Massimo si è trasferito a vivere a Santo Domingo la capitale della Repubblica Dominicana

Link Sponsorizzati


MASSIMO SI E’ TRASFERITO A VIVERE A SANTO DOMINGO LA CAPITALE DELLA REPUBBLICA DOMINICANA

Massimo ha iniziato a pensare di trasferirsi Repubblica Dominicana nel 2010 ma la decisione definitiva di in Repubblica Dominicana e’ arrivata nell’estate del 2013: “…inizialmente ho fatto alcune esperienze lavorative come dipendente lavorando in cucina, in seguito ho deciso di collaborare con amici seguendo dapprima e tuttora un’attivita’ di Call Center che si occupa di diversi servizi, e ultimamente con altri due amici Adriano Michelini e Loris Leonida Sciarellli entrando nell’organico della loro rete turistica di servizi con la quale collaboro.”

Link Sponsorizzati


Massimo Inferrera vivere a santo domingoDi dove sei e cosa facevi quando eri in Italia?
Mi chiamo Massimo Inferrera, sono di Padova ,in Italia ho lavorato per oltre 15 anni in ambito commerciale, dalla rappresentanza, alla vendita, al telemarketing ecc… In svariati settori (articoli per la casa, telefonia, gas , energia, prodotti per la salute e il benessere, network marketing, web marketing,-e commerce), nutrendo una passione incredibile per la musica ho lavorato come dj anche con alcune esperienze presso emittenti radiotelevisive locali.
I miei hobby erano la cucina (in particolare vegetariana e vegana), l’interesse verso le tutte le cose naturali e sostenibili (dalla salute all’energia), l’informazione libera (partecipavo a molti convegni indetti da molte associazioni libere che frequentavo) e lo sport (calcio e calcio a 5 su tutti).

Quando e perchè è arrivata la voglia o la necessità di lasciare l’Italia?
La voglia era gia’ arrivata intorno al 2010. L’unico freno sono state le passioni che ho elencato nella domanda precedente e tutte le persone alla quale sono affezionato (conoscenti,amici e familiari).
La decisione definitiva e’ arrivata nell’Estate del 2013.
I perche’ sono molteplici prima di tutto il fattore climatico,non ho mai sopportato il freddo,il clima invernale non mi da nessuna energia, al contrario il clima estivo mi rigenera, poi essendo una persona solare la vita sociale come viene vissuta in Italia a me andava stretta,avevo bisogno di andare a vivere in un luogo dove socializzare e comunicare fosse una cosa normale, non ultimo lo stile di vita, in Italia e diciamo in tutto l’Occidente non e’ adatto a quelle che sono le mie caratteristiche,cercavo un luogo dove i ritmi fossero piu’ sostenibili e a misura duomo, dove si potesse ancora trovare la liberta’ senza troppe restrinzioni.



Massimo Inferrera vivere a santo domingoAvevi già vissuto all’estero per lunghi periodi prima?
No, avevo viaggiato in diversi paesi Europei e anche fuori dall’Europa pero’ solo per andare in vacanza.

Perché hai scelto proprio la Repubblica Dominicana e in quale località vivi?
Perche’ non mo mai avuto dubbi sul fatto che la mia destinazione ideale fossero i Caraibi, per i motivi che ho gia’ citato precedentemente e anche per altri motivi, mi piace la lingua Spagnola che qui e’ la lingua Nazionale, mi piace la stare a contatto con la natura cosa che qui e’ possibile, la persone sono solari, sorridenti e disponibili, e, altra cosa non trascurabile qui si puo’ condurre una vita piu’ semplificata sia per i costi piu’ bassi, sia per la mancanza di tutte le varie imposizioni che ci sono in Italia.
Prima vivevo a Boca Chica, ora nella capitale Santo Domingo.

Sei partito da solo o con ia partner o amici?
Inizialmente con un’amico, in seguito lui si e’ trasferito in Germania.

Come hai affrontato/risolto il problema del visto permanente?
Mi sono recato in Italia per farmi rilasciare un visto per residenza valido per ottenere i documenti Dominicani.

In che cosa consiste la tua attività?
Faccio una premessa, inizialmente ho fatto alcune esperienze lavorative come dipendente lavorando in cucina, in seguito ho deciso di collaborare con amici seguendo dapprima e tuttora un’attivita’ di Call Center che si occupa di diversi servizi, e ultimamente con altri due amici Adriano Michelini e Loris Leonida Sciarellli entrando nell’organico della loro rete turistica di servizi con la quale collaboro.

Oltre a questo per cosa altro si distingue la tua attività?
Credo che chi debba venire qui per avviare una propria attivita’ debba per forza di cose contraddistinguersi. Settori come per esempio la ristorazione sono gia’ abbastanza inflazionati, le nuove idee, la creativita’ e gli investimenti oculati e senza fretta portano a dei risultati. Nel caso della nostra rete di servizi per esempio noi offriamo un servizio che ha contatti anche in altri paesi limitrofi alla Repubblica Dominicana, questo rappresenta un vantaggio per chi vuole avere piu’ possibilita’ di scelta.

Quali differenze sostanziali riscontri a livello lavorativo rispetto all’Italia?
Sicuramente l’aspetto fiscale qui e’ molto meno pesante rispetto all’Italia. Altra cosa importante qui e’ possibile avviare una propria attivita’ senza grandi investimenti, cosa che in Italia risulta essere molto difficile.

Massimo Inferrera vivere a santo domingoCom’è avvenuta la tua integrazione in una realtà locale così differente da quella italiana?
L’integrazione e’ avvenuta in maniera omogenea, di pari passo, non e’stato difficile inserirsi nella realta’ Dominicana, ovviamente l’apprendimento della lingua avvenuto in tempi piuttosto rapidi mi ha agevolato molto.

Vivere in Repubblica Dominicana sotto quali aspetti è meglio che in Italia ? E sotto quali aspetti è peggio?
I vantaggi sono tutti quelli che ho gia’ elencato precedentemente quindi senza dubbio semplificazione della vita, costo della vita piu’ basso (almeno per quelle che sono le mie esigenze), per il clima. Gli aspetti peggiori dell’italia dal mio punto di vista sono la mancata predisposizione al risparmio che la maggior parte dei Dominicani non ha e che per noi Italiani e’stato uno dei fattori preponderanti per lo sviluppo e il benessere che aveva raggiunto il nostro paese, la poca sicurezza a livello stradale a causa della brutta conduzione degli autoveicoli da parte della stragrande maggioranza delle persone, in alcune aree poca attenzione alla cura dell’ambiente e i salari troppo bassi per i lavoratori dipendenti.

Cosa consiglieresti ad altri italiani che desiderassero seguire le tue orme?
Venite qui e non abbiate fretta!!! Fermatevi piu’ tempo che potete, perlomeno un’anno e non meno di sei mesi se volete fare una vacanza esplorativa. Imparate bene la lingua, cosa fondamentale!!! Integratevi con la popolazione locale,sempre prestando attenzione e comprendendo mentalita’, usi, costumi e abitudini locali.
Se volete lavorare qui prima fate alcune esperienze alle dipendenze, magari con imprese straniere vi aiuteranno ad inserirvi, a capire gli stessi Dominicani e la loro realta’, in seguito potete avviare la vostra attivita’, ma non fate le cose di premura!!!

Massimo Inferrera vivere a santo domingoChe tipo di lavoro, attività o investimento è conveniente praticare per un italiano in Repubblica Dominicana?
Per chi ha dei depositi gli istituti di credito locali danno delle buonissime percentuali, sicuramente molto buoni sono i settori immobiliari, turistico, dei servizi per il terziario, per il primario potrebbe essere buona l’agricoltura soprattutto per chi vuole investire nei terreni per realizzare qualcosa, il settore secondario qui non e’ molto sviluppato. In ogni caso in base a quelle che sono le proprie capacita’, conoscenze, competenze e attitudini e’ importante sviluppare delle idee che portino a realizzare qualcosa di concreto.

Conosci molti italiani che vivono lì, li frequenti?
Si qui vivono molti Italiani ,e molti vengono anche in vacanza, ne conosco molti, frequento loro cosi’ come molta altra gente locale e straniera che ho conosciuto vivendo qui.

L’Italia oramai è per te un ricordo, hai nostalgia, cosa ti manca?
Si proprio cosi’,ormai fa parte di cio’ che e’ stato.
Nessuna nostalgia, ovviamente bellissimi ricordi, ma solo quello.
Ovviamente mi piacerebbe avere piu’ vicino amici, conoscenti e familiari, questa e’ l’unica mancanza.

Massimo Inferrera vivere a santo domingoConsiglieresti la Repubblica Dominicana come meta per espatriare o più per una vacanza?
Certo che si, la consiglierei in entrambi i casi, dipende da quello che si cerca, dal mio punto di vista direi senza dubbio per espatriare.

CONTATTI

Facebook: MASSIMO INFERRERA MAX GROOVE
Email: MASSIMO.INFERRERA@GMAIL.COM
Skype: massimo0405801
Pagina Facebook: www.facebook.com/pages/La-Santa-Maria

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: