ONU, la Finlandia è il Paese più felice del mondo: lʼItalia è al 47esimo posto

Link Sponsorizzati


ONU, la Finlandia è il Paese più felice del mondo: lʼItalia è al 47° posto

In occasione della giornata mondiale della felicità, che si celebra il 20 marzo, il World Happiness Report dell’ ONU diffonde la classifica dei Paesi più felici al mondo. Al primo posto svetta la Finlandia che ha scalzato la Norvegia in vetta lo scorso anno e ora decaduta a medaglia d’argento.

Link Sponsorizzati


La Finlandia è il Paese più felice del mondo. A renderlo noto è  il World Happiness Report, la famosa classifica annuale dell’Onu che, in occasione della giornata mondiale della felicità che si celebrerà il 20 Marzo, ha stilato l’elenco dei Paesi più “felici”.

Al secondo posto si classifica la Norvegia, in vetta nel 2017. Al terzo la Danimarca, seguita da Islanda, Svizzera e Olanda.

L’Italia, invece, si ritrova alla quarantasettesima posizione.

Sebbene l’Italia abbia conquistato una posizione, salendo dal 48° al 47° posto rispetto allo scorso anno, il suo piazzamento risulta ben al di sotto rispetto ai livelli precedenti la grande crisi economica degli anni iniziata nel 2008-2010.

“I quattro Paesi più colpiti dalla crisi, Grecia, Italia, Spagna e Portogallo sono da tempo osservati speciali”, si legge nel documento ONU dove si segnala “una piccola crescita” solo per Lisbona. L’Italia brilla tuttavia per le aspettative di vita, salite, in media, da 70 anni a 72,8 anni dal 2000 al 2015: il terzo miglior dato dopo Giappone e Islanda.

Finlandia è il Paese più felice del mondo

Sembra che il PIL PROCAPITE  non sia un indicatore così “forte” rispetto alla QUALITA’ DELLA VITA.

I dati della Finlandia “Il voto più alto alla Finlandia è significativo”, dichiara Meik Wiking, dell’Happiness Research Institute in Danimarca.

Infatti , “Il Pil procapite in Finalndia è nettamente più basso rispetto ai Paesi nordici ed è decisamente inferiore a quello degli Usa ma viene considerato un Paese stabile, sicuro e ben governato”.

La cosa curiosa è che in Finlandia, pur pagando le tasse più alte del mondo, i cittadini sono felici nel farlo perché lo vivono come un buon investimento per la loro qualità della vita.

I soldi non fanno la felicità?

A conferma di questo famoso proverbio è l’analisi dell’ONU che, oltre ad usare criteri che si basano sui sei fattori chiave del benessere (reddito, aspettativa di vita in buona salute, sostegno sociale, libertà, fiducia, generosità), esamina anche quelli relativi alla corruzione, alla libertà, alla fiducia nelle istituzioni, misurando per la prima volta, anche la felicità degli immigrati (che in Finlandia, già nel 2016, erano 300mila).

Gli Stati Uniti, invece, pur essendo i più ricchi, tra i 156 Paesi analizzati, sono anche molto infelici, precipitando dalla 14° posizione alla 18° a causa di consumo di droghe, depressione e obesità. A loro segue il Regno Unito che si trova al 19° posto.

Il più infelice di tutti, però, è il Burundi… classificato addirittura peggio della Siria.

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU:
INVESTI IN IMMOBILI ALL'ESTERO