipertestuali, costituito da una serie di codici che comprendono le caratteristiche (colore, funzione, dimensioni, impaginazione, grafica) di un contenuto, sia testuale che non; comprensione del CSS, linguaggio usato per separare i contenuti (linguaggio HTML) dalla formattazione (aspetto dei contenuti agli occhi degli internauti) e facilitarne la programmazione; conoscenza di programmi di grafica e fotoritocco come Adobe Photoshop e di Javascript, linguaggio interpretato orientato agli oggetti software, che gli consente di comunicare tra loro; saper installare un CMS (content management system), ossia un sistema che permette una più semplice gestione dei contenuti per siti amministrabili. Inoltre, è necessario possedere un’ottima preparazione SEO: il Search Engine Optimization riguarda l’indicizzazione di un sito sulla rete, ovvero quella serie di attività volte ad aumentare il numero di visite ad un portale grazie al suo posizionamento strategico nei motori di ricerca. È un’operazione di marketing che riguarda sia la sorgente del sito che i suoi contenuti e costituisce l’aspetto più importante: un sito perfetto dal punto di vista grafico e redazionale, non può avere successo senza un’efficace ottimizzazione, perché sarà difficilmente raggiunto da un numero elevato di utenti. Fondamentale è l’utilizzo di tag: ogni testo web deve contenere parole chiave mirate e studiate in base ad una possibile ricerca, facendo si che digitando su Google un termine contenuto nelle pagine del sito, l’utente sia indirizzato ad esso. Il Web Master dev’essere quindi anche un perfetto SEO specialist e garantire alla vetrina che costruisce e mostra al pubblico, un’ubicazione privilegiata nella via principale del web. Esistono diversi corsi finalizzati ad apprendere le principali tecniche di posizionamento strategico: sui siti www.courseforme.it, www.ied.it (sezione corsi), www.emagister.it, www.advenio.it, www.corsiturismo.ite molti altri, è possibile scegliere fra diverse proposte formative.

Come diventare un Web master

In molti scelgono di diventare Web Master attraverso un percorso autodidatta, imparando cioè il mestiere mediante lo studio di testi e manuali di informatica applicata e, contemporaneamente, mettendo in pratica le nozioni apprese. Numerose sono le guide on line disponibili per coloro che vogliano iniziare a studiare il mestiere: all’indirizzo www.mrwebmaster.it/didattica è possibile consultare diversi testi utili per muovere i primi passi e specializzarsi. Per diventare un Web Master qualificato però, ovvero un web engineer (ingegnere del web), è necessario possedere, oltre alle conoscenze tecniche, un titolo di studio professionalizzante come una laurea o un attestato. Se la passione per il web è stata sempre presente, o lavorate già nel campo ma desiderate arricchire le vostre competenze, potete optare per un corso di laurea in Informatica applicata e Ingegneria informatica. In alternativa, sono disponibili numerosi corsi per diventare Web Master, sia on line che in aula, gratuiti o a pagamento: all’indirizzo www.corsi-web.com è possibile consultare un elenco di corsi formativi, oltre a numerosi consigli utili su come accedere alla professione. La regola fondamentale per imparare al meglio ed in fretta è una sola: fare moltissima pratica e sperimentare sul campo le informazioni acquisite, sia a livello amatoriale che professionale. 

comp2Lavorare come Web master

Una volta imparato il mestiere, potete svolgere la professione sia come dipendenti che in qualità di free lance. Potete inserirvi all’interno di una Web agency, lavorando in team e condividendo la costruzione del sito con altri programmatori e specialisti del web, oppure gestire una rete clienti in proprio, curando ogni aspetto della costruzione di un portale. Nel secondo caso, dovrete possedere tutte le competenze e capacità tecniche necessarie per far fronte a qualsiasi richiesta, necessità e risoluzione di problemi legati alla realizzazione del portale. Ad oggi, quello del web è uno dei pochi settori che offre consistenti possibilità di lavoro: è moderno, è il futuro, è il nuovo mondo dove le aziende approdano, è la nuova frontiera del business. Editori di Contenuti che trasforma gli appunti forniti da chi conosce la materia specifica, in testo scritto nel linguaggio di chi si presume sarà il visitatore e nella forma che l’azienda ritiene necessaria per la tipologia di sito. Ecco perché molti, specialmente uomini, si appassionano sempre di più a questa professione in ascesa: per questo, è importante sapersi distinguere, apprendere più nozioni possibili e conoscere, via via, un numero maggiori di programmi, optando per quelli più sofisticati e moderni per arrivare ad essere un Web master a 360°. La Localizzazione “più che la traduzione”, è specializzata nel trasformare un sito destinato per un mercato in uno rivolto ad un mercato differente. Occorre considerare i diversi schemi mentali e il differente simbolismo dei diversi paesi, la terminologia utilizzata per le ricerche sui motori e vari altri aspetti.

di Francesca Argentati

Aggiornato da Alberto Rossini, internetexpert.it 03/02/2015

Se hai bisogno di un sito internet contattami: info@internetexpert.it | internetexpert.it

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: