TRASFERIRSI ALL’ESTERO: CONSIGLI PER IL TUO VIAGGIO

Link Sponsorizzati


TRASFERIRSI ALL’ESTERO: CONSIGLI PER IL TUO VIAGGIO

Trasferirsi all’estero è tutto fuorché una cosa facile: eccoti alcuni consigli per organizzare al meglio questo passo molto importante per la tua vita, in particolare il viaggio della partenza e il trasloco.

Link Sponsorizzati


Trasferirsi all’estero, consigli per il tuo viaggio: le condizioni di vita nel paese dove ti trasferisci

Hai deciso: vuoi cambiare vita! Scegliere dove spostare tutto non è facile, certamente prima devi valutare bene le possibilità lavorative, il meteo, la situazione economica – politica del paese che scegli e gli eventuali benefit (o problemi) riservati agli immigrati. Prima di scegliere quindi ti invito a visitare il sito della Farnesina per dare un’occhiata al tutto. Non si sa mai, meglio non avere brutte sorprese una volta arrivati.



Trasferirsi all’estero, consigli per il tuo viaggio: i documenti

Anche relativamente ai documenti, è molto importante capire come funziona e quali sono necessari per il nostro ingresso nel paese, e soprattutto quali sono quelli indispensabili alla nostra presenza prolungata. Ricorda che in alcuni luoghi occorrono visti particolari da richiedere con forte anticipo, e anche un giorno di ritardo nel rientro in patria potrebbe causare guai grossi!

Trasferirsi all’estero, consigli per il tuo viaggio: l’alloggio

Anche in questo caso bisogna fare attenzione, e il tutto è legato alla necessità di avere documenti validi per ottenere un affitto. In certi paesi, per esempio, se non hai un certo tipo di contratto di lavoro non è possibile prendere una stanza o un appartamento. Quindi prima di partire fai un sopralluogo da turista, prendi il tuo volo e vai, chiedi, documentati.

Trasferirsi all’estero, consigli per il tuo viaggio: i bagagli in aereo

Trasferirsi all’estero, se si tratta di un paese raggiungibile con un aereo è sicuramente un po’ più difficoltoso ma fattibile rispetto ad un luogo raggiungibile comodamente con l’auto. Non è quindi necessario organizzare una terribile sfacchinata in auto solo andata, salvo che poi effettivamente non ti serva avere un mezzo di trasporto indipendente sul posto. Spesso è più che sufficiente organizzarsi con i voli aerei grazie alle possibilità di bagagli aggiuntivi. Ti faccio due esempi: Ryanair e Alitalia.

Ryanair prevede la possibilità di registrare fino a due bagagli con un peso non superiore a 15 o 20 kg ciascuno con il pagamento di un supplemento. Anche il bagaglio a mano non può superare i 10 kg e una determinata dimensione. Esso viene accuratamente controllato dal personale di volo al momento dell’imbarco, quindi non barare! Se si superano i pesi previsti, si dovranno pagare dei supplementi d £ 10/€ 10 per chilogrammo. Ovviamente, trattandosi di un trasloco, dobbiamo ricordare che molti oggetti non possono essere caricati sugli aeromobili, ed è sempre opportuno leggere i regolamenti previsti da ciascuna compagnia.

Alitalia per esempio ci fa portare un bagaglio a mano di 8 kg dalle dimensioni predefinite, più un accessorio come il pc o la  borsetta. In stiva il peso del bagaglio invece varia in base alla classe di viaggio prescelta, in certi casi non è proprio prevista la possibilità di imbarcarlo, oppure 23, 32,  altrimenti 46 o 64 kg (questi ultimi suddivisi su 2 bagagli).

Trasferirsi all’estero, consigli per il tuo viaggio: i bagagli tramite spedizioniere

traferirsi-esteroSe desideri viaggiare leggero (anche perché magari viaggi da solo e risulta complicato muoversi con troppi bagagli al seguito), conviene informarsi presso le poste locali o presso un corriere per fare spedire la nostra roba in un pacco.

Il vantaggio è che ci arriverà comodamente a casa senza doverla portare a spasso per gli aeroporti, con una spesa uguale o inferiore rispetto all’imbarco in aereo. Fosse anche il prezzo di poco superiore, ti consiglio questo metodo se non hai particolare fretta. A volte i tempi di spedizione sono piuttosto lunghi e potrebbero dilatarsi rispetto a quanto preventivato. Quindi conviene imbarcare le cose più urgenti e inscatolare quelle meno importanti.

E se questo non sarà sufficiente a ridurre le spese del tuo viaggio, non perdere il nostro post su come risparmiare per la prenotazione di un volo.

Inoltre, se durante il viaggio più importante della tua vita dovessi subire voli cancellati, voli in ritardo o negati imbarchi puoi inoltrare la tua richiesta di rimborso voli a No Problem Flights per richiedere assistenza e ottenere gratuitamente il tuo risarcimento.

Noi ti auguriamo in bocca al lupo per il tuo trasferimento all’estero e speriamo che i nostri consigli per il tuo viaggio ti siano utili!

Di Michela Mazzotti

Salva

Salva

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: