Beauty contest
Beauty contest


“Ho viaggiato anche fuori Londra prima di trasferirmici: Germania, Francia e USA. Da quando sono a Londra ho viaggiato tanto per tornare in Italia a trovare la mia famiglia e, per cinque anni, anche per lavoro.

Nel 2016, dopo aver perso il lavoro, mi sono concessa una lunga vacanza in America con i miei figli. Vorrei viaggiare di più ma in tre diventa molto costoso.

Il mio sogno principale é quello di vivere in America, in California, con vista sull’oceano: avrei voluto, ma non sono riuscita a trasferirmi lì.

Ho altri sogni: vincere un pageant per completare la trasformazione da brutto anatroccolo, fare la modella o l’attrice, scrivere il libro che ho in testa e vederlo pubblicato, magari anche reso in un film. Già mi vedo alla notte degli Oscar a Hollywood! Poi… avere successo con l’avventura manageriale nel calcio dilettantistico e garantire un avvenire sereno e felice ai miei figli.

Sogno sempre in grande, perché bisogna puntare alle stelle!”



Elena, raccontaci di te…

Da quanto tempo vivi a Londra?

Vivo a Londra dal 3 maggio del 1998. Scelsi appositamente questo giorno, una domenica, perchè il lunedì successivo sarebbe stato festivo: quel giorno, in Inghilterra, si celebrava la festa del lavoro.
Volevo dare a me stessa il tempo di sistemarmi ed ambientarmi prima di cominciare a lavorare…

Sono nata e cresciuta a Milano, da papà barese e mamma comasca; ho un fratello poco più giovane di me.
Sono diplomata in ragioneria (scelta imposta dalla mamma perchè “serve sempre sapere fare due conti”) e ho un diploma come interprete-traduttore oltre ad una laurea in lingue e letterature straniere.

Mamma single di Lisa, al primo anno di scienze politiche all’Università di Manchester, e Alex, che frequenta le scuole superiori e gioca a calcio.

Scrivo per il blog Donne che emigrano all’estero da quasi dieci anni e, di recente, sono riuscita a perdere parecchi kili, buttandomi così nel mondo sfavillante dei beautycontest.

Elena da Londra 80 kili fa
Elena 80 kili fa

Sono sempre stata cicciotta: ciò non mi ha mai fermata ma ero stanca delle tantissime diete dai successi solo temporanei.

All’inizio del 2019 mi sono sottoposta ad un intervento di chirurgia bariatrica. Da allora ho perso circa 50 kili! Nei sei mesi antecedenti ne avevo smaltiti altri 30, quindi adesso sono letteralmente la metà di quello che ero nel 2018!

La perdita di peso mi ha messo le ali. Da quando sono dimagrita, la soddisfazione principale, per me che amo la moda, é quella di potermi vestire, finalmente, secondo il mio gusto e non solo secondo quanto disponibile nella mia taglia in negozi “normali”.

Poi in aereo: il potersi allacciare la cintura senza chiedere l’estensione ed il poter abbassare il tavolino o accavallare le gambe (so che fa male alla circolazione ma non posso farne a meno!).

Ma soprattutto ho guadagnato in salute: la mia pressione é tornata normale e non soffro più di apnee notturne.

Oso mettendomi in gioco: mi sono iscritta ad un’app per aspiranti modelli ed attori, inoltre ho già partecipato ad un pageant (un concorso per signore dalla taglia 46 in su) e sono stata accettata in altri tre!

Beauty contest Londra
Beauty contest

Sei partita da sola per Londra?

Come ha reagito la tua famiglia quando gli hai raccontato della tua idea di trasferimento a Londra?

Ed i tuoi amici?

Per Londra partii da sola, grazie ad un’opportunità di lavoro.

Ai miei dissi che sarebbe durato solo per tre mesi visto che era il mio periodo di prova, quindi non ci furono grandi tragedie… Vennero dopo!

Gli amici più stretti erano contenti per me, anche se dispiaciuti: conoscevano le mie vere intenzioni.

Di cosa ti occupavi in Italia? E a Londra?

In Italia iniziai a lavorare nell’ambito della moda per poi finire in assicurazioni, ambito nel quale lavoro tuttora. Lavorai per un importante broker assicurativo milanese occupandomi delle polizze Lloyd’s, cosa che favorì il trasferimento presso il suo ufficio londinese. Ci rimasi due anni per poi cambiare.

Lavoro presso un sindacato Lloyd’s, dove mi occupo di sinistri per malasanità.

Elena da Londra modella
Elena modella

Per quali motivi hai scelto Londra?

Londra ha scelto me: qui c’era l’opportunità lavorativa.

Poi c’ero stata anche in precedenza per dei corsi di lingua…

Londra è pericolosa come città?

Ni.

Io non ho mai avuto nessuna paura, pur avendo passeggiato da sola e preso mezzi pubblici durante la notte
Però è una grande città: un po’ di attenzione ci vuole sempre.

È più pericolosa per i giovani: purtroppo tanti ragazzi adolescenti perdono la vita per via di accoltellamenti, spesso dovuti a motivi futili. Esistono anche lotte di quartiere tra gang rivali!
È una seria preoccupazione per chi, come me, ha un figlio maschio.

Elena da Londra
Elena

In Inghilterra cosa costa particolarmente più che in Italia?

A parer tuo, quali sono i pregi ed i difetti di Londra?

I biglietti dei treni sono carissimi. Oltre ai trasporti, le case (sia in vendita che in affitto) e le tintorie!

Premetto che adoro la mia città adottiva.

I pregi sono tantissimi ma dovendoli elencare direi il verde, la cultura, i teatri, la musica, l’efficienza dei trasporti, le opportunità lavorative, la multietnicità e la bellezza delle giornate di sole. Poi a Londra ci si sente al centro del mondo.

I difetti sono i topi (non li sopporto e purtroppo sono ovunque anche a causa della sporcizia) ed il rapporto qualità prezzo delle abitazioni.

Ti sei abituata ai sapori londinesi?

Assolutamente sì!
Bevo il tè con il latte, adoro le pies (tutto ciò che è cibo in crosta), le sausage and mash (salsicce col purè di patate), il caffé lungo americano, l’English breakfast ed il cappuccino: qui é molto abbondante ed ha sempre una spolverata di cioccolato.

Qual è la cosa più strana che ti sia successa a Londra?

Mi è successo di sposarmi! E anche di lavorare come commessa nel reparto donna di John Lewis.

Cosa ti manca di più dell’Italia? E se ci tornassi a vivere, cosa pensi che ti mancherebbe di Londra?

Mi mancano la famiglia e gli amici, l’abbondanza ed il sapore delle verdure, le riviste…

Di Londra mi mancherebbe la città nel suo insieme e l’inglese in sè, i colori delle giornate, sia di quelle di sole che di quelle grigie, il senso di libertà che si respira, l’efficienza dei servizi e la reale presenza di mezzi pubblici, gli amici di qui ed il nostro stile di vita, i programmi TV, gli spazi ed i negozi coi loro orari di apertura, i coffee shops e la varietà dei ristoranti.
In Italia mi manca l’aria, motivo che mi spinse ad andarmene.

Elena da Londra in primo piano

Dove ti immagini fra cinque anni?

Mi immagino sicuramente qui a Londra ma sempre sognando la California!

Secondo te, ora come ora, che parametri servono per riuscire a trasferirsi a Londra?

Che consigli daresti a chi vorrebbe farlo?

Servono due parametri: sapere la lingua per essere parte integrante della società e poter interagire coi servizi e col pubblico; avere capacità di adattamento.

Ora con la Brexit ci sono anche altri requisiti ma devo ammettere di non essere informata.

Consiglio di perfezionare l’inglese, leggendo, guardando la TV, ascoltando la radio, parlandolo il più possibile, cercando di non frequentare solo italiani (questo aiuta anche ad inserirsi). Consiglio anche di evitare i confronti: abbracciare lo stile di vita del posto facilita il senso di appartenenza. L’ultimo consiglio ma non il meno importante è quello di esplorare la città: oltre ad essere bellissima offre tante opportunità in termini di lavoro, cultura, musica e spettacolo!

Di Francesca Neri
CONDIVIDI SU:
You May Also Like
Kettering_-_shops_on_Market_Street

UN TRASFERIMENTO ALL’ESTERO ANDATO MALE

UN TRASFERIMENTO ALL’ESTERO ANDATO MALE: La testimonianza di Federica e Leonardo in…
VIVERE E LAVORARE IN NORVEGIA A OSLO

GAETANO SI E’ TRASFERITO A VIVERE E LAVORARE IN NORVEGIA A OSLO

GAETANO SALVAGGIO SI E’ TRASFERITO A VIVERE E LAVORARE IN NORVEGIA A…
Paola si è trasferita lavorare a Los Angeles dove ha aperto un'agenzia per trasferirsi negli USA

Paola si è trasferita lavorare a Los Angeles dove ha aperto un’agenzia per trasferirsi negli USA

Paola si è trasferita lavorare a Los Angeles dove ha aperto un’agenzia…

Guendalina Gennari lavora come Make Up Artist a Londra

Guendalina Gennari lavora come Make Up Artist a Londra Guendalina Gennari ha…