COME MOLLARE TUTTO E APRIRE UN BAR ALL’ESTERO

Quali sono le cose che devi sapere se vuoi evitare di MOLLARE TUTTO per poi fallire entro il 1° anno di attività?

Link Sponsorizzati


COME MOLLARE TUTTO E APRIRE UN BAR ALL’ESTERO

E’ cosa nota che il sogno nel cassetto di migliaia – se non milioni – di italiani sia quello di mollare tutto e aprire un bar all’estero, magari un chiosco, un chiringuito su una spiaggia tropicale: mare turchese, sabbia bianca come il latte, caldo e sole per 365 giorni all’anno, ritmi di vita blandi immerso nella natura, costi di sostenimento ridicoli… Insomma, tutto il pacchetto! Sarebbe bello, vero?

Link Sponsorizzati


COME MOLLARE TUTTO E APRIRE UN BAR ALL'ESTERO

Guardando questo chiringuito probabilmente starai pensando: “Ahh..!”

La maggior parte delle persone si limita a pensare che questa cartolina sia destinata a rimanere tale, mentre altri sono talmente stanchi del loro grigio quotidiano da non poterne più e rischiare il grande salto.

Come in tutte le cose, qualcuno arriva dall’altra parte della siepe, mentre altri si ritrovano a passare da una prigione grigia, ad una piena di noci di cocco.



Allora, quali sono le cose che devi sapere se vuoi evitare di MOLLARE TUTTO per poi fallire entro il 1° anno di attività?

Che cosa devi fare se vuoi evitare di bruciare in pochi mesi tutti i risparmi di una vita?

Qual è il segreto per evitare di lavorare come uno schiavo per non far fallire il tuo bellissimo chiringuito vista mare e farlo diventare una prigione identica a quella da cui sei scappato?

Allora quello che ti serve è un sistema scientifico per portare il tuo bar in profitto.

Perché scientifico? Perché funziona per qualsiasi tipologia di locale e in qualsiasi parte del mondo, l’importante è seguire la giusta formula.

Purtroppo, chi vuole aprire un bar all’estero per cambiare vita vuole fare tutto velocemente perché, appunto, vuole dire BASTA e MOLLARE TUTTO.

In questo modo, però, diventa facilmente vittima di improvvisazione, architetti locali e corsi inutili, laddove c’è la lungimiranza di formarsi prima di gettarsi in un’avventura del genere.

Cosa vuol dire?

Se vuoi trasferirti all’estero e aprire un bar all’estero, allora è molto probabile che il tuo obiettivo sia il profitto, giusto?

Se molli tutto e ti trasferisci, non credo proprio che il tuo obiettivo sia ritrovarti con gli stessi problemi che hai lasciato a casa.

Vuoi che la tua vita cambi in meglio, che il denaro non sia più un limite alle tue possibilità, ma un optional.

Per evitare che il tuo sogno vada in fumo, sono anche certo che prima di fare il salto ti stai guardando intorno per bene e stai valutando chi può darti realmente una mano per aprire la tua nuova attività all’estero.

Bene: allora devi, per prima cosa, iniziare a farti le domande giuste.

Quali sono le competenze che devi avere per aprire un bar all’estero e portarlo in profitto, così da non doverti più preoccupare nella vita di come arrivare a fine mese?

Le competenze chiave per aprire un bar in profitto, e questo vale in qualsiasi parte del mondo, SONO DUE (e non una).

Infatti, per aprire un bar in profitto devi avere queste due competenze chiave:

  • Competenze Gestionali
  • Competenze Imprenditoriali

Tutti i corsi che trovi in giro, (come i corsi da bar manager, i corsi statali SAB o Ex-REC, ecc…) si concentrano esclusivamente sulle competenze gestionali, come ad esempio:

  • come gestire il magazzino
  • come prendere la licenza
  • come gestire i dipendenti
  • come fare il bilancio
  • e cosi via.

Tutte cose importantissime che però… NON BASTANO.

Il motivo per cui la maggior parte delle persone che si trasferiscono all’estero e aprono un bar falliscono è proprio la mancanza del secondo tipo di competenze:

LE COMPETENZE IMPRENDITORIALI

Spesso si pensa di ottenerle con dei corsi da bar manager o addirittura delegarle all’architetto del posto… ma questo è un errore gravissimo.

Infatti, gli architetti – soprattutto quelli che troverai nel paradiso in cui ti vuoi trasferire – e i corsi da bar manager/statali TI PORTERANNO AL FALLIMENTO.

Ed ecco, in breve, perché:

Gli architetti: il loro unico interesse è convincerti a usare tutti i tuoi soldi per l’arredamento del locale. Ma la verità (che gli architetti non ti diranno mai) è che l’arredamento è l’ultima cosa in cui devi spendere (e l’ultima cosa a cui pensare) e che può essere fatto in modo economico senza regalare soldi a nessuno.

Ricorda: un locale “bello” NON VUOL DIRE locale in profitto!

I Corsi da Bar Manager/Statali: nessuno te lo vuole dire ma la traduzione italiana di “bar manager” è… “capo-barman”. Il capo-barman è un dipendente che gestisce il magazzino e l’area bar! Se vuoi aprire un bar o un locale e vuoi portarlo in profitto allora NON DEVI FARE IL DIPENDENTE… ma devi fare L’IMPRENDITORE. Quindi a cosa ti serve un corso per diventare un bravo capo-barman? A nulla!!!

Mi sono fatto dei nemici per dirti questo… ma non mi interessa! Ho deciso che troppe persone disoneste stavano mangiando sui risparmi di tanti che hanno deciso di aprire un bar all’estero per dare una decisa svolta alla loro vita.

E poi, parliamoci chiaro, veramente vuoi stravolgere la tua vita per ritrovarti a lavorare 24 ore su 24 con una bella vista mare e le donnine in bikini?

Veramente vuoi ritrovarti di nuovo a letto, la sera, a cercare di convincerti che è normale lavorare h24 all’inizio ma, molto presto, le cose miglioreranno?

Già lo sai che non sarà così. Sei scappato dalla prigione del: domani sarà migliore.

Sei scappato perché vuoi vivere oggi e oggi deve essere migliore, non domani.

Se ti ritrovi così, cerca di ricordarti di te, non scordarti il perché hai MOLLATO TUTTO.

Non scordarti di te, non ricominciare a ricostruire, giorno dopo giorno, mattone dopo mattone, la tua prigione.

Ti sei lanciato in un’impresa e quindi ricordati sempre che ora sei un imprenditore!

Ed è per dare una soluzione efficace a chi vuole imparare realmente le competenze IMPRENDITORIALI e aprire il proprio bar in profitto che ho creato BAR Theory, infatti:

BAR Theory è il primo e unico Sistema Scientifico per Aprire un Bar in Profitto, anche se c’è la crisi e anche se hai zero esperienza.

A differenza dei normali corsi di marketing e dei corsi da bar manager/statali, i quali:

– NON sono corsi per imprenditori ma sono corsi di formazione gestionale per barman che vogliono diventare capo-barman

– NON sono adatti per chi ha zero esperienze nel settore

– NON sono adatti per qualsiasi tipologia di locale

BAR Theory è il primo Sistema Scientifico che ti insegna:

– Il sistema scientifico passo-per-passo per Portare al tuo Bar Profitto.

– Come aprire un bar di successo anche se hai zero esperienza nel settore

– Come aprire qualsiasi tipologia di locale (sia diurno che notturno) in qualunque parte del mondo

Se vuoi evitare di MOLLARE TUTTO, lasciare l’Italia per aprire un bar all’estero magari in un paradiso tropicale, e poi scoprire che è un nuovo inferno, allora dai un’occhiata alle 9 Fasi del sistema scientifico BAR Theory per aprire il tuo bar in profitto: sono sicuro che ti torneranno utili quando deciderai di dire BASTA, MOLLARE TUTTO e FARE IL SALTO!

Scarica i 3 Video Gratis a: BARTHEORY

Oppure contattami su info@bartheory.it per ricevere informazioni sul prossimo Corso Nazionale in partenza!

COME MOLLARE TUTTO E APRIRE UN BAR ALL'ESTERO

Luca Malizia

Salva

Salva

Salva

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: