lasciare l'Italia


Ci vogliono gli attributi per lasciare l’Italia, tu come sei messo?

Oggi ho voglia di essere appositamente provocatorio.

Non volermene, non ce l’ho con te direttamente ma sono una persona che non le manda a dire a nessuno. Anzi, sono una persona che senza giri di parole dice quello che pensa, con l’obiettivo unico di non essere frainteso e di circondarsi di persone che la pensino come me.

Quindi, se leggi queste righe e non ti trovi d’accordo con me, mi spiace ma probabilmente l’evento WorkinUSA non fa per te.



Molte persone che si stanno interessando al nostro evento, non hanno gli “attributi” per lasciare l’Italia.

Mi spiace, ma lo si capisce da quello che scrivono, da quello che dicono, da quello che a volte ci chiedono. Sono sempre più convinto che cambiare vita non sia una cosa semplice, che occorre creare prima le condizioni perché ciò sia possibile, ma queste condizioni ce le dobbiamo creare da soli.

Certo, avere 50 anni e con la famiglia lasciare l’Italia senza un quattrino in tasca non è cosa saggia.

Negli USA poi con ZERO denaro non ci puoi nemmeno mettere piede, quindi non dico che tutti possono cambiare vita. Ma se sei giovane, vivi ancora con i genitori, hai un piccolo lavoretto che ti permette di mettere dei soldi da parte, allora le condizioni te le puoi creare.

Non esiste il NON POSSO, ma esiste solo il POSSO.

Come dice spesso Schwarzenegger, “You can”, perché alla fine basta volere una cosa fino in fondo per ottenerla. Così se sei interessato a trovare lavoro negli USA, “TU PUOI”.

Ora, stante il fatto che probabilmente sei nelle condizioni di poter cambiare la tua vita se lo vuoi, non resta che comprendere se hai gli attributi per farlo. Si proprio quelli, perché che tu sia donna o uomo non puoi prescindere da questo. Senza gli attributi non si va lontani e se non sei pronto a rinunciare a ore di sonno, alla discoteca con gli amici ogni tanto, ai tuoi risparmi per partecipare a un evento come WorkinUSA, allora non ci siamo proprio.

Sono le 10 pm in questo momento in cui ti scrivo, quindi le 4 del mattino in Italia.

Sto rinunciando a ore di sonno per scriverti, perché voglio comunicare con te. Ho rinunciato a tante ore del mio tempo per l’amore e il desiderio di fare ciò che faccio, e lo farò ancora e ancora. E i risultati li vedo. Ho rinunciato a tempo, ma anche ad andare in discoteca quando i miei amici se la spassavano.

Si anche io mi sono divertito, ma a un certo punto ho detto basta e mi sono focalizzato su ciò che volevo.

E poi? E poi ho rinunciato ad alcuni dei miei risparmi, ed invece di comprarmi lo smartphone nuovo, o andare in ferie per un ponte lungo, ho speso denaro per il mio lavoro. Ho comprato strumenti che mi servivano per svolgere il mio lavoro al meglio, ho speso soldi per fare corsi che mi aiutassero a restare informato. E solo così ho raggiunto i risultati che mi ero prefissato. Tu dovresti fare lo stesso.

lasciare l'Italia

So che tu gli attributi li hai, so che sei di una pasta diversa da molti italiani che pensano solo a lamentarsi e non reagiscono.

Sappi che nessuno ti deve nulla nella vita, nemmeno un datore di lavoro. Sappi che sei tu che devi determinare il tuo futuro, sappi che io voglio aiutarti sinceramente nel mio piccolo a darti una mano.

Ecco perché ho pensato e realizzato WorkinUSA.

Forse ci guadagnerò dei soldi, forse ne perderò un po’, ma non mi importa questo. Quello che voglio è che tu possa apprezzare fino in fondo la mia sincerità. Lo faccio perché mi sono dato una “missione”, quella di aiutare altri italiani come me. Ti assicuro che il mio futuro imprenditoriale non dipende da questo evento, e che abbia successo o meno, non sarà un problema per me.

Se leggerai per intero queste righe vorrà dire che quello che sto facendo, per te ha un senso e probabilmente ci vedremo a Milano.

Alessandro ClementeCosì non fosse potrei scrivere tante parolacce ora, tanto nemmeno le leggeresti. Ma se hai letto fino a qui qualcosa di diverso dagli altri ce l’hai, e probabilmente sei una persona che sa ciò che vuole nella vita.

Lavorare negli USA non è una passeggiata, le restrizioni di Trump in tema di visti di lavoro temporaneo non sono un messaggio bellissimo da sentire. Ma fidati di ciò che ti dico, “You can”. Perché alla fine basta volerlo, e non sarà certamente una circolare in più sull’immigrazione a bloccarti.

Ci vediamo WorkinUSA il prossimo 15 Luglio 2017 a Milano.

Io sarò lì con tutto il mio Staff ad aspettarti.

Un caloroso saluto, a presto!

Alessandro Clemente

CONDIVIDI SU:
You May Also Like
Lavorare all'estero in cambio di vitto e alloggio

Lavorare all’estero in cambio di vitto e alloggio

LAVORARE ALL’ESTERO IN CAMBIO DI VITTO E ALLOGGIO Viaggiare all’estero senza soldi…
Lavorare in Antartide per 7.000 euro al mese

Lavorare in Antartide per 7.000 euro al mese

Lavorare in Antartide per 7.000 euro al mese Se avete voglia di…
Portogallo, il nuovo paradiso per pensionati Algarve

Portogallo, il nuovo paradiso per pensionati

LE AGEVOLAZIONI FISCALI DEL PORTOGALLO, IL NUOVO PARADISO PER PENSIONATI Trasferirsi all’estero…
persone molto intelligenti sono più felici da sole

Perché le persone molto intelligenti sono più felici da sole ?

PERCHE’ LE PERSONE MOLTO INTELLIGENTI SONO PIU’ FELICI DA SOLE ? In…