Gloria e Tony si sono trasferiti in Senegal dove stanno completando il loro B&B

Link Sponsorizzati


GLORIA E TONY SI SONO TRASFERITI IN SENEGAL DOVE STANNO COMPLETANDO IL LORO B&B

Gloria e Tony sono da sempre amanti dell’Africa, così hanno deciso di trasferirsi a vivere e lavorare in Senegal dove stanno terminando la costruzione del loro bed & breakfast, e nel frattempo, essendo contattati da molti connazionali che vogliono venire qui per vivere ed investire, forniscono informazioni e aiuti necessari per rendere più chiaro e agevole il trasferimento. “… Il Senegal è un paese in forte via di sviluppo dove l’ economia continua a crescere grazie anche agli investimenti da parte di paesi stranieri, come ad esempio il nuovo aeroporto internazionale … o le piccole e medie imprese europee, o anche la forte espansione libanese a livello commerciale. Tutto ciò spiega anche il rientro di molti senegalesi nel proprio paese dopo aver tentato la ricerca di prospettive lavorative migliori in altri…”

Link Sponsorizzati


Ciao, raccontaci un po’ di te… come ti chiami, di dove sei e cosa facevi quando eri in Italia?
Ciao sono Gloria di Roma, ho quasi 30 anni e prima di trasferirmi in Senegal lavoravo presso un settimanale di finanza con un “bel contratto a tempo indeterminato”.



Quando e perché è arrivata la voglia o la necessità di lasciare l’Italia?
Beh c’è da dire che ho sempre amato viaggiare e scoprire nuovi luoghi e nuove culture e questo ha sicuramente influenzato la mia scelta che si è trasformata in necessità all’inizio dell’anno corrente, quando ho iniziato ad avere problemi di salute a causa di pressione e stress lavorativo in più il mio compagno nello stesso periodo ha ricevuto un piccolo risarcimento dopo un incidente sul posto di lavoro che gli costò un amputazione di una parte del piede e così stanchi, io di perdere la dignità per un occupazione ormai cosa rara nel nostro paese a causa della crisi e lui non più idoneo a certi mestieri, abbiamo deciso di fare il grande cambiamento.

Gloria vivere in Senegal viaggi vacanze bedbrekfas

Perché hai scelto proprio il Senegal e in quale città vivi?
Il Senegal è stato scelto perché siamo due amanti dell’Africa ed è un paese non conosciuto da noi italiani come luogo di vacanza o tanto meno per viverci a differenza di altri paesi africani ormai saturi come il Kenya. Noi ci troviamo precisamente sulla Petite Cote, meta turistica internazionale e nazionale e luogo di residenza di molti europei.

Gloria vivere in Senegal viaggi vacanze bedbrekfas

Avevate già vissuto all’estero per lunghi periodi prima?
E’ la prima volta che siamo all’estero per così tanto tempo, in precedenza abbiamo sfruttato i nostri mesi estivi di ferie per girare, conoscere e valutare per un eventuale trasferimento. Siamo stati in Asia un paio di volte, in America centrale, in gran parte d’ Europa ed in altri paesi dell’Africa ma la nostra scelta si è fermata in Senegal ed eccoci qua !!

Sei partita da sola o con il partner o amici?
Sono partita con il mio compagno con il quale ho sempre condiviso la necessità di vivere con una qualità di vita migliore rispetto a prima anziché rincorrere grandi pretese economiche.

Gloria vivere in Senegal viaggi vacanze bedbrekfas

In che cosa consiste la vostra attività?
Noi ci occupiamo principalmente di turismo: gestiamo varie soluzioni di pernottamento, escursioni, tour per il Senegal e sopratutto stiamo per terminare la costruzione del nostro “chambres d’hotes” ovvero un bed & brekfast, nello stesso tempo però essendo contattati anche da molti connazionali che vogliono venire qui per vivere ed investire forniamo con piacere tutte le informazioni e aiuti necessari per rendere più chiaro e agevole il trasferimento.

Gloria vivere in Senegal viaggi vacanze bedbrekfast

Come avete affrontato e risolto il problema del visto?
Noi siamo arrivati qui con un classico visto turistico con validità di 3 mesi e allo scadere con la presentazione dell’acquisto di un terreno, dell’apertura di un conto corrente ed un progetto lavorativo abbiamo richiesto ed ottenuto la residenza valida 6 mesi e rinnovabile ad ogni scadenza.

Quali differenze sostanziali hai avuto modo di riscontrare a livello lavorativo rispetto all’Italia?
Beh c’è da dire che ora faccio quello che ho sempre sognato: vivere in un luogo di vacanza, promuoverlo e farlo conoscere con grande entusiasmo a ritmi sicuramente diversi a quelli che noi conosciamo e forse questa è la più grande differenza al quale con piacere devi abituarti.

Cos’altro hai notato della società senegalese?
Il Senegal è un paese in forte via di sviluppo dove l’ economia continua a crescere grazie anche agli investimenti da parte di paesi stranieri, come ad esempio il nuovo aeroporto internazionale che sarà operativo da luglio 2015 a pochi chilometri dalla Petite Cote, progettato e finanziato in parte da società dell’Arabia Esaudita, o le piccole e medie imprese europee, o anche la forte espansione libanese a livello commerciale. Tutto ciò spiega anche il rientro di molti senegalesi nel proprio paese dopo aver tentato la ricerca di prospettive lavorative migliori in altri.
Qui vige la Repubblica democratica semipresidenziale, laica e sociale, multipartitica. Nel panorama africano, il Senegal rientra nei paesi con una situazione sociale abbastanza tranquilla grazie anche alla convivenza serena di varie etnie e religioni conosciuta come cousinage (cioè “cugini per scherzo”) che esiste tra loro.
Per questo il Senegal possiede senza dubbio una delle popolazioni più simpatiche e ospitali del continente nero la cosidetta teranga. Ed inoltre cosa molto importante in questo periodo non è un paese a rischio EBOLA essendo stato tra le prime nazioni a chiudere le frontiere con i paesi a rischio, si è verificato solo un caso di un ragazzo arrivato clandestinamente dalla Guinea a Dakar, dove grazie alla presenza di valide strutture e personale è stato guarito.

Gloria vivere in Senegal viaggi vacanze bedbrekfastCome è avvenuta la tua integrazione in una realtà locale sostanzialmente differente da quella italiana?
Ci siamo integrati con la popolazione con rispetto ed umiltà portando quello che di meglio potevamo offrire dal nostro paese, un turismo pronto a conoscere una nuova storia, una nuova cultura e dei nuovi luoghi stupendi e magici rispettando le tradizioni e questo ha portato anche ad un appoggio familiare e risolutivo dalle persone locali a seguito di mal intenzionati nostri connazionali che hanno provato a truffarci in merito al nostro progetto.

Vivere in Senegal, sotto quali aspetti è meglio che in Italia? E sotto quali aspetti è peggio?
Come già anticipato, qui è vivere come se si fosse sempre in vacanza, ci sono servizi strutture e la capitale Dakar che ormai è una città internazionale.
Ma bisogna sempre ricordarsi che siamo in Africa quindi è palese che ci siano delle piccole differenze dal nostro quotidiano ma alla quale ci si può abituare con serenità.

Cosa consiglieresti ad altri italiani che desiderassero seguire le vostre orme in Senegal?
La prima cosa che consigliamo sempre è la cosiddetta vacanza esplorativa in modo tale di valutare il tutto con i propri occhi e sopratutto non affidarsi ad intermediari per i propri affari, è bene prendersi un periodo per comprendere le leggi, la cultura le possibilità … Il costo della vita in Senegal è piuttosto basso rispetto all’Italia, quindi ci si può prendere del tempo in tutta tranquillità per decidere il proprio futuro.

Gloria vivere in Senegal viaggi vacanze bedbrekfastChe tipo di lavoro, attività o investimento pensi sia conveniente praticare per un italiano in Senegal?
Come nel resto del mondo il made in Italy è sempre ben accetto, dalla ristorazione ai prodotti edili come anche la stessa mano d’opera in vari mestieri. Ci sono anche molte possibilità nell’importazione di veicoli o affittare residenze acquistate come forma di investimento, cosa molto frequente qui tra i pensionati europei.

Consideri l’Italia un ricordo, hai nostalgia, cosa ti manca quando sei via?
Sicuramente l’ Italia è il nostro punto di partenza e sarà anche un punto di ritorno, ma per ora del nostro paese sentiamo la mancanza solamente dei nostri affetti: famiglia e amici più cari, ma che comunque entrambi vengono a trovarci.

Conosci molti italiani che vivono sulla Petite Cote, li frequenti?
Abbiamo avuto modo di conoscere italiani, ma non c’è una frequentazione tra di noi, ognuno tende un po’ a vivere la vita propria.

Gloria vivere in Senegal viaggi vacanze bedbrekfast

In definitiva, consiglieresti il Senegal come meta per espatriare o più per una vacanza?
Magari con la scusa di espatriare prima si può fare un indimenticabile vacanza, noi accompagniamo i nostri clienti sempre con grande entusiasmo nelle escursioni e tour per rimanere ogni volta stupidi da questi luoghi bellissimi e magici che ci regalano sempre delle nuove emozioni.
 
Gloria e Tony
Sito: www.letempsdusoleil.com
Email: letempsdusoleil@gmail.com
Facebook: Soleil Senegal

Di Massimo Dallaglio

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: