Giuseppe vive in Svizzera a Zurigo dove lavora come croupier

Link Sponsorizzati


GIUSEPPE VIVE IN SVIZZERA A ZURIGO DOVE LAVORA COME CROUPIER

Giuseppe, come ama definirsi lui, è il “classico ragazzo di paese del sud con tanta ma tanta ambizione”. Cresciuto in un paesino in provincia di Avellino, Giuseppe fin da piccolo amava giocare a carte con i suoi amici. Dopo il diploma e diversi tipi di lavori al nord, la crisi travolge l’azienda dove lavorava costringendolo, al ritorno al paesello… Fino a quando un colpo di fortuna gli fa scoprire l’esistenza di vere e proprie scuole per Croupier, tra cui la Cerus, l’accademia grazie alla quale è diventato croupier consentendogli di costruirsi una solida carriera da croupier in Svizzera. Questa la sua storia.

Link Sponsorizzati


Giuseppe Caccaviello croupier svizzeraCiao  Giuseppe, vuoi presentati ai nostri lettori?
Mi chiamo Giuseppe Caccaviello e sono nato il 27/05/85 ad Ariano Irpino (AV), 1.82 occhi azzurri e capelli castani. Un ragazzo semplice, rispettoso, educato, con tanti valori, diciamo il classico ragazzo di paese del sud, con tanta ma tanta ambizione.
Cresciuto in un piccolissimo paesino della provincia di Avellino, Luogosano (1000 abitanti) 3 sorelle e 2 fratelli, una grande famiglia, normalissima. Cresciuto in questo paesino di collina, in mezzo a calma e tranquillita’, dove fin da piccolo (6 anni) amavo giocare a carte, uno dei passatempi di noi ragazzini, all’epoca. Mi diplomo all’ Istituto Tecnico per Geometri di Avellino e coltivo quando posso le mie passioni, pallavolo, bocce, canto e musica in generale.



Di dove sei e cosa facevi quando eri in Italia?
Fin dai 16 anni faccio il cameriere nei vari ristoranti dell’Irpinia e fuori, durante i fine settimana e durante le estati, senza mai tralasciare le mie amicizie (i nostri punti d’incontro sia d’estate che d’inverno erano sempre i bar del paese, dove non mancava mai una partita a carte, crescendo è un piacere che porto con me tutt’ora) e la mia famiglia, molto importanti nella mia vita.
Dopo il diploma comincio a fare l’elettricista industriale per un’azienda di Milano, con la quale giro nei vari cantieri in Italia (Vasto, Milano, Torino, Catanzaro, Foggia, Casalpusterlengo, Lodi e altri) e con la quale mi tolgo tante soddisfazioni: prendo un secondo diploma da elettricista, faccio un corso come responsabile della sicurezza e comincio a ricoprire ruoli con responsabilità.

Quando e perchè è arrivata la voglia o la necessità di cambiare vita e cambiare lavoro?
La crisi avanza e l’azienda chiude (Classica storia italiana) , torno nel mio paesino, ma con il passar del tempo mi rendo conto che è un ambiente troppo stretto per le mie ambizioni, è vero ho la mia famiglia e i miei amici, ma io non volevo sopravvivere, volevo vivere, un lavoro che mi desse soddisfazioni e tanto altro. Allora decido di partire per il Canada, dove passo i 3 mesi più belli della mia vita, esperienza incredibile da tutti i punti di vista, al che decido di tornare in Italia e di fare un Working-Holiday VISA per il Canada e trasferirmi li’, con la solita burocrazia Italiana passano mesi e mesi, nei quali una sera, con un amico, mentre giocavamo a poker in un torneino tra amici, e io facevo il dealer pensammo che sarebbe stato bello intraprendere una carriera del genere.
Giuseppe Caccaviello croupier svizzeraAl sud (BIGOTTI)  questo tipo di carriere sono viste comunque in maniera strana, e dato che non ci sono casinò e niente del genere, non avevamo nessuna idea di come fare… un lampo ci porta online e scopriamo che ci sono delle vere e proprie accademie per Croupier, tra cui la Cerus.… pieno di entusiasmo il giorno dopo telefono e prendo un appuntamento con la Cerus Roma… dopo una settimana vado a Roma e incontro Jerome e Jonathan, i due trainer della Cerus.

A quale scuola croupier di sei rivolto?
I 2 ragazzi mi ispirano subito fiducia con le loro parole, ma comunque in questa società dove non puoi fidarti di nessuno, non volevo affidare i miei risparmi a degli sconosciuti a caso, quindi prendo informazioni e dopo un po’ di giorni decido che era l’accademia giusta, soprattutto perche’ garantisce il lavoro a fine corso.
Vivo un’esperienza bellissima, conosco persone incredibili con i quali mantengo un grande rapporto tutt’ora a Distanza, nei vari casinò in giro per il mondo.
Jerome e Jonathan avendo una esperienza di tanti anni nel settore sono 2 trainer eccezionali oltre che a 2 persone sempre disponibili e pronte ad aiutarti.
Giuseppe Caccaviello croupier svizzeraLa Cerus diventa una grande famiglia insomma per me. Faccio i 3 mesi di corso a Roma e poi parto con i miei nuovi amici all’avventura… una vera e propria avventura, ci ritroviamo a Manchester, con una conoscenza veramente base dell’Inglese e cominciamo le 3 settimane di corso full immersion in Inglese, un’esperienza magnifica, che mi da tante soddisfazioni, su più di 25 persone (tra italiani, francesi e spagnoli) riesco per 3 settimane di fila ad arrivare primo ai test settimanali, sia pratici che scritti.

Hai trovato subito lavoro o hai faticato?
Conquistando 3 volte la coppa d’oro (non si vinceva nulla di materiale, ma la soddisfazione era troppo grande , sentivo che stavo riuscendo in qualcosa). Non passano neanche 2 settimane di corso e 2 che poi diventano i miei futuri manager, passano a farci visita durante il training (nel G Casino di Manchester, Bury New Road) e decidono di assumermi appena finito il corso, ero strafelice, era il mio primo Casinò… (Grosvenor Casino Salfor, Regent Road)… e cosi’ via via tutti assunti anche gli altri, devo dividermi dai miei amici ma comincia una grande avventura. Il mio obiettivo e’ la svizzera, ma non assumono con meno di 2 anni di esperienza. Passano 8 mesi nei quali mesi avevo tappezzato la Svizzera con i miei CV ed avevo cominciato ad imparare il Francese , fino a che per un’urgenza (mancanza improvvisa di croupier) il Casino di Crans-Montana mi chiama e dopo tutte le procedure di colloqui e prove ai tavoli, e’ molto entusiasta di me e mi assume a tempo indeterminato.
Giuseppe Caccaviello croupier svizzeraMi sentivo in cielo, avevo solo 8 mesi di esperienza ed ero gia’ un croupier in Svizzera, i migliori stipendi d’europa, ed ero a 4 passi dalla mia amata patria, ma la mia ambizione non muore li’, e dopo soli 8 mesi ancora, riesco a farmi assumere dal Casinò Barriere di Montreux, grande altro traguardo, uno dei casinò con +gioco in Svizzera, qui miglioro tantissimo tecnicamente e soprattutto migliora tantissimo anche il mio francese.
Ma la mia ambizione vuole ancora di+, e capisco che la Svizzera tedesca sarebbe ancora meglio da tanti punti di vista, ma il tedesco e’ traguardo troppo difficile, senza la lingua nn vai da nessuna parte.

Dove lavori adesso?
Ma la mia testardaggine nn si ferma, comincio un corso di tedesco, e dopo 10 mesi che sono a Montreux il casinò di Baden si accorge di me, mi presento li’ giacca e cravatta con il mio CV e riesco ad avere un incontro con le risorse umane e poi un table test.. il mio tedesco e’ veramente pessimo, ma decidono comunque di assumermi per la mia simpatia, intraprendenza e le mie qualità per questo lavoro.(Grand Casino Baden). ora mi ritrovo in un casinò bellissimo, siamo cm una famiglia, tutti mi aiutano con la lingua e sto veramente bene, studio di giorno e lavoro di notte, con il tedesco va meglio giorno dopo giorno.

Giuseppe Caccaviello croupier svizzeraIn che cosa consiste esattamente la tua attività?
Lavoro per lo più di notte, delle volte anche fino alle 6 di mattina, 40 ore settimanali, con pause di 15 minuti ogni 45 minuti di lavoro.
Praticamente sono in continuo contatto con persone che vengono a giocare al casino’, io gestisco i vari giochi che ci son nel casinò, roulette, blackjack, poker, con delle determinate procedure internazionali e siamo tutti super sorvegliati 24h su 24 da telecamere e microfoni, il nostro lavoro e’ fatto al 90 per cento da manipolazione di gettoni e calcoli matematici a mente.

Guardando indietro, come consideri questa tua scelta di lavorare come croupier?
Ora mi ritrovo a parlare 3 lingue più la mia in soli 2 anni, ho fatto una carriera incredibile da tutti i punti di vista, lavoro in un ambiente rilassante, no stress, mi pagano molto ma molto bene, mi rispettano sul lavoro e sono felice. Non avrei mai pensato che una piccola passione come le carte, mi potesse dare un vero futuro.

A che profilo di persone è maggiormente indicato il lavoro da croupier?
E’ un lavoro che consiglierei a tutti i giovani Italiani che sono a spasso a far nulla, poi dai 20 ai 50 è aperto a tutti… ti diverti, giri il mondo, impari una marea di lingue, conosci un mondo di persone, apre tanto la tua mente essendo a contatto con persone di tutti i tipi e se t appassiona come ha fatto con me, ti porta tantissime soddisfazioni.
Per me rimane comunque per il 50% un gioco, vado a lavoro sempre con piacere e con il sorriso (e pensare che mi pagano per fare questo) è una vera passione.

Sito: www.corsicroupier.it

Email: giuseppec1985@yahoo.it

Di Massimo Dallaglio

LEGGI LE ULTIME OFFERTE DI LAVORO IN SVIZZERA

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: