Il trasloco in Brasile

Link Sponsorizzati


IL TRASLOCO IN BRASILE

Brasile, la piu’ estesa nazione del continente Sud Americano con diverse tradizioni e culture che trascendono i propri confini.
Oggi e’ una potenza dell’economia globale, ricca di risorse naturali e di luoghi incontaminati come la foresta Amazzonica.
Qualunque sia il motivo che vi porta a pianificare il vostro trasferimento e trasloco in Brasile: lavoro, famiglia o piu’ semplicemente desiderio di cambiar vita, dovete essere preparati a dovere dal punto di vista burocratico, a seguire una lista delle normative brasiliane che potra’ esservi molto utile.

Link Sponsorizzati


Trasloco in BrasileDOCUMENTI RICHIESTI

. I cittadini Italiani devono presentare  passaporto in corso di validita’



. Visto “residente” (valido minimo un anno) emesso dal consolato Brasiliano

. Dichiarazione dei redditi

. Copia del biglietto aereo di arrivo

. “Termo de responsabilidad ” garanzia personale

. Mandato firmato a favore dell’operatore doganale nominato per lo sdoganamento ed autorizzazione

. Packing list , ovvero inventario dettagliato redatto in portoghese dei vostri effetti personali IN DUPLICE COPIA dettagliato con l’ elenco del materiale elettrico riportando marca modello e numero seriale con valore stimato in dollari usa la merce di eta’ inferiore ai 6 mesi deve essere specificata (viene considerata come nuova)

. Se in possesso di visto temporaneo questo elenco deve essere vistato dal Consolato Brasiliano in Italia ed allo scadere
 del visto se non si sara’ modificato lo status si dovra’ riesportare la merce

. Se in possesso di visto temporaneo si dovra’ presentare un contratto di lavoro

. Si dovra’ dimostrare di avere una residenza ( proprieta’ o contratto di affitto)

. Certificato di residenza della vostra citta’ di partenza (richiesto solo per i cittadini Brasiliani che rimpatriano)

. Dichiarazione del Consolato Brasiliano in Italia che attesti che la permanenza in Italia non e’ stata inferiore ai 12 mesi  (richiesto solo per i cittadini Brasiliani che rimpatriano)

Trasloco in BrasileSPEDIZIONI E NORMATIVE DOGANALI

. Italiani o Brasiliani che hanno vissuto in Italia per piu’ di 12 mesi possono importare i propri effetti personali senza il pagamento di dazi a condizione che siano posseduti da almeno 6 mesi e e non siano destinati alla vendita

. Solo due spedizioni sono permesse una aerea ed una marittima

. Gli effetti personali devono arrivare entro 6 mesi dall’arrivo della persona  ( possono anche arrivare sino a 3 mesi prima del proprietario)

. Tutti gli articoli verranno ispezionati

. L’operazione doganale non potra’ essere effettuata sino a quando non sara’ presentata tutta la documentazione richiesta

. Gli immigranti devono registrarsi alla Polizia Federale entro 30 gg. dal loro arrivo

. Tutta la merce nuova e’ soggetta al pagamento di dazi di importazione

E’ doveroso far notare che come in tutti i porti i contenitori godono di una franchigia sulle soste di 7 gg oltre i quali il costo si aggira intorno ai 100 euro al giorno , di conseguenza si raccomanda di preparare in anticipo tutta la documentazione richiesta per lo sdoganamento.

Trasloco in BrasileARTICOLI PROIBITI

. Anche se molti articoli possono essere considerati legali in Italia alcuni non lo sono all’importazione in Argentina e potrebbero essere
 confiscati all’arrivo

. Armi munizioni esplosivi  e coltelli

. Medicinali e narcotici

. Materiale pornografico

. Alimentari e piante

. Sigarette o alcolici di produzione brasiliana

LIMITAZIONI E MERCE SOGGETTA AL PAGAMENTO DAZI

. Merce nuova o inferiore ai 6 mesi e’ soggetta al pagamento di dazi del 50% sul valore della fattura che deve accompagnarli

. Solo un articolo elettronico principale e’ ammesso: un televisore, una lavatrice un frigorifero, ecc.

. Gli alcoolici sono soggetti a dazi

. Apparecchi foto video e audio sono soggetti a dazi

Trasloco in BrasileVEICOLI A MOTORE

Purtroppo in Brasile solo i diplomatici possono importare auto, i privati cittadini sono soggetti al pagamento di dazi che superano il 120% del valore del veicolo, fatto che ovviamente porta sconsigliare di inviare auto in Brasile…

E’ doveroso far notare che anche se gli effetti personali sono esenti dal pagamento dei dazi il costo dell’operazione doganale come in tutto il continente Sud Americano sono considerevoli (decisamente superiori ai costi Italiani).

Consigliamo quindi di richiedere due o tre preventivi ai vari “despachantes aduaneiros” ai porti di arrivo in quanto purtroppo questi costi non possono essere prepagati in Italia o quantificati in anticipo.

 

Traslocando Trasporti Internazionali low costDi Paolo Astini

Per ogni informazione e preventivo per traslochi e trasporti in Argentina ecco i miei contatti:

 Sito: www.traslocando.net

 Facebook: www.facebook.com/Traslocando

 Tel:  0332544066

Email: preventivi@traslocando.net

 

 

N.B. Le normative doganali di tutte le nazioni purtroppo sono in continua evoluzione, quelle fornite sono brevi linee guida delle normative doganali
relative agli effetti personali che dovranno comunque essere verificate con il Consolato prima di iniziare le operazioni di trasloco, in quanto modifiche delle norme possono essere effettuate di settimana in settimana, l’autore e Netconsolidators srl non potranno quindi in nessun modo essere considerati responsabili di errori od omissioni che possano generare malaugurati imprevisti, costi, ritardi o altri contrattempi risultanti da mancanze nella procedura richiesta dal paese di destino.

 

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: