Lavorare all'estero come ragazza alla pari
Foto di press 👍 and ⭐ da Pixabay


Ragazza alla pari: Lavorare all’estero come AuPair

Il numero di giovani che desidera rifarsi una vita all’estero cresce di anno in anno. Uno dei modi più semplici per cominciare, oltre al progetto universitario Erasmus, è diventare ragazzo/a alla pari.

Essere ragazza alla pari (usiamo il femminile in quanto le ragazze sono numericamente superiori) è una delle tante strade da percorrere per trasferirsi all’estero, migliorare una lingua e pensare eventualmente di trasferirsi stabilmente in quel paese.

Cosa significa ragazza alla pari?

Si tratta di uno “scambio” vero e proprio: la ragazza viene ospitata e accolta da una famiglia del paese straniero in questione, in cambio deve accudire i figli (un po’ come farebbe una baby sitter o una sorella maggiore) e svolgere qualche lavoro domestico leggero.

In sostanza la ragazza acquisisce tutti i diritti e tutti i doveri di un familiare (alla pari, appunto).

ragazza alla pari
Foto di Patti Kasmarcik da Pixabay

Quali sono i doveri di una ragazza alla pari?

Potrà capitare di preparare i pasti ai figli, di aiutarli a fare i compiti, di accompagnarli a scuola, stirare un po’ di biancheria o fare la spesa.

In ogni modo sarà esentata dai lavori più pesanti: non dovrà pulire i bagni o stirare le camice del padre.

Non si tratta nemmeno di fare propriamente né la donna delle pulizie né l’aiuto-madre, che richiederebbe comunque una certa competenza.

Si tratta piuttosto di dare una mano ad accudire i bambini proprio come una sorella maggiore o comunque una parente.

Cosa le viene garantito?

In cambio di leggeri servizi domestici la ragazza ha diritto a ricevere un alloggio sufficientemente ampio, ben illuminato e riscaldato; a ricevere pasti gratuiti; alla possibilità di usufruire della dispensa come qualsiasi altro membro della famiglia; a una paghetta settimanale di almeno 60 euro (si può andare da 120 a 300 euro mensili a seconda del contratto).

La ragazza “au pair” ha anche il diritto di avere tempo libero sufficiente per frequentare un corso di lingua per perfezionarsi.

Come si diventa ragazza alla pari?

Esistono degli appositi siti sui quali iscriversi (www.aupair-world.net, www.aupairitaly.com, www.iapa.org) la cui iscrizione ha spesso un piccolo costo.

Esistono anche agenzie specializzate quindi più sicure ma che di conseguenza chiedono un costo di iscrizione più alto.

Se le due parti si trovano d’accordo, si stipula un contratto.

Cosa si stabilisce nel contratto?

Occorre stare molto attenti a ciò che si stabilisce nel contratto per evitare di diventare delle moderne “cenerentole” ma allo stesso tempo un po’ di flessibilità è ciò che può aiutare di più nel trovare una sistemazione.

Nel contratto si stabiliscono le ore di lavoro a settimana (in Italia si suddividono in contratto “au pair” 5 ore al giorno, “demi pair” 3 ore al giorno o “au pair plus” 40 ore a settimana), il tipo di lavoro da svolgere, i giorni e le serate libere, la possibilità delle ferie e se pagate, l’accesso al telefono, al computer di casa e altri mezzi di comunicazione, se è necessaria la patente B e saper cucinare.

Perché tentare questa esperienza?

Fondamentalmente per 4 ragioni:

  • Migliorare in poco tempo la propria dimestichezza con una lingua straniera;
  • Guadagnare un po’ di soldi;
  • Per fare un’esperienza utile all’estero;
  • Per rifarsi una vita in un paese estero senza dover cercare un lavoro disperatamente e una casa per i primi tempi.

Quando è meglio lasciar perdere?

Questo tipo di esperienza richiede adattabilità sia al contesto culturale del nuovo paese ma soprattutto a quello del microcosmo familiare. Inutile dirlo, è anche indispensabile una certa dimestichezza con i più piccoli. Per chi non avesse questi due requisiti, potrebbe non trattarsi della strada giusta.

Di Sante Cantuti

CONDIVIDI SU:
You May Also Like
Lavorare all'estero in cambio di vitto e alloggio

Lavorare all’estero in cambio di vitto e alloggio

LAVORARE ALL’ESTERO IN CAMBIO DI VITTO E ALLOGGIO Viaggiare all’estero senza soldi…

VIAGGIARE GRATIS INSEGNANDO LA TUA LINGUA CON TalkTalkBnb

VIAGGIARE GRATIS INSEGNANDO LA TUA LINGUA CON TalkTalkBnb Lanciato il 1° marzo…

Carla Albasini si è trasferita a vivere in Andalusia a Torremolinos

CARLA SI E’ TRASFERITA A VIVERE IN ANDALUSIA. Carla, dopo un ristorante…

Maria Elisa Marchetti ragazza alla pari in Australia a Canberra

Maria Elisa Marchetti vive e lavora come ragazza alla pari in Australia…