OASI IN MEZZO AL DESERTO? NON È UN MIRAGGIO: SI CHIAMA HUACACHINA

Link Sponsorizzati


OASI IN MEZZO AL DESERTO? NON È UN MIRAGGIO: SI CHIAMA HUACACHINA
Abbiamo sempre pensato che trovare un’ oasi in mezzo al deserto fosse qualcosa di impossibile e collegato ai miraggi o alle visioni? Come molte cose nel mondo, qualche volta la realtá puó rivelarsi addirittura piú fantasiosa dell’immaginazione!
In Perú, ad Ica, una localitá a 300 km a sud di Lima, quello che potrebbe sembrare un miraggio é invece reale e si chiama Huacachina: una vera e propria mini cittá collocata nel bel mezzo di una delle zone piú deserte del mondo.
Link Sponsorizzati


ch-1
La piccola cittá ha hotel, negozi, albero e addirittura una libreria circondata da un tranquillo laghetto. Questa incredibile oasi fornisce abitazione a 96 residenti che vivono intorno al lago.
oasi2
I residenti vivono praticamente di turismo e ospitano visitatori da tutto il mondo e gestiscono business che si fondano sull’unica risorsa che abbonda: la sabbia.

Nel 1940, i nobili Peruviani viaggiavano fino al lago per bagnarsi nelle sue acque che erano considerate donatrici di poteri curativi.

ch-5

Quella che viene anche definita “Oasis of America” é localizzata a soli 4 chilometri dalla cittá di Ica, una cittá coloniale Spagnola situata ai confini del deserto. Questo luogo é stato anche dichiarato patrimonio culturale nazionale dal National Institute of Culture.

ch-4

Non c’é alcuna necessitá di portarsi indietro un ombrello, ad eccezione del periodo invernale, tra Maggio ed Agosto, che é anche considerato l’ “alta stagione” grazie alla temperatura: equilibratamente calda, secca e soleggiata, con qualche pioggia rinfrescante casuale.

ch-6

Per quanto riguarda la sfera dell’intrattenimento é possibile affittare i sand-board, che funzionano come gli snowboard ma sono adatti per surfare sulla sabbia!

ch-2

Una delle maggiori attrazioni consiste nell’arrampicarsi in cima alle dune piú alte scolpite dal vento e guardare il tramonto illuminare il bellissimo panorama.

ch-e
separatore-strutture

Articolo di Manuela Camporaso



Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: