Prepararsi al colloquio di lavoro in inglese
Photo by Tim Gouw on Unsplash


Prepararsi al colloquio di lavoro in inglese

Probabilmente hai pianificato il tuo trasferimento nei minimi dettagli, oppure sei partito seguendo l’istinto, ma c’è una cosa che non potrai assolutamente ignorare una volta all’estero e pronto per la tua nuova vita: prepararti per il colloquio di lavoro in inglese!



La preparazione al colloquio in inglese

Congratulazioni! Ottenere un colloquio è il primo passo verso un nuovo lavoro. Il tuo curriculum ha fatto centro ed ora hai la possibilità di dimostrare, di persona, quanto vali.

La prima cosa da fare è cercare informazioni sull’azienda e, se possibile, sulla persona responsabile del colloquio. Più informazioni saprai e più potrai usarle a tuo vantaggio, ma non solo, potrai dimostrare che sei in grado di portare a termine la due diligence necessaria.

Fonti di informazioni:

  •   Sito dell’azienda
  •   Social media (LinkedIn)
  •   Ricerca Google

Non ti dimenticare di ricercare i competitors principali!

Una volta studiata l’azienda, la fase successiva della preparazione al colloquio in inglese prevede la pratica delle risposte alle domande più comuni.

Esempi di domande tipiche

Tell me about yourself

Imparare a parlare di te stesso in inglese ti sarà estremamente utile per il colloquio. Questa infatti, è una delle domande più gettonate e solitamente la prima che viene posta durante il colloquio. Ricerca le parole giuste, che meglio ti descrivono, e usale per sottolineare i tuoi tratti migliori in quanto employee e team member. Ambitious, reliable e motivated sono tutte parole positive che un datore di lavoro vorrebbe sentirsi dire da un possibile futuro dipendente.

What are your strengths and weaknesses?

Questa è una delle domande più difficili, in quanto parlare dei propri punti forti e delle debolezze in maniera equilibrata non è facile. Ricordati che il linguaggio del corpo svela molti segreti, quindi ti consiglio di essere il più onesto possibile, magari rimarcando i tuoi successi, ma senza esagerare, e dimostrando una profonda consapevolezza dei tuoi punti deboli e di come puoi migliorarti.

Why do you want to work here?

La ricerca iniziale sull’azienda ti sarà utile per rispondere a questa domanda. Dimostra che questa è l’azienda per cui vuoi lavorare menzionando, per esempio, dei successi passati o un progetto dell’azienda che ti interessa particolarmente. Insomma, non hai mandato il curriculum qui a caso!

Prepararsi al colloquio di lavoro in inglese
Photo by Tim Gouw on Unsplash

Prepara il tuo inglese

Se l’inglese non è la tua lingua madre, allora ti suggerisco di fare molta pratica, magari davanti ad uno specchio. Presentati ad alta voce e rispondi alle domande; è importante poi avere una padronanza del lessico specifico.

Se il colloquio è per un lavoro nella ristorazione, rivedi i termini usati nei ristoranti o bar; se sei un infermiere, memorizza i termini medici. In questo modo avrai a disposizione il linguaggio giusto per l’industria in cui sei.

Consigli pratici

Il 55% della prima impressione che l’intervistatore forma su di te avviene durante i primi 2 minuti del colloquio ed è costituita dalla comunicazione non verbale, come linguaggio del corpo, espressione, vestito, aspetto generale.

Sorriditi e cerca di essere a tuo agio (in questa Ted talk ) troverai qualche suggerimento a riguardo). Non è facile, ma esercitarsi davanti allo specchio o con un amico aiuta tantissimo!

Durante il colloquio parla lentamente e scandisci bene le parole; se non ti senti sicuro, componi frasi semplici e poco elaborate. Se hai bisogno di allenare il tuo inglese ma non hai molto tempo a disposizione, il metodo Moxon può fare davvero al caso tuo!

Prenota ora un incontro gratuito per scoprire il corso preparazione al colloquio in inglese.

Di Mariya Ivanova

CONDIVIDI SU:
You May Also Like
bagaglio a mano compagnie low cost dimensioni e peso

IL BAGAGLIO A MANO DELLE COMPAGNIE LOW COST

IL BAGAGLIO A MANO DELLE COMPAGNIE LOW COST – LE REGOLE DA…
‏VIVERE IN UNA TINY HOUSE

‏VIVERE IN UNA TINY HOUSE

‏VIVERE IN UNA TINY HOUSE La Tiny House, letteralmente una casetta, ovvero…
Lavorare all'estero in cambio di vitto e alloggio

Lavorare all’estero in cambio di vitto e alloggio

LAVORARE ALL’ESTERO IN CAMBIO DI VITTO E ALLOGGIO Viaggiare all’estero senza soldi…

LA MAPPA DELLE LINGUE PIU’ PARLATE AL MONDO

LA MAPPA DELLE LINGUE PIU’ PARLATE AL MONDO Questa infografica mostra la…