Trasferirsi a lavorare e vivere in Costa Rica con Ivan e Luigina tour operator a Playas del Coco

Link Sponsorizzati


Trasferirsi a lavorare e vivere in Costa Rica con Ivan e Luigina tour operator a Playas del Coco

Ivan e Luigina hanno deciso di trasferirsi in Costa Rica dato che in Italia lavorare con serenità per loro stava diventando davvero difficile rendendo il lavoro stesso un peso invece che un piacere. Ora vivono a Playas del Coco dove hanno costituito un tour operator e si occupano di apertura società e vendita di immobili.

“La cosa che ci rende felici è vedere i nostri figli crescere in mezzo alla natura, a contatto con bambini che arrivano da tutto il mondo, sentirli parlare 3 lingue (italiano, spagnolo e inglese) a solo 10 anni, vivere in un Paese senza esercito, vivere in un Paese che produce il 100% dell’energia da fonti rinnovabili”.

Link Sponsorizzati


Trasferirsi a lavorare e vivere in Costa Rica con Ivan e Luigina tour operator a Playas del Coco

Ciao Ivan, presentati ai nostri lettori di MOLLOTUTTO…

Hola, mi chiamo Ivan Sciutto e ho 47 anni, mia moglie Luigina Mariani ha 43 anni. Vivevamo a Ovada in provincia di Alessandria (Piemonte). E dal novembre 2014 ci siamo trasferiti in Costa Rica e più precisamente a Playas del Coco (Guanacaste) sull’ Oceano Pacifico.



Come mai avete scelto di vivere in Costa Rica?

E’ stata una scelta meditata, avendo 2 bambini di 10 anni la priorità era trovare un Paese con buona stabilità politica, buona scuola e buona sanità.

Cosa facevi in Italia? E perchè hai deciso di trasferirti all’estero?

In Italia ero (e sono ancora) Agente di Assicurazioni. Abbiamo una Società con il nostro socio Renato. Io e mia moglie abbiamo deciso di andarcene perché in Italia stava diventando difficile lavorare con serenità. Ogni giorno leggi, regole, impedimenti e quant’altro che rendono il lavoro un peso anziché una piacere (necessario a vivere).

La prima vera decisione di lasciare l’ Italia c’e’ stata nel 2011, quando con mia moglie abbiamo preso in gestione in Svizzera (Lugano-Bogno) un Hotel-Ristorante. E’ stata una bellissima esperienza.

Trasferirsi a lavorare e vivere in Costa Rica con Ivan e Luigina tour operator a Playas del Coco

Come passavi le tue giornate in Italia, e ora invece?

La mia giornata tipo in Italia era molto varia. Visite ai Clienti assicurati, ricerca di nuovi clienti, studio delle polizze assicurative e della concorrenza ufficio, riunioni.

Adesso è altrettanto varia, ma con alcune differenze che rendono tutto più vivibile. Innanzitutto qui le persone vengono in vacanza e quindi con uno spirito diverso, rilassato (beh non tutti ovviamente), c’e’ sicuramente meno stress. La mia giornata inizia calzando gli infradito, e una polo (qui la temperatura non scende mai sotto i 25 gradi).

Io e mia moglie abbiamo 2 società, una si occupa di tour e vacanze, l’altra si occupa di vendita di immobili. E poi si parte per i tour a vedere i delfini, le balene, i coccodrilli o le tartarughe (che io adoro). Oppure, visto che ci occupiamo anche di vendite di immobili visite ad appartamenti e ville vicino all’Oceano.

Sei soddisfatto del tuo lavoro in Costa Rica?

Il primo anno è stato duro, Luigina ha scritto più di 550 articoli per il nostro Blog, il secondo un po’ meno, anche se l’impegno comunque è stato sempre costante e adesso al terzo anno si iniziano a vedere i risultati del duro lavoro. Siamo soddisfatti perché stiamo realizzando un bel progetto.

Come ti trovi a vivere in Costa Rica?

Io come dicevo mi trovo molto bene (chiaramente cambierei alcune cose, ma non sono ancora il Presidente della Repubblica ah ah ah). Noi consigliamo sempre e comunque una vacanza esplorativa (anche più di una semplice vacanza) a chi vorrebbe trasferirsi. Ci occupiamo di trasferimenti, residenze e aperture di società.

Ma prima consigliamo sempre di vivere un po’ qui per capire se il posto, la mentalità, il sistema di vita può piacere oppure no. E’ sbagliato idealizzare tutto con un “vado li, apro un baretto sulla spiaggia e prendo il sole tutto il giorno”. Non è così.

Trasferirsi a lavorare e vivere in Costa Rica con Ivan e Luigina tour operator a Playas del Coco

Cosa ti piace e cosa non ti piace del Costa Rica?

Noi viviamo a Playas del Coco, una località turistica, ma quello che mi piace è la genuinità delle persone. Il loro sorriso, il loro saluto anche se non ti conoscono, la loro tranquillità.

Sono sempre in ritardo, è più forte di loro, non riescono a rispettare gli appuntamenti. Questo all’inizio (arrivando dalla Svizzera) è stato un trauma, oggi ci ho fattol’abittudine. Quando ti dicono “Ahorita” che tecnicamente vuol dire “Subito”, mettiti il cuore in pace perché potrebbero arrivare anche dopo un giorno …. e non sto scherzando !!!!

TRASFERIRSI A VIVERE E LAVORARE IN COSTA RICA

Che differenza di vita hai riscontrato tra l’ Italia e la Costa Rica?

Beh, è un mondo completamente differente, difficile da spiegare, nel bene e nel male. La prima esperienza particolare l’abbiamo vissuta dopo 2 mesi che eravamo qui. Avevamo aperto la Società a Novembre 2014 e subito dopo era stata messa una legge che entro il 30 Gennaio 2015 le Società avrebbero dovuto pagare una tassa (circa $ 200). Al 20 di gennaio ho chiamato il commercialista per chiedergli le modalità di pagamento. Lui mi ha detto di aspettare perché probabilmente (visto che il 95% delle persone non riteneva corretta questa tassa l’avrebbero tolta). Così è stato il 2/3 si febbraio la tassa è stata tolta. E nessuno ha dovuto aspettare 5 anni per avere il rimborso …

Stipendi, pensioni, costo della vita, lavoro… come giudichi attualmente questi aspetti?

Gli stipendi sono bassi, molto bassi. Il lavoro c’e’, soprattutto se si ha delle capacità manuali. Faccio un esempio, nella zona di Playas del Coco un buon meccanico specializzato e professionale è difficilissimo da trovare.

I servizi sono in alcuni casi buoni, in altri ancora decisamente da migliorare. Però è anche vero che è sbagliato fare dei paragoni. Chi viene a vivere (e non in vacanza) deve entrare nell’ottica che si deve “adattare” ad alcune mancanze.

Il costo della vita, soprattutto nelle zone turistiche è abbastanza alto (sul mio sito www.costaricanewtravel.com tengo aggiornato il “carrello della spesa”) nelle altre zone il costo è decisamente più basso.

TRASFERIRSI A VIVERE E LAVORARE IN COSTA RICA

Cosa ti manca dell’Italia, se potessi tornare indietro rifaresti la stessa scelta?

Ovviamente ci mancano i famigliari (papà, mamma, fratelli,sorelle e nipoti) che però fortunatamente con Skype riusciamo a vedere regolarmente. E poi dell’ Italia (da buon italiano) mi mancano le specialità culinarie (focaccia, salamini e la moltitudine di formaggi).

Ovviamente con il senno di poi, alcune cose le avremmo fatte in modo diverso, ma con l’esperienza è chiaro che vedi alcuni errori che non rifaresti.

Un consiglio per chi vorrebbe fare il tuo passo?

A tutti quelle persone che pensano di venire in Costa Rica e vivere facendo niente, consiglio di avere un bel po’ di soldi sul conto corrente. Vivere e lavorare in Costa Rica è molto bello ma richiede impegno e agli inizi qualche sacrificio.

Dove credi sarà il tuo futuro?

Ti posso dire che a mia moglie piacerebbe passare la vecchiaia in Polinesia francese … Chissà, chi vivrà vedrà. Per adesso il nostro futuro è qui in Costa Rica.

Trasferirsi a lavorare e vivere in Costa Rica con Ivan e Luigina tour operator a Playas del Coco

Un tuo giudizio generale sulla scelta che hai fatto?

Siamo soddisfatti di quello che abbiamo fatto e che stiamo facendo.

La cosa che ci rende felici è vedere i nostri figli crescere in mezzo alla natura, a contatto con bambini che arrivano da tutto il mondo, sentirli parlare 3 lingue (italiano, spagnolo e inglese) a solo 10 anni, vivere in un Paese senza esercito, vivere in un Paese che produce il 100% dell’energia da fonti rinnovabili.

Ecco questo, tutto questo, ripaga la lontananza dalla famiglia, i sacrifici di adattamento. Pura Vida

Sito: www.costaricanewtravel.com

Email: info@costaricanewtravel.com

Di Maria Valentina Patanè

Link Sponsorizzati


CONDIVIDI SU:
Offerte Lavoro Estero