I SEGRETI PER OTTENERE IL LAVORO ALL’ESTERO CHE HAI SEMPRE SOGNATO

Link Sponsorizzati


Sempre più italiani scelgono di trasferirsi per lavoro all’estero per scelta o per necessità. Tanti sono i dubbi che attanagliano giovani e meno giovani che che si stanno preparando per affrontare questa sfida. In loro aiuto arriva una guida: “Trova lavoro subito!” scritto da Alberto Forchielli e Stefano Carpigiani ed edito da Sperling & Kupfer.

Link Sponsorizzati


Trova lavoro subito I SEGRETI PER OTTENERE IL LAVORO ALL'ESTERO CHE HAI SEMPRE SOGNATO Hai appena finito gli studi e non riesci a trovare un’occupazione? Sei un genitore preoccupato per il futuro dei tuoi figli? Lavori da anni ma non vedi né sviluppi di carriera né aumenti di stipendio?

Oppure hai perso il tuo impiego? L’alternativa concreta è trasferirsi all’estero. Il lavoro è una parte fondamentale della vita, quindi se in Italia non c’è, bisogna organizzarsi per trovarlo in luoghi dove le nostre capacità possano non solo essere apprezzate ma anche valorizzate.

Questo manuale ti prepara a scegliere la tua strada nel modo migliore e a trovare lavoro all’estero: indica gli Stati con le maggiori possibilità di impiego, i lavori più richiesti nel mondo, e spiega quali sono i requisiti necessari per accedervi.



Prima di partire, però, occorre avere le idee chiare sulle proprie competenze e sulle motivazioni che ci spingono a lasciare l’Italia, individuare i canali che offrono le migliori opportunità, sapere come preparare e affrontare un colloquio di selezione di persona o in videointervista.

Trova lavoro subito!” fornisce tutte queste preziose indicazioni e tanti consigli pratici per trovare lavoro velocemente e con soddisfazione. Indispensabile sia per i giovani alla prima esperienza, sia per chi già lavora. E per i giovanissimi e le loro famiglie, una sezione dedicata alla scelta delle scuole migliori, per pianificare un percorso di studi utile per intraprendere una carriera all’estero. Per partire con il «bagaglio giusto» e le idee chiare.

Secondo Alberto Forchielli, il mercato del lavoro non c’è in Italia, quindi cercare lavoro all’estero diventa una necessità. Tale considerazione assume valore per i più qualificati, soprattutto per i laureati in materie scientifiche… ma lo è anche per i cosiddetti NEET “Not (engaged) in Education, Employment or Training”, cioè coloro che non lavorano e non studiano, e che in Italia sono 2,5 milioni, classificandoci come i peggiori d’Europa.

Uno dei consigli che Forchielli fornisce ai giovani che decidono di cercare lavoro all’estero – per necessità o per realizzarsi professionalmente – è quello di acquisire una piena padronanza della lingua inglese e possibilmente anche di una seconda lingua, nello studio orientarsi sull’ambito scientifico, elemento che può aprire molte più possibilità e ricordarsi che tanto più la facoltà universitaria è difficile tanto più è facile trovare lavoro dopo. Nella prefazione gli autori sottolineano: “Il mondo è là fuori che corre, e l’unica possibilità che abbiamo è prendere la nostra tavola da surf e cavalcare l’onda per essere sempre un passo avanti. Allora vai, e non aver cura di loro”.

Alberto Carpigiani, scrive sul sito: www.trovalavorosubito.com: “Trovo che sia anti-patriottico chi vuole convincere questi ragazzi che restare in Italia ed essere disoccupati sia la cosa giusta. Anche per questo ho scritto questo libro.”

AlbertoAlberto Forchielli, MBA with Honors ad Harvard, è partner fondatore di Mandarin Capital Partners, fondatore e presidente di Osservatorio Asia e fondatore di T-Island (www.t-island.eu), una società attiva nell’ambito della mobilità internazionale e ricollocazione professionale. Esperto nello sviluppo di affari internazionali, in particolare di Stati Uniti, Cina e Sud-Est asiatico vive tra Boston, Bologna, Bangkok e Hong Kong. www.albertoforchielli.com www.facebook.com/albertoforchielli @forchielli

StefanoStefano Carpigiani è laureato in Direzione Aziendale. Si è occupato di risorse umane e di progetti speciali in Asia. Dopo una breve parentesi presso l’Università di Bologna, è ora uno startupper seriale. Esperto di recruiting, headhunting e consulenza, è un profondo conoscitore del mercato del lavoro e delle dinamiche dell’occupazione a livello internazionale.

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: