ELEZIONI AMERICANE: IL RACCONTO LIVE DI UN LICEALE ITALIANO

“In questo preciso momento, mentre scrivo, Donald Trump ha già raggiunto la soglia dei 259 voti. Ma un buon 70% delle persone non sta votando per il Presidente che vorrebbe a capo del Paese, ma contro quello che non vuole..."”

Link Sponsorizzati


ELEZIONI AMERICANE: IL RACCONTO LIVE DI UN LICEALE ITALIANO

La sera dell’8 novembre 2016 Federico, brillante liceale italiano che sta terminando il liceo negli Stati Uniti, ha preso carta e penna e, davanti alla tv insieme alla famiglia americana con cui sta vivendo, ha fissato un pezzo di storia (non solo americana ma del pianeta) alla quale stava assistendo, consapevole dell’unicità della sua opportunità: non molti cittadini europei possono dire di aver vissuto sul suolo e in una casa americana un’elezione presidenziale.

Federico è negli States per trascorrere in una scuola locale la 4° superiore con il  programma WEP Anno scolastico all’estero. Il ragazzo infatti è fra i numerosi studenti italiani che, tra settembre e gennaio, sono partiti per gli Stati Uniti per frequentare un trimestre, un semestre o un anno scolastico. Attraverso questo programma, infatti, i giovani liceali possono vivere parte della loro carriera scolastica (il 4° anno appunto) in una scuola straniera, ospitati, per tutta la durata del soggiorno, da una famiglia del posto.

Link Sponsorizzati



Cosa vorrai ricordarti di questa notte fra 10, 20 o 30 anni?

In questo preciso momento, mentre scrivo, Donald Trump ha già raggiunto la soglia dei 259 voti elettorali. I democratici iniziano a rendersi conto che quella che due anni fa sembrava una possibilità remotissima potrebbe realmente avverarsi.

Per vincere a Trump bastano 11 voti, a Hillary ne servirebbero 61. Il mio host father e il mio secondo fratello fissano lo schermo tifando per Trump, mia madre è un misto tra l’incredulo e il felice.



liceo-negli-stati-uniti-studiare-negli-usa-wep-Pare proprio che Trump stia per diventare il nuovo Presidente degli Stati Uniti.

Fino ad oggi, non mi ero reso conto dell’importanza dell’evento che stavo osservando così da vicino.

La tendenza nella mia cittadina – ma in generale su tutto il territorio – è che un buon 70% delle persone non sta votando per il Presidente che vorrebbe a capo del Paese, ma contro quello che non vuole.

Se fossi un cittadino americano e dovessi scegliere a chi affidare il Governo degli States, prima di presentarmi ai seggi avrei senza dubbio vagliato l’ipotesi di un trasferimento in Canada. Donald ha spesso fatto affermazioni sopra le righe.

Riguardo alla Clinton è molto diffusa, soprattutto qua a Carterville, l’idea che sia coinvolta nel suicidio di Vince Foster e in altri scandali per i quali non ha subito la pena che le spettava.

A rendere la situazione ancora più complessa c’è il sistema elettorale, che ritengo poco democratico. In tutto il Sud dell’Illinois Trump spopola ma la capitale, Chicago, che conta 10 milioni di persone dei 13 in tutto lo Stato, storicamente si è sempre schierata sul lato democratico.

Il partito di Hillary infatti si è aggiudicato i 20 voti elettorali che lo Stato offre.

Con questo sistema elettorale può capitare che la maggioranza del territorio voti un partito che, nonostante questo, non riesca comunque ad aggiudicarsi i grandi elettori assegnati.

liceo-negli-stati-uniti-studiare-negli-usa-wep-

“Il nostro voto non conta niente”…  ho sentito dire spesso…

A scuola ai professori non è permesso di esprimersi nemmeno con giudizi obiettivi. A volte ho l’impressione che l’istituzione scolastica in generale sia molto indietro rispetto all’Italia e all’Europa per quanto riguarda l’educazione al libero pensiero e alla costruzione di un’opinione critica.

Il 42% delle persone crede che la Genesi sia una verità assoluta, motivo per cui non è permesso insegnare la teoria evoluzionistica a scuola.

Quando penso agli Stati Uniti da cittadino italiano, penso alla Apple, allo sviluppo tecnologico. Invece sto scoprendo che la nostra società, sotto diversi aspetti, è molto più progredita di quanto si possa pensare.

liceo-negli-stati-uniti-studiare-negli-usa-wep-Sto scrivendo da un’ora ma nonostante questo mancano ancora una decina di Stati al conteggio.

Trump è sempre in testa…

www.wep.it

WEP Milano – 02 659 8510
WEP Roma – 06 4559 7250
WEP Torino – 011 668 0902
WEP Bologna – 051 039 4034
WEP Oderzo (TV) – 0422 178 6153

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: