MAX VALLI HA APERTO UN DIVING CENTRE A MALTA

Max Valli si è trasferito a vivere a Malta con sua moglie dove ha aperto un diving centre presso il Ramla Bay Resort

Link Sponsorizzati


MAX VALLI HA APERTO UN DIVING CENTRE A MALTA

“Non ho scelto Malta per andare via dall’Italia, è stata l’Italia a convincermi che li non potevo soddisfare il sogno che avevo da decenni, quello di andare a vivere al mare e aprire un diving centre…”

Link Sponsorizzati


Ciao Max, dove vivevi in Italia?  E ora dove ti sei trasferito?

 Ciao, mi chiamo Max Valli, sono nato a Como (52 anni fa) e ho sempre vissuto in un piccolo paese sul confine svizzero, tra Como e Varese fino a quando, tre anni fa, mi sono trasferito a Malta con mia moglie Paola.



diving center Malta

Quando hai capito che avresti lasciato l’Italia per un paese estero? E perché proprio Malta?

Non è stato facile dal punto di vista famigliare perchè Paola doveva rendere noto la cosa alla mamma e noi dovevamo consultarci con il figlio (21 anni) per capire le sue intenzioni (lui ha deciso di rimanere in Italia). Per questi ed altri motivi non potevo scegliere mete lontane quali Caraibi o Australia.

Le opzioni erano poche, stando in mediterraneo o non troppo distante. Isole Spagnole, Grecia, Cipro o Malta. Non conoscendo lo spagnolo, ne tantomeno il greco (e non avendo voglia di mettermi a studiarlo) ho deciso per Malta. Avendo una vecchia passione per il Regno Unito la scelta è stata perfetta.

Non ho scelto Malta per andare via dall’Italia, è stata l’Italia a convincermi che li non potevo soddisfare il sogno che avevo da decenni, quello di andare a vivere al mare e aprire un diving center. Dopo un paio d’anni di ricerche tra Sardegna e Sicilia ho infatti capito che non vi era alcuna possibilità di condurre una vita sociale e lavorativa abbastanza soddisfacente (anche per sopravvivere, economicamente parlando…).

 diving center Malta

Di cosa ti occupavi in Italia?

Ero consulente Finanziario presso il più grande gruppo bancario italiano, un lavoro ben pagato ma che negli ultimi anni mi ha caricato di stress fino a farmi prendere una decisione drastica.

A Malta invece cosa fai?

In pratica io gestisco il diving center, attività molto sviluppata sulle isole maltesi. Devo organizzare un po’ tutto, condurre la barca con i subacquei e organizzare i gruppi  con i vari istruttori per le immersioni da terra o dalla barca, risolvere gli imprevisti che inetavilmente capitano ecc.

Quale era la tua giornata tipo in Italia? E adesso?

In Italia mi alzavo la mattina, giacca e cravatta e via in ufficio o direttamente a “visitare” clienti. La sera dovevo sperare di non ricevere brutte notizie dai telegiornali per non dover subito rispondere a telefonate dei clienti preoccupati per i loro “portafogli”. Nuove leggi, burocrazie infinite e nuove carte da far firmare  ai clienti dopo le crisi degli ultimi 10/15 anni mi hanno fatto prendere questa decisione .

Ora mi alzo la mattina e vedo il mare (giusto per cominciare). Passo la giornata con gente in vacanza, cerco di farla divertire e di godere questo mediterraneo che amo come nessun altro mare. La sera capita di essere anche stravolto, cena e poi addormentato come con un’anestesia, ma, come diceva una nota pubblicità, tutto questo NON HA PREZZO.

diving center Malta

Quale è stato il tuo primo impatto con Malta?

 Quando vai in un paese straniero devi entrare con calma nella vita sociale e nel business (con calma ma con decisione). Qui a Malta mi sono introdotto talmente bene e tanto che mi sembra di esserci da sempre. Ho praticamete solo amici Maltesi (anche se ci sono molti italiani) e vado d’accordo con tutti e tutti mi rispettano. Se vuoi introdurti nella realtà di un nuovo paese devi frequentare persone, club, associazioni (sono anche segretario dell’associazione nazionale dei diving centres – PDSA) e fare tutto quello che ti può aiutare per farti conoscere come persona onesta, sincera e disponibile, anche a far crescere l’economia del paese dove ora vivi, non pensare solo a se stessi, così sarai apprezzato dai locali. che ti vedono come uno di loro.

A Malta, un’isola molto piccola, ci si conosce un po’ tutti, anche se l’isola è sovappopolata (in una superficie come l’isola d’Elba ci sono + di 400.000 abitanti e 300.00 automobili).

diving center Malta

Cosa ne pensi del costo della vita a Malta?

 Gli stipendi sono abbastanza bassi, ma anche le esigenze sono ridotte e la vita costa un po’ meno che in Europa (basti pensare al fatto di non dover più pagare salatissime bollette per il riscaldamento (per me che vivevo al nord). Niente tasse sulla cas, nessuna tassa sui rifiuti etc.

Ti manca l’Italia?

Non sono mai stato legato alla terra in cui sono nato (mia moglie sicuramente di più) quindi dell’Itlalia non ho alcuna nostalgia, se non per il meraviglioso mare che la circonda e la vastità della stupenda natura, dal mare ai monti, che qui è invece limitata. Gli amici, quando vogliono, in meno di due ore mi raggiungono e…sono in vacanza.

L’italia ha il più grosso patrimonio cultutrale del mondo e non lo sfrutta. Il nostro sud, isole e non, potrebbe essere più ricco di Florida e California ma ho capito che la situazione non è risolvibile (purtroppo). Malta è una nazione, più piccola forse del comune di Roma, ma attrae (per bravura dell’Ente del turismo) turisti da tutto il mondo 365 giorni all’anno.

diving center Malta

Cosa ti piace di piu’ e cosa meno di Malta?

Cosa mi piace di più del paese dove vivo? Forse che mi sento a casa, anche  quando sono in giro per l’isola, o in mare; mi basta una telefonata e qualcuno disposto a darmi una mano lo trovo subito.

Cosa mi piace di meno? Beh una cosa senza dubbio, la poca puntualità  (nel senso di ore e minuti).  Anche tentando di essere molto chiari, se prendi un appuntamento, portati qulacosa da fare nell’attesa….

diving center Malta

Dove credi sarà il tuo futuro?

Il mio futuro credo sarà qui, in Italia torno 2/3 volte l’anno solo per vedere MATT (mio figlio, da cui ho anche ricavato il nome del diving center, “Orangesahark”) ma non riesco a fermarmi più di 2/3 giorni, tra lavoro estivo qui e fiere del settore in Europa durante l’inverno, mi rimane sempre poco tempo.

Forse l’avete già capito, il mio giudizio sulla  scelta che ho fatto è super positivo e non tornerei mai indietro, anzi (ma già lo sapevo) dovevo farlo 20 anni fa.

I miei contatti:
Orangeshark diving centres
C/O Ramla bay resort, MLH7100, Marfa bay,
Mellieha – MALTA
tel. +356 21521329
Max mobile +356 79001802

Di Maria Valentina Patanè

SCARICA LA GUIDA PER TRASFERIRSI A VIVERE A MALTA


Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: