Paola si è trasferita lavorare a Los Angeles dove ha aperto un’agenzia per trasferirsi negli USA

Link Sponsorizzati


Paola si è trasferita lavorare a Los Angeles dove ha aperto un’agenzia per trasferirsi negli USA

Paola Cipollina, stanca di un’Italia che non funziona, con mille difficoltà, elevate tasse da pagere e poco tempo per se stessa, sei anni fa ha deciso di trasferirsi a vivere a lavorare a Los Angeles. Si occupa di produzioni cinematografiche e ha creato l’agenzia “Lafirstep” che aiuta gli italiani a trasferirsi negli Stati Uniti.

“Qui dove sono io funziona tutto bene, in Italia emerge solo chi ha contatti politici… quindi alla domanda torneresti mai a vivere in Italia… ti dico ….ahahaha… nemmeno morta. Mi spiace ma piu vivo qui e piu’ l’Italia la vedo piccola e vecchia…”

Link Sponsorizzati


Ciao Paola, da dove nasce la tua scelta di lasciare l’Italia?

In Italia si lavora male, il sistema non funziona e non esiste meritocrazia, specie nei settori artistici… lavoro nel cinema e chi fa cinema vive a Los Angeles… da circa sei anni abito qui.

Come gestivi il tuo lavoro in Italia?

Avevo la mia casa di video produzioni, e ho prodotto parecchie cose in Italia, ma e’ impossibile lavorare, tutti ti mettono i bastoni fra le ruote e ci sono mille difficolta’ sotto tutti gli aspetti. Stando qui fuori dall’Italia ho capito che non mi sono sbagliata.

Paola si è trasferita lavorare a Los Angeles dove ha aperto un'agenzia per trasferirsi negli USA

Paola si è trasferita lavorare a Los Angeles dove ha aperto un'agenzia per trasferirsi negli USA

Come era la tua giornata tipo in Italia?

La mia giornata tipo da imprenditore, significava arrivare prima di tutti i dipendenti e andare via per ultima. Iniziare a parlare con il commercialista e scoprire che c’erano sempre tasse da pagare e cercare di avere un po di tempo anche per gestire il proprio lavoro.

Oltre al cinema di cosa ti occupi?

Mi occupo sempre di produzioni cinematografiche e ho aperto un agenzia che si chiama Lafirstep, per assistere gli italiani a trasferirsi negli Stati Uniti.

Paola si è trasferita lavorare a Los Angeles dove ha aperto un'agenzia per trasferirsi negli USA

Come ti trovi a Los Angeles lo consigli piu’ per una vacanza o per un trasferimento?

Io qui sto ricreando la Comunita’ Italiana. L’Italia siamo noi e possiamo rinascere ovunque.

Il mio gruppo su Facebook conta oggi 11.000 iscritti e piu’ è la mia gioia di vivere in un paese come la California, credo traspaia ovunque.

Io comunque consiglio sempre di venire in vacanza e poi decidere, sempre se si hanno i requisiti per poterlo fare.

Paola si è trasferita lavorare a Los Angeles dove ha aperto un'agenzia per trasferirsi negli USA

Cosa ti piace e cosa non ti piace di Los Angeles?

Di più la liberta’.

Di meno la superficialita’ dei rapporti umani.

Come uscire vincenti in un paese estero?

Basta essere costante e persistere in quello che credi e se sei bravo e’ il paese che ti fa emergere… dovrebbe essere cosi, ma purtroppo in Italia emerge solo chi ha contatti politici.

Paola si è trasferita lavorare a Los Angeles dove ha aperto un'agenzia per trasferirsi negli USA

Cosa ne pensi dei servizi offerti in California?

Qui dove sono io, funziona tutto bene, il pubblico meglio del privato. Molti dicono il contrario, ma perche’ la gente e’ pigra e non sanno districarsi tra la burocrazia, ma se ti impegni un po’ arrivano solo vantaggi.

Vivere e lavorare a Los Angeles… Hai notato differenze  sostanziali rispetto all’Italia?

Le differenze sono tantissime… l’ordine e il rispetto delle regole per esempio, qui esiste in Italia no.

La tranquillita’ che hai nel non dover sempre stare attento ai furti  per esempio… ad attraversare la strada… queste sono le prime cose.

Cosa ti manca dell’Italia?

L’Arte, la Cultura, il calore di noi italiani, la mozzarella il bidet e il prosciutto crudo.

Paola si è trasferita lavorare a Los Angeles dove ha aperto un'agenzia per trasferirsi negli USA

Paola si è trasferita lavorare a Los Angeles dove ha aperto un'agenzia per trasferirsi negli USA

Hai avuto difficoltà nel trasferimento?

Si molte, non e’ stato facile, specie in America.

Per quello che ho deciso di aprire l’agenzia, perche’ non c’era nulla prima che potesse essere un valido riferimento .

Torneresti a vivere in Italia?

In Italia… ahahaha… nemmeno morta. Mi spiace ma piu vivo qui e piu’ l’Italia la vedo piccola e vecchia… un bel paese pieno di cultura spremuto da un branco di parassiti.

La gente stessa ne ha approfittato, basta pensare a chi lavorava e faceva anche lavori in nero, a quelli che si son presi le baby pensioni e hanno continuato a dissanguare lo Stato, a chi non ha mai pagato le tasse e non ha mai dichiarato gli utili…

Dove immagini il tuo futuro?

Ovunque, ma non piu’ in Italia.

www.lafirstep.com

Di Patanè Maria Valentina

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU:
INVESTI IN IMMOBILI ALL'ESTERO