Trasferirsi in Germania per studiare medicina: Saba Teklè

Dal nome così complesso, diremmo subito che non stiamo parlando di un italiana che si è trasferita all’estero, ma di una ragazza straniera che vive nel suo paese o al più che si sia trasferita in un’altra città.
Invece no… sbagliato!
Saba è italiana al 100%, nata per di più anche nella capitale, Roma. Nasce da papà canadese e mamma eritrea. Cosa vuol fare questa ragazza da grande? Sogna di diventare un buon medico ed è anche per questo motivo che si è trasferita in Germania.

Perché hai deciso di trasferirti all’estero?

Ho deciso di trasferirmi perché, per quanto io ami il mio paese, siamo tra i paesi più arretrati d’Europa e per me che spero in una carriera brillante da medico, l’idea di andare all’estero, mi è sembrata l’idea più giusto, qui forse finire per indossare il camice bianco per fare altri lavori… tipo la bidella nelle scuole elementari.

Hai trovato difficoltà ad ambientarti nel nuovo paese?

No, non ho trovato difficoltà. Lo stereotipo del tedesco paragonato ad Hitler, solo perché la loro parlata, ci da l’impressione che siano sempre arrabbiati non rispecchia per niente la realtà. Mi sono trovata molto a mio agio, anche se ovviamente alcune abitudini cambiano. Un po’ di difficoltà l ho trovata nella lingua che però ho imparato con un po’ d’impegno, se si vuole qualcosa alla fine la si ottiene

Come passavi le tue giornate in Italia?

Passavo le mie giornate in Italia studiando,studiando,studiando. Credo che chi decida di intraprendere la carriera di medico, non smetterà mai di studiare. Ma ovviamente pensavo anche alle mie giornate da trascorrere con la mia inseparabile bicicletta, o con i miei amici… Non vesto già i panni del medico rigido che non pensa a bere in compagnia e a due chiacchiere fino a tarda notte!

Cosa fai ora nella città in cui ti trovi?

Per adesso nella città dove mi trovo, continuo comunque a studiare, non è molto che mi sono trasferita in questa città, quindi ancora devo scoprire molte cose. Ma la Germania è un grande paese, molto a misura d’uomo, mi trovo molto bene e sono sicura le cose andranno sempre meglio.

Cosa pensano degli italiani nel paese dove ti trovi?

I tedeschi quando pensano agli italiani pensano ancora alla pizza e alla mafia comunque ormai sono secoli che da molte parti ci affibbiano questi riconoscimenti, siamo abituati a non scandalizzarci più… anche se ultimamente se ne è aggiunto anche un altro, ed è Berlusconi (come dargli torto del resto?). Poi ovviamente le opinioni sono soggettive, ma alla fine si cerca di andare d’accordo con qualsiasi forma di pensiero…

Tornerai in Italia o resterai li?

Nel paese dove mi trovo ora mi lega sicuramente quello che potrebbe essere un futuro molto più radioso sia a livello accademico che economico, anche a livello culturale mi trovo bene, c’è spazio per tante culture senza troppi pregiudizi…certo è che la cucina italiana è la cucina italiana… ma per il resto sarei disposta a fare dei compromessi!

Di Alessandra Fanciano 29/12/2010

CONDIVIDI SU:
You May Also Like

Gianluca si è trasferito a vivere e lavorare a Monaco di Baviera

GIANLUCA SI E’ TRASFERITO A VIVERE E LAVORARE A MONACO DI BAVIERA…
vivere in Germania per caso

Eleonora Baldelli si è trasferita a vivere in Germania per caso

Eleonora Baldelli si è trasferita a vivere in Germania per caso Eleonora…
castello baviera

Ginevra si è trasferita a vivere e lavorare a Berlino

GINEVRA SI E’ TRASFERITA A VIVERE E LAVORARE A BERLINO Ginevra ventisettenne…
Giulia

Lavorare in Germania: Giulia ci racconta come funziona la ricerca del lavoro

Conosciamo Giulia che ci parla di com’è lavorare in Germania e di…