Giorgia Gagliardini ha deciso di trasferirsi a vivere a Montevideo in Uruguay

Link Sponsorizzati


GIORGIA GAGLIARDINI HA DECISO DI TRASFERIRSI A VIVERE A MONTEVIDEO IN URUGUAY

Giorgia Gagliardini 20enne della provincia di Ancona, nell’aprile 2013 è partita per andare a trovare suo padre in Uruguay. Una volta giunta a destinazione e fatti i dovuti paragoni con l’Italia, ha deciso di non fare più ritorno; ha deciso di trasferirsi a vivere a Montevideo in Uruguay dove adesso si sta occupando di fare conoscere l’Italia agli uruguayani tramite pacchetti di viaggi in Italia: “… Ora sto provando a vendere dei pacchetti di viaggi per far scoprire agli Uruguayani,  il mio paese di origine, la cultura, la storia, la gastronomia e tutte le bellezze che l’Italia offre, tutto questo mi e venuto i mente perché qui in Uruguay ci sono molte persone di origine italiana, e ho pensato bene che questo progetto potrebbe essere interessante per tutti questi oriundi italiani che hanno le loro radici nel nostro paese. …”

Link Sponsorizzati


Giorgia Gagliardini vivere a MontevideoCiao, raccontaci un po’ di te… come ti chiami, di dove sei e cosa facevi quando eri in Italia?
Mi chiamo Giorgia Gagliardini sono di un paesino chiamato Santa Maria Nuova in provincia di Ancona.
Ho 20 anni e quando ho lasciato l’Italia ero senza lavoro, pero nell’estate del 2012 ho lavorato una stagione in un hotel di Senigallia come aiuto cuoca, che e stata la mia prima esperienza lavorativa.
 
Quando e perché è arrivata la voglia o la necessità di lasciare l’Italia?
Ho lasciato l’Italia ad aprile 2013 per venire a trovare mio padre  qui in Uruguay, dove lui aveva aperto un locale di Chiviteria (piccola ristorazione), visto che in Italia la situazione peggiora giorno per giorno, ho deciso di restare qui, anche perché mi e piaciuto fin dall’inizio il modo di vivere (OCCHIO NON SONO IN PARADISO, AHAHAAH).



Perché hai scelto proprio l’Uruguay e in quale città vivi?
Adesso vivo a Montevideo, la capitale dell’Uruguay, una città di 1 milione e mezzo di abitanti dove si vive una realtà come una grande città europea. Spostandoti con gli autobus all’interiore del paese,le persone e il modo di vivere cambiano, le persone sono molto tradizionalisti e a volte si può notare una personalità più fredda.
Qua, a Montevideo, le persone sono molto cordiali e se ti serve una mano puoi trovare l’apporto giusto.

Giorgia Gagliardini vivere a Montevideo
 
Giorgia Gagliardini vivere a MontevideoAvevi già vissuto all’estero per lunghi periodi prima?
Prima di trasferirmi in Uruguay non avevo mai vissuto fuori Italia, solo delle piccole vacanze in europa e una in Brasile.

Sei partita da sola o con il partner o amici?
Sono arrivata qui con un mio cugino per scoprire come si poteva vivere dall’altra parte del mondo, con una cultura e un modo di pensare decisamente diverso da quello europeo, la decisione di mio cugino e stata quella di ritornare in Italia e la mia e stata quella di provare a vivere e scoprire questa nuova vita diversa d quella che avevo vissuto fino ad ora.

In che cosa consiste la tua attività?
Ora sto provando a vendere dei pacchetti di viaggi per far scoprire agli Uruguayani,  il mio paese di origine, la cultura, la storia, la gastronomia e tutte le bellezze che l’Italia offre, tutto questo mi e venuto i mente perché qui in Uruguay ci sono molte persone di origine italiana, e ho pensato bene che questo progetto potrebbe essere interessante per tutti questi oriundi italiani che hanno le loro radici nel nostro paese.

Giorgia Gagliardini vivere a MontevideoQuali differenze sostanziali hai avuto modo di riscontrare a livello lavorativo rispetto all’Italia?
Io non tengo molta esperienza nel campo lavorativo, ne in Uruguay ne in Italia, data la mia età. Pero quello che ho potuto riscontrare parlando con i miei coetanei di qua, il lavoro e visto con un altra ottica rispetto noi Europei, perché si accontentano di vivere giorno per giorno (CHIARO NON TUTTI!) quindi lavorano per vivere e non vivono per lavorare.

Cos’altro hai notato della società uruguaiana?
Come paese del sud America, l’Uruguay non e poi così tanto pericoloso, ovviamente come tutte le città ci sono le zone rosse, con furti, rapine e omicidi. La maggior parte della gente sono di religione cattolica, dato che sono maggiormente di origine spagnola e italiana. La politica e molto sentita con i 3 partiti politici che ci sono: FRENTE AMPLIO, PARTITO NACIONAL E PARTIDO COLORADO, da 10 anni il Fronte Amplio ha fatto crescere molto il paese, dopo la crisi del  2002, le persone hanno più potere di acquisto perché il governo si e dato da fare per la crescita del paese.

Come è avvenuta la tua integrazione in una realtà locale sostanzialmente differente da quella italiana?
Non e facile cambiare vita da un giorno all’altro, a me mi e cambiata il 22 aprile 2013… Arrivata qua, senza conoscere la lingua e nessuno, mi sono fatta coraggio per integrarmi conoscendo giorno per giorno persone nuove.
 
Vivere in Uruguay, sotto quali aspetti è meglio che in Italia? E sotto quali aspetti è peggio?
In questo piccolo paese si vive bene perché puoi vivere una varietà di situazioni, come dicevo si va dalla capitale a luoghi incantevoli come Punta del Este, Maldonado, Rocha, Punta del Diablo, Colonia Sacramento e altri centri, dove puoi vivere a contatto con la natura e con molta tranquillità.
Pensare che l’Uruguay e una paese del 3 mondo e un concetto sbagliato. Ti dico perché, la vita e cara non come si pensa dall’Europa e dall’Italia che essendo un paese dell’America latina, tutto sia economico.

Cosa consiglieresti ad altri italiani che desiderassero seguire le tue orme e aprire un’attività in Uruguay?
Consiglierei che prima di decidere di vivere in Uruguay, bisognerebbe fare un viaggio per vedere se questo paese può essere la tua giusta scelta.

Giorgia Gagliardini vivere a MontevideoChe tipo di lavoro, attività o investimento pensi sia conveniente praticare per un italiano in Uruguay?
Aprire un attività non e semplice, pero non impossibile, ovviamente bisogna vedere l’ intenzione e cosa si vorrebbe fare.
Qua in Uruguay si lavora molto con la ristorazione immobiliaria e turismo.

Consideri l’Italia un ricordo, hai nostalgia, cosa ti manca quando sei via?
L’Italia non la considero affatto un ricordo, anzi sempre la tengo nel mio cuore
come la mia famiglia (ahahahah)… questa per me e un esperienza che mi ha fatto crescere, e giorno dopo giorno continua a farmi crescere, pero non so se questo paese sarà la mia dimora per i mio futuro.
Ora vivo questa nuova vita pienamente, pero data la mia eta non saprei quale sarà il mio futuro.

Conosci molti italiani che vivono a Montevideo, li frequenti?
Conosco alcune persone italiane che si sono trasferite qui, alcune di persona e alcune tramite Facebook.

Saluto con un detto uruguayo VAMOS ARRIBA URUGUAY!

Di Massimo Dallaglio

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: