E’ ENTRATA IN VIGORE LA CONVENZIONE INTERNAZIONALE “SOLAS” (safety of life at sea)

La convenzione internazionale SOLAS (safety of life at sea) concerne la pesatura certificata di tutti i containers da trasportare in mare per evitare che il rollio delle navi portacontainers causato da un carico errato possa essere pericoloso.

Link Sponsorizzati


E’ ENTRATA IN VIGORE LA CONVENZIONE INTERNAZIONALE “SOLAS” (safety of life at sea)

Dal 1 luglio e’ entrata in vigore la convenzione internazionale SOLAS (safety of life at sea) che concerne la pesatura certificata VGM (verified gross mass) di tutti i containers sotto la diretta responsabilita’ dei caricatori questa norma che apparentemente puo’ sembrare una procedura inutile e purtroppo costosa e’ stata introdotta per ottimizzare il piano di carico delle navi caricando prima (quindi piu’ in basso) i contenitori piu’ pesanti per evitare che il rollio delle navi portacontainers causato da un carico errato possa essere pericoloso per le vite degli equipaggi e per le merci trasportate stesse.

Link Sponsorizzati


Seppur raramente i comandanti delle navi si sono visti costretti in passato a sganciare e far cadere a mare i containers caricati sulle ultime file per evitare che le navi si capovolgessero causando disastri facilmente immaginabili, per evitare rischi di questo tipo si e’ quindi arrivati ad ottimizzare i carichi per ottenere un baricentro piu’ basso possibile.

Purtroppo come sempre questi miglioramenti causano costi che inevitabilmente ricadono sull’utente finale in quanto determinare il peso netto certificato della merce non e’ cosi’ semplice…



SOLAS safety of life at sea

Se per il carico di merci prodotte da una ditta esportatrice e’ una cosa molto semplice in quanto le aziende produttrici sanno perfettamente sia il peso lordo che quello netto delle loro merci (cosa che riportano regolarmente anche nelle fatture di vendita) e’ molto piu’ problematico calcolare il peso certificato di contenitori di effetti personali come nel nostro caso , innanzitutto vanno considerati i seguenti punti:

1) I vari contenitori da 20  o 40 piedi (6 o 12 metri di lunghezza) apparentemente tutti uguali hanno invece una tara diversa l’uno dall’altro tara che viene riportata sulle porte dei containers cosi’ come la loro sigla (che e’ un po come una targa identificativa).

2) Le motrici hanno tutte pesi differenti (cosi’ come per le auto) … e ovviamente anche i rimorchi.

3) Ovviamente ogni trasloco ha un suo peso.

4) Esistono solo poche pese distribuite sul territorio nazionale con pese autorizzate a rilasciare un certificato ufficiale di pesatura a norma VGM/SOLAS e purtroppo non tutti i porti sono attrezzati con queste pese “certificate”.

5)  La conseguenza e’ che queste operazioni costringono ad allungare i tempi tra il momento del ritiro al domicilio dei clienti e l’effettivo imbarco tanto che attualmente dobbiamo ritirare almeno una settimana prima della partenza nave , senza considerare i costi aggiuntivi (tanto per fare un esempio la pesatura al porto di Genova o La Spezia ha un costo di euro 150 a contenitore).

SOLAS safety of life at sea

Purtroppo anche se questa cosa non puo’ che scontentare la clientela ( fortunatamente ovviamente non solo la nostra….visto che si tratta di una norma applicata a livello globale) va considerato il fatto che comunque questa cosa servira’ ad evitare perdite di vite umane e non ultima perdita di contenitori e del loro contenuto… anche se a titolo informativo personalmente in 26 anni mi e’ capitato solo una volta che su di una nave porta container in navigazione da Genova a New York il comandante si sia visto dare ordine di sganciare le ultime due file di contenitori per evitare il ribaltamento…

Traslocando Trasporti Internazionali low costDi Paolo Astini

Per ogni informazione e preventivo per traslochi e trasporti in tutto il mondo ecco i miei contatti:

Sito: www.traslocando.net

Facebook: www.facebook.com/Traslocando

Tel:  0332544066

Email: preventivi@traslocando.net

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: