Andrea si è trasferito a vivere a Tenerife alle Canarie dove lavora come fotografo

Link Sponsorizzati


ANDREA SI E’ TRASFERITO A VIVERE A TENERIFE ALLE CANARIE, DOVE CON CORAGGIO E SACRIFICIO E’ RIUSCITO A REALIZZARE IL SUO SOGNO: LAVORARE COME FOTOGRAFO E BLOGGER

Attirato da un Paese molto simile al nostro, con in testa il desiderio di viaggiare e raccontare, Andrea parte da Roma con la sua compagna e dopo qualche cambio di lavoro fa la sua grande scelta: scende a compromessi per coltivare la sua grande passione. Oggi dirige il suo blog occupandosi di ambiente, volontariato e fotografia e, anche se è agli inizi, sta guadagnando ottimi risultati.
“Realizzare il proprio sogno non è impossibile ma come in tutto ci vuole spirito di sacrificio e testa sulle spalle. Tenerife è un posto semplice, con uno stile di vita semplice. Non si viene a Tenerife per trovare l’America ma per rallentare i ritmi e tornare a uno stile di vita molto più rilassato e tranquillo…”

Link Sponsorizzati


Link Sponsorizzati


Andrea Miele fotografo a TenerifeCiao Andrea, di cosa ti occupavi in Italia?
In Italia mi occupavo di ristorazione, ho gestito due locali in centro a Roma dal 2001 al 2011.

Come hai maturato la scelta di trasferirti?
Il mio lavoro mi ha consentito di poter viaggiare molto, ho deciso di lasciare l’Italia conoscendo le realtà esterne e i diversi sistemi economici e politici.

Quindi eri già stato altre volte in Spagna?
Sì, in Spagna ci ero già stato parecchie volte. A Barcellona e Valencia. Mi era sembrato un Paese in crescita e molto simile al nostro… infondo siamo cugini!

Avevi qualche appoggio appena arrivato o hai fatto da solo?
Arrivando sull’isola ho cercato di muovermi da solo, conoscendo un po’ di spagnolo io e la mia compagna abbiamo fatto da noi e a dire il vero tutto è stato abbastanza semplice anche grazie alla snella burocrazia spagnola. Anche se ad oggi con la crisi le cose stanno cambiando perché hanno inserito delle limitazioni per il rilascio del NEI che sarebbe una sorta di permesso di soggiorno. Oggi per ottenere il definitivo e non quello di 90 giorni bisogna dimostrare di aver un lavoro, un reddito o pensione oppure acquistare una casa.

Andrea Miele fotografo a Tenerife

E’ stato facile trovare lavoro?
Il tema lavoro è un po’ complicato, noi siamo arrivati e per un po’ abbiamo scelto di guardarci intorno: io ho lavorato in mercati e come agente di commercio. Alla fine oggi, dopo 3 anni, ho trovato un lavoro fisso che mi consente di continuare a coltivare la mia passione per i viaggi e la fotografia.

Andrea Miele fotografo a TenerifeCome hai fatto a passare da agente di commercio al lavoro dei tuoi sogni, blogger e fotografo?
Passare da agente di commercio a blogger fotografo è stata una scelta dura, ho trovato un lavoro che possa garantirmi un ingresso fisso rinunciando a qualche soldino in più per iniziare a scrivere e fotografare. Oggi dirigo il mio blog www.andreamiele.it e devo dire che anche se non ci tiro fuori nulla come ritorno economico spero di crescere nel settore. Ho le mie piccole soddisfazioni, 5000 visite sul blog e 180.000 circa sul profilo G+ mi fanno ben sperare.

Hai notato differenze tra il mondo lavorativo spagnolo e quello italiano?
Il mondo del lavoro si muove molto velocemente essendo questo un posto turistico molti sopratutto nella ristorazione fanno una, due stagioni e poi si spostano… La crisi ha colpito comunque anche le Canarie e si fa più fatica a trovare un vero lavoro. La nota positiva è che qui con 900 euro vivi molto molto dignitosamente.

Torni in Italia qualche volta?
Al momento sono quasi 3 anni che non torno in Italia, e a dire il vero a parte gli amici e la mia famiglia non ho molta nostalgia dell’Italia, qui abbiamo tutto: mare, montagne e buona cucina.
 
Cosa ne pensi di Tenerife?
Un posto semplice, con uno stile di vita semplice. Non si viene a Tenerife per trovare l’America ma per rallentare i ritmi e tornare a uno stile di vita molto più rilassato e tranquillo.

Andrea Miele fotografo a Tenerife

Come è il rapporto tra italiani e spagnoli?
Ottimo, nessuno ti fa sentire ospite anche perché le Canarie sono da sempre terra di passaggio e comunicazione tra i popoli.

Torneresti in Italia?
Un giorno, chissà… Ma ho ancora tanto da vedere in giro per il mondo.

Andrea Miele fotografo a Tenerife

E cosa suggeriresti a chi sta pensando di partire per stabilirsi a Tenerife?
Suggerisco di aver pazienza e un po’ di risparmi. Il lavoro si trova ma bisogna a volte attendere qualche mese e le spese corrono anche qua. Realizzare il proprio sogno non è impossibile ma, come in tutto, ci vuole spirito di sacrificio e testa sulle spalle.

Blog: www.andreamiele.it
Facebook: www.facebook.com/andreamiele

Di Emiliana Pistillo

offerte-lavoro-estero
CONDIVIDI SU:
“investire-immobili-all-estero”