Viaggiare con i soggiorni linguistici


Il valore di un soggiorno di lunga durata

«Partire un giorno senza ritorno – Cancellare il nostro amore – Senza voltarsi, senza rimpianti – Custodire i momenti rubati – Partire un giorno senza bagagli– Dimenticare il tuo viso – Senza voltarsi, senza rimpianti – Pensare al domani, e ricominciare»
Pénélope Marcelin

Partire un giorno… anche a voi è capitato di sognarlo?

Viaggiare con i soggiorni linguisticiCoraggio… non tentate di nasconderlo. La vostra presenza su questo blog ne è la prova schiacciante. D’altra parte, in certi momenti della vita, il desiderio di scoprire orizzonti lontani diventa una sensazione piuttosto frequente.
Ma perché il sogno di un nuovo inizio?
Le ragioni sono molteplici e uniche per ognuno di noi. Lavoro, amore, studio, voglia di scoprire nuovi mondi… o semplicemente desiderio di viaggiare, di spezzare una routine diventata troppo costante, addirittura opprimente.

Ma, alla fine, sono poi così diverse tra loro queste ragioni che ci portano a guardare altrove?

Non s’insinuano tutte nella curiosità, nel gusto dell’avventura e nello studio che fa di noi – poveri Umani! – scienziati, ricercatori, creatori, pronti a sfidare il mito del fuoco e ad interrogarci sulla natura delle stelle, piuttosto che sforzarci di dare un senso alla vita (o meglio sopravvivenza) di noi fragili creature?

Una tale sete di conoscenza può assumere molteplici forme. Con quale esito?

Viaggiare con i soggiorni linguisticiIntraprendere un lungo viaggio in un paese sconosciuto è un’esperienza che può essere affrontata in modi diversi. Alcuni, ad esempio, si rifiuterebbero di fare programmi, permettendo al caso di agire liberamente. Gli incontri e gli imprevisti che tale scelta comporta renderanno il viaggio indubbiamente elettrizzante. Tuttavia, i vantaggi che ne derivano vengono compensati da altrettanti inconvenienti, in particolare se alla mancanza di pianificazione si accosta una certa inesperienza.

Altri, al contrario, vorranno pianificare il loro viaggio fino all’ultimo dettaglio e, al momento della partenza, si troveranno con un programma da rispettare una volta giunti a destinazione.

Fortunatamente, esistono ben altri modi di viaggiare.

Dando ascolto alla mia passione per le lingue, desidero parlarvi di un’esperienza unica: il soggiorno linguistico di lunga durata in immersione totale. Se l’idea vi sembra strana o vi state chiedendo cosa si nasconda dietro questa espressione un po’ astrusa, non fermatevi e continuate a leggere!
Domanda: perché un soggiorno linguistico di lunga durata? Perché, per quanto possiate amare le lingue, imparare una lingua straniera può rivelarsi un compito faticoso, soprattutto nell’ambito accademico. Come se non bastasse, l’impatto con la realtà del luogo è spesso ben diverso da quello che si ha con le aule scolastiche: dialetti, accenti e altre espressioni colorite… viene spesso da chiedersi se abbiamo imparato la stessa lingua.

Il valore di un soggiorno di lunga durata, proposto da vari enti per imparare l’inglese in immersione linguistica, può essere così riassunto: unire lo studio delle lingue in immersione totale al viaggio, alla scoperta, agli incontri e certamente anche al lavoro, per vivere un’esperienza unica, in sintonia con la sete di conoscenza che ci contraddistingue.

Dopo aver scelto la lingua e la vostra destinazione, dovrete effettuare un test per determinare il vostro livello linguistico, prima di scegliere definitivamente i corsi, in base anche ai vostri obiettivi. Trascorse le prime settimane, potrete iniziare la vostra esperienza di lavoro. Un ente professionale vi offrirà un servizio di “Job Club”, per assistervi durante il vostro percorso… e le possibilità sono numerose. Oltre ai programmi di lavoro retribuito, è certamente possibile partecipare a progetti di beneficenza o effettuare un tirocinio.

Senza dimenticare… le persone.

Quale che sia la destinazione scelta e la lingua studiata, incontrerete persone dal mondo intero, di ogni età e di qualsiasi “categoria socio-professionale”, come riportato dalla definizione ufficiale. Non è forse questa la cosa più importante?

Di Luca Andreello 09/07/2012

CONDIVIDI SU:
You May Also Like
TRASFERIRSI A GALWAY Laura e Tancredi vivere in Irlanda EazyCity

LAURA E TANCREDI SI INNAMORANO DELL’IRLANDA, MOLLANO TUTTO PER TRASFERIRSI A VIVERE A GALWAY

LAURA E TANCREDI SI INNAMORANO DELL’IRLANDA, MOLLANO TUTTO PER TRASFERIRSI A VIVERE…
EazyCity Cork team

STUDIARE E LAVORARE ALL’ESTERO CON EAZYCITY

STUDIARE E LAVORARE ALL’ESTERO CON EAZYCITY Per venire incontro alle innumerevoli richieste…
Andrea vivere a Valencia agenzia Eazycity

ANDREA SI E’ TRASFERITO A VIVERE A VALENCIA DOVE HA APERTO UNA FILIALE EAZYCITY

ANDREA SI E’ TRASFERITO A VIVERE A VALENCIA DOVE HA APERTO UNA…
Tirocinio retribuito e corso d’inglese a New York con EazyCity

Tirocinio retribuito e corso d’inglese a New York con EazyCity

Tirocinio retribuito e corso d’inglese a New York con EazyCity! Il sogno…