VALENTINA SI E’ TRASFERITA A VIVERE IN TANZANIA

Link Sponsorizzati


VALENTINA SI E’ TRASFERITA A VIVERE IN TANZANIA

Valentina, ex assistente di volo, si è trasferita con il suo fidanzato a vivere in Tanzania dove sta facendo uno stage in hotel. “… A causa di una forte crisi nel settore aeronautico ho deciso al momento  di non fare più l’assistente di volo. E allora grazie anche agli ammortizzatori sociali ho pensato di reinvestire su me e cercare uno stage gratuito nel settore alberghiero.”

Link Sponsorizzati


Ciao Valentina, raccontaci un po’ di te… di dove sei originaria e cosa facevi quando eri in Italia?
Ciao a voi!
Sono Valentina, ho 30 anni e vengo da Catania.
Ho fatto per quasi 8 anni l’assistente di volo per una compagnia che, però, ha chiuso i battenti quasi 2 anni fa.



VALENTINA SI E' TRASFERITA A VIVERE IN TANZANIA

Quando e perché è arrivata la necessità di lasciare l’Italia
In realtà ho sempre sognato vivere all’estero. Ma avendo un contratto a tempo indeterminato ero molto restia a fare il grande passo. La sorte ha scelto per me. Sono qui da Dicembre 2013.

Avevi già vissuto all’estero per lunghi periodi prima?
Avevo vissuto all’estero, in Inghilterra e in Spagna ma sempre, purtroppo, per brevi periodi.

VALENTINA SI E' TRASFERITA A VIVERE IN TANZANIA

Sei partita sola con il partner o con amici?
Sono partita con il mio compagno.

Perché hai scelto proprio di vivere in Tanzania?
Il mio compagno, che è un pilota e anche lui lavorava con me nella compagnia che ha chiuso, ha ricevuto varie proposte di lavoro. La compagnia aerea in Tanzania era quella che offriva il miglior contratto con i migliori benefit (casa e trasporto).

In cosa consiste la tua attività li in Tanzania?
A causa di una forte crisi nel settore aeronautico ho deciso al momento  di non fare più l’assistente di volo. E allora grazie anche agli ammortizzatori sociali ho pensato di reinvestire su me e cercare uno stage gratuito nel settore alberghiero. Un settore che mi ha da sempre affascinato e che offre tante possibilità visti i tanti dipartimenti che può avere all’interno, cosi’ ho provato a mandare vari curriculum vitae in vari alberghi e mi hanno presa.

VALENTINA SI E' TRASFERITA A VIVERE IN TANZANIA

Oltre a questo per cos’altro si distingue la tua attività?
Sto facendo uno stage nel settore SALES &MARKETING. Un settore importantissimo in un albergo. Mi occupo di tenere e mantenere i contatti e le vendite con i clienti o futuri clienti. Clienti principalmente europei e americani.

Quali sostanziali differenze  riscontri a livello lavorativo rispetto all’Italia?
Partiamo subito con il dire che mentre in Italia le aziende e le attività chiudono giornalmente qui invece è l’opposto. Moltissime società stanno investendo in Tanzania. Lo vedi ovunque. In un anno che sono qui ho visto fiorire tantissime attività. Motivo per cui l’offerta di lavoro è maggiore.

Valentina vivere e lavorare in Tanzania

Com’è avvenuta la tua integrazione in una realtà così differente da quella italiana?
E’ andata bene sin da subito. Il popolo tanzaniano è straordinario.
Molto gentili e simpatici. Hanno però una caratteristica che può essere inizialmente difficile da superare per un occidentale. Il fattore “calma”. Tutto avviene con una calma  (pole pole in kiswahili) che può essere difficile da comprendere per noi. E mi riferisco a tutto. Dai supermercati alle botteghe, dagli uffici pubblici ai ristoranti.

Consideri l’Italia un ricordo, hai nostalgia, cosa ti manca quando sei via?
Premetto che in genere ogni 3 mesi torno in Italia, in quanto 3 anni fa mi sono iscritta ad un corso di laurea in comunicazione  e cerco, per quanto possibile di presentarmi nei vari appelli per poter ultimare il mio percorso di studi.
L’Italia manca .Mi manca la famiglia e mi mancano gli amici. Mi manca la libertà che in Italia ho di uscire con una amica e tornare tardi o di prendere i mezzi pubblici.
Qui la vita notturna è ai minimi termini. Ma dato che ne ho fatta tanta e  per tanti anni, non è una poi una cosa che mi manca tanto! Si sopravvive anche senza quello!

Valentina vivere e lavorare in Tanzania

Vivere in Tanzania per quali aspetti è meglio e per quali aspetti è peggio?
In Tanzania si vive in maniera semplice. Ti vesti in maniera  semplice. Conduci una vita semplice.
Ti rendi conto che molte cose non ti servono assolutamente.
Non mi piace il fatto di non potermi muovere per la città come facciamo in Italia, dovuto principalmente al forte traffico di Dar es Salaam. Durante la stagione delle piogge poi le strade si allagano e le corsie da due si riducono a mezza. Devi organizzarti preventivamente anche per andare a fare la spesa in quel periodo.

Cosa consiglieresti agli italiani che desiderano seguire le tue orme?
Sicuramente un buon inglese. E’ fondamentale. Anche se qui la lingua principale è lo Swahili ,l’inglese è una lingua molto usata, specie in ambito professionale.
Ma in generale le lingue sono il primo passo per fare la scelta di vivere fuori. Più ne sai più hai possibilità di fare anche business.

Valentina vivere e lavorare in Tanzania

Che tipo di investimento/attività/lavoro pensi sia conveniente prati care per un italiano in Tanzania?
La Tanzania è ottima per quanto riguarda gli investimenti. Ecco noi siamo abituati a pensare che la Tanzania sia popolata da gente  o povera o ricca. In realtà si sta formando questa nuova fascia sociale intermedia. Gente che lavora in uffici, banche e varie aziende. Gente che ha almeno una macchina ,uno smartphone ,esce a cena con gli amici e va in discoteca. Come la maggior parte di noi in Italia.
Io punterei tutto su questa fascia. Aprendo attività che in Italia hanno fatto  fortuna, come case cosmetiche o negozi di abbigliamento low cost.Le ragazze qui sono pazze per tutto ciò che è occidentale e spendono anche tutto il loro stipendio in cose di questo genere.

Pensi che ci siano molti italiani che vivono in Tanzania?
Non siamo tanti. Tutti gli italiani che ho conosciuto qui è gente meravigliosa.
Conoscono, in genere, bene lo swahili  e sono molto in gamba. Molti hanno fatto business qui. Con ottimi risultati. E sono l’opposto degli italiani “caciaroni” che trovi nelle altre capitale europee! 🙂

Consiglieresti la Tanzania  più per espatriare o come meta per una vacanza ?
Dar es Salaam è una città molto cara. Un affitto di una casa può arrivare anche a 1500 usd. In più vogliono sempre almeno 6 mesi anticipati. Devi avere del budget prima di arrivare.
In vacanza la stra-consiglio a tutti. Consiglio di lasciar perdere la famosa (e ormai piena di turisti)Zanzibar e di concentrarvi sulle isole di Mafia e Pemba o la piccola e meravigliosa Fanjove. Ma il pezzo forte della Tanzania sono i Safari. Io ne ho fatti due al momento, Ngorongoro e lake Manyara e la riserva del Selous.
Posti magici che vi lasceranno senza fiato! Parola!

Email: mylifeintanzania@gmail.com

Blog: valeuk.blogspot.it

Facebook: Tutto può succedere

Non esitate a contattarmi, sarò felice di aiutarvi!

Di Massimo Dallaglio

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU: