La Scuola dei Talenti: la prima realtà italiana di Scuola Internazionale Esperienziale

Link Sponsorizzati


LA SCUOLA DEI TALENTI

La prima realtà italiana di Scuola Internazionale Esperienziale a misura di ragazzo

Ho sognato una scuola dove i miei figli si sentono ascoltati, capiti, liberi di esprimersi per quello che sono. Una scuola dove i docenti sono un esempio positivo ed una guida per far capire ai nostri ragazzi che i sogni si possono realizzare, con impegno, rispetto per gli altri e per se stessi, perseveranza e amore per il lavoro. Una Scuola che allena i Talenti, qualunque essi siano e li mette in contatto con il mondo aziendale e internazionale. Una scuola dove crescono uomini e donne capaci di creare un futuro migliore. Una scuola dove i ragazzi non vedono l’ora di andare. La Scuola che anche io avrei voluto.
(Luca Taverna – Fondatore)

Link Sponsorizzati




MODELLO EDUCATIVO E SCOPO

Lo scopo e la missione del nostro progetto educativo è basato sullo sviluppo armonioso delle tre strutture essenziali della persona: intelletto, emozioni e corporeità.

Consideriamo la scuola e l’educazione come una preziosa esperienza e una fase importante della vita, che deve sostenere e incoraggiare nei ragazzi la loro unicità e identità.

La scuola non deve omologare il ragazzo ma permettergli di coltivare i suoi talenti, le sue potenzialità e dargli gli strumenti affinché possa affrontare la vita.

Strumenti concreti che sviluppino sia l’intelligenza intellettiva, sia quella motoria, sia l’intelligenza emotiva – che è la base su cui si costruisce l’identità della persona – le emozioni e i comportamenti.

Scuola Internazionale Esperienziale Scuola dei Talenti

Una scuola di vita, affinché ogni ragazzo possa affrontare le sfide del suo futuro, trovare il suo equilibrio e realizzare i suoi sogni.

È aperto, dinamico, flessibile, centrato sullo studente, il quale viene sostenuto e incoraggiato ad assumersi la responsabilità per il suo apprendimento, attraverso l’esperienzialità, che è la naturale forma umana di apprendere.

L’approccio dell’educazione Esperienziale agisce attraverso i tre canali principali dell’apprendimento:

  1. La testa (il lavoro cognitivo)
  2. Il cuore (il lavoro emotivo)
  3. La mano (imparare è movimento)

Inoltre usa una globalità di linguaggi e strumenti per accompagnare lo sviluppo della percezione del valore di ogni singolo evento, vivendolo come risorsa d’esperienza personale e possibilità di crescita e cambiamento.

Scuola Internazionale Esperienziale Scuola dei Talenti

A questo modello vengono integrati strumenti che prendono importanti spunti dai più avanzati modelli pedagogici e di insegnamento, come il modello Montessori, il Reggio Approach, il modello Steneriano,  il modello Etievan, il modello di apprendimento rapido, mappe mentali e altri.

Con una connotazione essenziale:  l’essere in costante aggiornamento.

Non ci sono banchi di scuola. 

La maggior parte delle lezioni sono svolte attraverso attività concrete, nelle aziende o fuori a fare attività esperienziali, per poi confrontarsi col docente in tavole rotonde.

Molto Impegno e Niente compiti. 

Durante i laboratori e le attività viene chiesto grande impegno e il meglio di ogni ragazzo. Quando finisce deve avere il tempo di vivere la sua vita e le sue passioni.

Niente giudizi o paura dell’errore. 

Si incoraggia l’errore, perché sbagliando – in un luogo protetto – e gestendo il fallimento si cresce più forti e preparati di prima.

La Scuola dei Talenti prima realtà italiana di Scuola Internazionale Esperienziale

INTERNAZIONALE

Ogni percorso di studi contiene almeno due lingue, programmi di relazioni con studenti nel mondo e la possibilità di frequentare fino ad un anno in una scuola all’estero senza perdere l’anno scolastico. Una scuola connessa col mondo e internazionale.

SPORTIVI: i ragazzi che praticano sport a livello Agonistico hanno esigenze particolari: i percorsi sono flessibili in considerazione delle competizioni, non ci sono compiti a casa e gli atleti hanno a disposizione un supporto psicologico per l’allenamento mentale, oggi componente fondamentale per ogni atleta.

DSA-BES: nella nostra scuola ogni docente è formato per gestire ogni situazione e i percorsi, essendo personalizzati, si adattano alle esigenze e particolarità di ogni singolo studente.

I ragazzi DSA non sono in classi a parte, non hanno trattamenti particolari: sono persone normali semplicemente con caratteristiche diverse, così come ogni ragazzo è diverso dagli altri e unico.

I ragazzi vengono seguiti per conseguire il DIPLOMA di Terza Media e di Maturità in vari indirizzi (Licei-Tecnici e Professionali)

La Scuola dei Talenti prima realtà italiana di Scuola Internazionale Esperienziale

I DOCENTI

L’assioma fondamentale dell’istituto è che non esistono allievi con problemi di apprendimento ma esistono insegnanti con problemi di insegnamento.

Per questo tutti i professori utilizzano il metodo metodo F.A.C.E. in cui il programma ministeriale viene trattato in modo pratico ed esperienziale, integrato da esperienze lavorative e personali, per sviluppare in tutti i ragazzi, oltre alle loro potenzialità, una buona visione generale, spiccate competenze comunicative, ottime capacità di problem solving e un equilibrio emotivo per disegnare un futuro di successo nella vita e nel lavoro/sport.

I nostri docenti sono professori, manager, ex sportivi professionisti, imprenditori, psicologi e mental coach, esperti concreti – non solo teorici – delle materie che insegnano.

Vengono coinvolte le aziende d’eccellenza del territorio sia per gli stage pratici sia nel coinvolgimento diretto degli imprenditori e dirigenti.

OPEN DAY

Il 17 Giugno dalle 17.00 alle 19.00 (alle 18.00 ci sarà una breve presentazione della Didattica Innovativa) ci sarà l’Open Day della Scuola dei Talenti, la Rivoluzionaria scuola internazionale esperienziale che è nata l’anno scorso a Reggio Emilia.

Email: scrivici@scuoladeitalenti.net

Numero verde: 800 864 712

Sito: scuoladeitalenti.net

Luca Taverna

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: