Maurizio Chef Romano viaggia e lavora in giro per il mondo da oltre 15 anni

Link Sponsorizzati


Maurizio Chef Romano viaggia e lavora in giro per il mondo da oltre 15 anni

Maurizio chef Romano di 45 anni, viaggia e lavora in giro per il mondo da oltre 15 anni! In questo momento lavora come responsabile della cucina italiana nel Villaggio turistico Kavuras Village di Naxos (l’isola più misteriosa delle Cicladi). Un grande esempio da seguire per tutti i cuochi che vogliono viaggiare e lavorare in tanti Paesi diversi sparsi per i cinque continenti…

Link Sponsorizzati


Qual’é il motivo principale per il quale hai deciso di andare a vivere nuove esperienze lavorative all’estero?

Volevo trovare nuove prospettive di vita.

Com’era il tuo livello linguistico quando sei partito la prima volta?

Mediocre, basso.

Come hai fatto a trovare il primo lavoro all’estero?

Il mio primo lavoro all’estero l’ho trovato conoscendo una ragazza Inglese in Italia e decisi di andare nel suo paese per imparare la lingua e lavorare. Avevo un grande appoggio da parte sua e così mi sono subito ambientato e tramite sue conoscenze ho trovato il primo lavoro.



Maurizio Chef Romano viaggia e lavora in giro per il mondo da oltre 15 anni

Quanti soldi ti sono serviti?

Circa 1000 Euro.

Quanto tempo ci hai messo a trovare il primo lavoro?

Una settimana.

Elenca tutti i posti all’estero dove hai lavorato.

Ho lavorato in Germania, in Francia, in Inghilterra, in Egitto, in Tunisia, a Creta, a Naxos, in Spagna, Tenerife, Gran Canaria e altri che ora non mi ricordo.

Qual’é la differenza principale tra lavorare all’estero e lavorare in Italia?

La differenza principale é che c’é più rispetto per il lavoratore.

Ti ammali più spesso quando sei in Italia o quando sei all’estero?

Sicuramente quando sono in Italia.

Cos’é cambiato da quando sei partito la prima volta?

E’ cambiato tanto, penso che ora ho più una pace interna.

Da 1 a 10 come valuti vivere in Italia?

Per me l’Italia al momento non sta vivendo un momento molto positivo, c’é molta confusione ed isterismo. Voto 2.

Da 1 a 10 come valuti vivere in Grecia?

10.

Al momento qual’é la tua paura più grande?

La mia paura più grande adesso é quella di tornare un giorno in Italia e non ritrovare più il mio paese.

Dove ti vedi tra 5 anni?

In Grecia.

Torneresti indietro… lo rifaresti?

Sicuramente.

Se tu fossi un supereroe quale saresti?

Spiderman.

Un piatto Italiano che ti manca?

I bucatini all’Amatriciana.

Il piatto più buono che hai trovato all’estero?

Il roast-beef in stile Inglese che viene mangiato soltanto la domenica, i Fish n’ Chips all’inglese.

Un consiglio per chi vuole diventare un “viaggiatore lavoratore” in massimo 5 parole.

Affidati ai consigli di Miky Rubini (in realtà sono 6 parole…)

Si ringrazia Maurizio per questa intervista.

Con la speranza che possa essere di esempio per chi vuole mollare tutto e cambiare vita,

Be Bold and Travel the World!

Di Miky Rubini

Ideatore e fondatore del Movimento Viaggio Lavoro

Intervista a Maurizio svolta al Kavuras Village di Naxos.

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: