Sabina, mollare tutto per trasferirsi a vivere in Svezia a Handen


Sabina Barbera, maestra in una scuola di Handen, cittadina svedese a pochi chilometri da Stoccolma. Ecco come ha deciso di mollare tutto per trasferirsi a vivere in Svezia.

Sabina, mollare tutto per trasferirsi a vivere in Svezia a HandenCosa fare quando l’ennesimo contratto a termine è scaduto?

Quando si è in grado di parlare più d’una lingua e la tua città natale offre poco e nulla di certo?
Si attinge alla curiosità, alla voglia di impegnarsi e alla voglia di avventura. Si va via e si cambia vita

Da Roma all’Irlanda, dal Giappone alla Svezia.
Queste le tappe di vita di Sabina Barbera, laureata in Lingue e Letterature Straniere all’Università La Sapienza, oggi si è trasferita a vivere in Svezia. Maestra in una scuola di Handen, cittadina a pochi chilometri da Stoccolma.

Ma la scuola in cui insegna non è una scuola nel senso comune del termine!

Il metodo educativo che in essa utilizzano le maestre prevede che l’aula sia il bosco e le lezioni si svolgano all’aperto (anche quando in inverno si raggiungono -20° C!), che si impari a sciare, si raccolgano funghi e si faccia trekking e che i bambini dormano anche all’aria aperta.
Vivere in Svezia: una nazione ricoperta per il 60% da foreste e con 29 parchi nazionali assume un significato ed un senso ancora più alto quando si è portatori di valori quali il rispetto e la cultura dell’ambiente a dei bambini.

Mi chiamo Sabina e abito ad Handen, 20 km a sud di Stoccolma, da ormai 11 anni. Ho sposato un uomo di qui, motivo per cui sono venuta a vivere in Svezia, e ho due figlie.
Prima di trasferirmi a vivere in Svezia ho vissuto e lavorato per circa un anno in Irlanda, ma prima di accettare il lavoro lì avevo terminato il secondo periodo di contratto a tempo determinato presso un call-center dell’Alitalia a Roma.

Mi si prospettava solo la possibilità di andare all’estero

Ho fatto un colloquio per lavorare in Irlanda ed uno per lavorare in Usa. Alla fine ho scelto il lavoro più vicino. Ma da tempo c’era il pensiero di andare un giorno a vivere in Svezia.

Sabina, mollare tutto per trasferirsi a vivere in Svezia a HandenLavoro in un asilo da ormai 6 anni. È un asilo particolare, che non esiste in Italia. Si chiama I Ur och Skur che significa “con il bello e il cattivo tempo” a indicare il fatto che stiamo, noi maestre ed i nostri piccoli, all’aria aperta tutto l’anno. Con qualsiasi tipo di tempo meteorologico.

Sono venuta a conoscenza di questo tipo di asilo mentre studiavo per diventare maestra. Ho fatto due settimane di pratica lì e mi è piaciuto molto. Essendo scout, ho trovato subito che questo era il posto adatto a me. E, appena si è presentata la possibilità di un lavoro, ho inviato la mia domanda.

Sabina, mollare tutto per trasferirsi a vivere in Svezia a HandenLa pedagogia usata è tutta made in Sweden

La natura è il centro e si cerca di farla conoscere ai bambini. Perché la rispettino e conservino anche nell’età adulta.

Si tratta di un metodo educativo incentrato molto anche sul gioco. Sulla vita all’aria aperta a contatto con il bosco, che prevede tutta una serie di attività da svolgersi all’aperto. Come il pattinaggio e l’imparare ad andare sugli sci di fondo. Stando all’aperto e passeggiando nel bosco, i bambini rinforzano il loro corpo (sono meno soggetti a influenze e malattie che in altri asili tradizionali) e migliorano le loro capacità motorie su terreni sconnessi. Ragione per cui sin dai due anni sono in grado di andare nel bosco senza troppe difficoltà.

Di recente sono andata a Bologna a raccontare la mia esperienza a delle insegnanti che fanno parte di un progetto chiamato “La scuola nel bosco”. In più sono finita in televisione, più precisamente su La7 nel programma “ Mamma mia che…”, e la mia intervista la si può vedere in un video sul sito web www.la7.it/mammamia/pvideo-stream?id=i507484.
Le mie figlie sono andate in un asilo diverso da quello dove oggi lavoro io, ma, essendo gli svedesi molto legati alla natura, anche nell’asilo da loro frequentato erano spesso fuori o andavano nel bosco.

Sabina, mollare tutto per trasferirsi a vivere in Svezia a HandenIn passato, oltre ad aver abitato in Irlanda

Ho vissuto un anno in Usa come exchange student, durante il quarto anno del liceo, e poi per tre mesi in Giappone nel ’95 per perfezionare la mia conoscenza della lingua, che studiavo all’Università La Sapienza di Roma.
La Svezia è un paese ricco di laghi e boschi tanto che in alcuni posti si vedono distese di soli alberi che si allungano anche per molti chilometri di seguito.

La natura è molto ricca e gli svedesi hanno un rapporto molto particolare con essa.

È possibile andare in qualsiasi posto, basta non rovinare la natura e preservarla al suo stato naturale.

Le mie giornate si svolgono tra il portare le figlie a scuola, l’andare al lavoro e l’andar poi riprendere le figlie e quindi accompagnarle dove svolgono le diverse attività del tempo libero ed in più un giorno a settimana sono impegnata come capo scout nel gruppo locale.
Una scoperta che ho fatto durante questi anni è che in Svezia vige un’organizzazione quasi maniacale e, se da un certo punto di vista è un bene che ci sia uno Stato che controlli, talvolta può essere eccessivo ed invadente.

Oggi vedo l’Italia solo come il posto dove poter andare in vacanza. Qualche volta a trovare la mia famiglia ed i miei amici,un paese bello da visitare ma dove non tornerei a vivere.
Ciò che la Svezia offre a me e alle mie figlie, l’Italia non me lo potrebbe dare.

Di Silvia Coco 26/03/2012

“yourevolution”
CONDIVIDI SU:
You May Also Like
La Svezia cerca italiani per lavorare in Svezia

La Svezia cerca italiani per lavorare in Svezia: richiesti cuochi, professori e medici

La Svezia cerca italiani per lavorare in Svezia: richiesti cuochi, professori e…

Betty si è trasferita a vivere in Svezia per amore

BETTY SI E’ TRASFERITA A VIVERE IN SVEZIA PER AMORE Betty, fidanzata…
Lagom ricetta svedese per vivere con meno ed essere felici

Lagom. La ricetta svedese per vivere con meno ed essere felici

Lagom. La ricetta svedese per vivere con meno ed essere felici Lagom…
Icehotel hotel di ghiaccio 2

L’ Icehotel, l’hotel di ghiaccio a 200 km a nord del Circolo Polare Artico

L’ Icehotel, l’hotel di ghiaccio a 200 km a nord del Circolo…