ARMANDO VANNI E CONSORTE PENSIONATI A GRAN CANARIA

Armando e sua moglie sono due neo pensionati di Livorno, che, appena ricevuta pensione, hanno deciso di trasferirsi a vivere in tranquillità a Gran Canaria…

“Abbiamo scelto le Canarie perchè un amico innamoratissimo del posto ci ha consigliato di fare un viaggio esplorativo a Gran Canaria ed è stato subito amore a prima vista.
A parte il fatto che riesci a fare una vita dignitosa, cosa che in Italia non è più possibile, dato che noi italiani siamo diventati extracomunitari e gli extracomunitari italiani…”



Pensionato a Gran CanariaCiao, raccontaci un po’ di te… come ti chiami, di dove sei e cosa facevi quando eri in Italia?

Ciao mi chiamo Armando Vanni, sono di Livorno io e mia moglie siamo due pensionati e a Livorno ci stavamo preparando a diventare nonni a tempo pieno.

Quando e perché è arrivata la voglia o la necessità di lasciare l’Italia?

In verità era molto tempo che pensavamo di andarcene, ma dovevamo attendere che io avessi la pensione. Appena avuta e dal momento che non è una pensione d’oro e che sommandola a quella di mia moglie non arriviamo a metà mese e dal momento che avevamo ancora un figlio di 20 senza lavoro, e non perchè è un vagabondo ma perchè a Livorno non si trova niente, abbiamo deciso di lasciare gli altri figli già “sistemati” e venircene in questo posto meraviglioso dove ci sentiamo rinati. Cosa da non dimenticare è che qui le tasse in generale sono molto ridotte, quindi anche con la mia pensione ci viviamo bene.

Perché hai scelto proprio le Isole Canarie e in quale isola e località vivi?

Abbiamo scelto le Canarie perchè un amico innamoratissimo del posto ci ha consigliato di fare un viaggio esplorativo a Gran Canaria ed è stato subito amore a prima vista.

A parte il fatto che riesci a fare una vita dignitosa, cosa che in Italia non è più possibile, dato che noi italiani siamo diventati extracomunitari e gli extracomunitari italiani.

A volte penso che mi sarebbe piaciuto far crescere i miei figli in questo posto, dove ancora oggi vedi i ragazzinni a giocare per strada fino a sera senza pericoli, la gente sta con le porte di casa aperte; da noi era cosi credo 30 anni fà.
 
Pensionato a Gran CanariaAvevi già vissuto all’estero per lunghi periodi prima?

No tutti e due siamo stati all’estero per brevi periodi

Sei partita da sola o con il partner o amici?

Siamo partiti noi più nostro figlio Giacomo e la sua ragazza Maria.

Quali differenze sostanziali hai avuto modo di riscontrare a livello lavorativo rispetto all’Italia?

Siamo pensionati…

Cos’altro hai notato della società Canaria?

Noi siamo arrivati a gennaio 2015 quindi non è molto, ma tante cose ci sono rimaste impresse: la grande disponibilità da parte degli abitanti del posto nell’aiutarti anche a parlare; i giovani che sono giovani come i nostri, ma forse con più rispetto per le cose messe a disposizione della comunità; Se vai nei vari uffici e chiedi informazioni, le persone sono carine ti aiutano, sono sempre sorridenti.

Anche in strada la gente ti saluta; all’inizio chiedevo a mia moglie… ma te lo conosci quello? Poi abbiamo capito che è normale qui salutare la gente per strada.
Ogni paese ha il suo centro culturale  e centro anziani. Ci sono biblioteche comunali gratis ci sono corsi di ogni genere per adulti e bambini praticamente gratis (20.00 Euro al mese corso di zumba 2  volte alla settimana);

Nel paese dove viviamo ci sono 3 o 4 parchi gioco, uno stadio con terreno sintetico, 4 o 5 “gabbioni” dove si gioca a pallone gratis, “gabbioni” con i canestri, tutto tenuto con la massima cura e rispetto.

Come è avvenuta la tua integrazione in una realtà locale sostanzialmente differente da quella italiana, hai avuto qualche appoggio o agenzia che ti ha aiutato a compiere i primi passi?

Noi ci siamo rivolti a Vivere Alle Canarie, gestita dal sig. Pierangelo, (un italiano in gamba), che  insieme al suo staff ti segue passo passo in tutto quello che ti occorre per il tuo insediamento, a partire dalla banca, dai vari uffici sia comunali che finanziari, per la Sanità, persino la scheda telefonica e comunque per tutto quello che occorre. Sono persone sempre carine sorridenti e disponibili, cosa che in Italia non siamo più abituati a vedere. Il nostro consiglio se avete intenzione di venire anche solo per una vacanza espolativa di rivolgerVi a loro e siccome ci sono purtroppo altre persone non molto affidabili, quindi  DIFFIDATE.
 
Vivere a Gran Canaria, sotto quali aspetti è meglio che in Italia? E sotto quali aspetti è peggio?

Vivere qui è molto semplice, la Polizia non ha le mani legate, cosa strana per noi le leggi vengono applicate.

Cosa molto importante per tutti è la Sanità, a dispetto di quello che dicono i telegionali che in paesi fuori dall’Italia c’è grande confusione, qui per quello che abbiamo potuto constatare ci sembre siano molto organizzati. (Las Palmas la capitale, ha il centro oncologico tra i più importanti d’Europa).
Per spiegare la nostra esperienza. Abbiamo scelto il medico che si trova sempre tutti i giorni dalle 08,30 alle 14,00 al Centro de Salude (una specie di ASL ns.).

Ci ha fatto fare un controllo generale per conoscerci meglio ed è stato tutto totalmente gratis; anche un ns conoscente ha avuto bisogno di esami particolari e non ha speso un EURO.

Pensionato a Gran CanariaCosa consiglieresti ad altri italiani che desiderassero seguire le tue orme e aprire un’attività a Gran Canaria?

Come già detto siamo pensionati e non so molto di attività, però sò che ci sono tanti italiani che l’hanno fatto con ottimi risultati.

Che tipo di lavoro, attività o investimento pensi sia conveniente praticare per un italiano in Gran Canaria?

Come lavoro, dato che è un’ isola che si basa sul turismo da cercare sulla ristorazione è basilare la conoscienza di inglese e spagnolo.

Consideri l’Italia un ricordo, hai nostalgia, cosa ti manca quando sei via?

Noi siamo qui, ma in Italia abbiamo lasciato i figli con i nipoti, la nostalgia c’è, ma quando siamo tornati a Livorno per una settimaaci siamo sentiti molto stretti e ci siamo resi conto di quanto la situazione sia degenerataa casa nostra.

Pensionato a Gran CanariaConosci molti italiani che vivono a Las Palmas, li frequenti?

Non conosciamo italiani a Las Palmas, noi viviamo nel centro dell’isola sul mare. Frequentiamo gli italiani che vivono qui.

In definitiva, consiglieresti Gran Canaria come meta per espatriare o più per una vacanza?

Per un pensionato è il posto adatto, per un giovane consiglierei di provare (consigliabile la conoscenza della lingua spagnola e inglese).

Di Massimo Dallaglio

CONDIVIDI SU:
You May Also Like
vivere ad Hammamet

Maria Pia a 61 anni si è trasferita a vivere ad Hammamet in Tunisia

Maria Pia a 61 anni si è trasferita a vivere ad Hammamet…
Vivere in Costa Blanca Alicante 2

MASSIMO MAURO SI E’ TRASFERITO A VIVERE AD ALICANTE

MASSIMO MAURO SI E’ TRASFERITO A VIVERE AD ALICANTE IN SPAGNA Massimo…
Giorgio in pensione in Ecuador

Giorgio si è trasferito in pensione in Ecuador

TRASFERIRSI IN PENSIONE IN ECUADOR Giorgio, sessantaseienne originario di Taranto, ha deciso…
Portogallo, il nuovo paradiso per pensionati Algarve

Portogallo, il nuovo paradiso per pensionati

LE AGEVOLAZIONI FISCALI DEL PORTOGALLO, IL NUOVO PARADISO PER PENSIONATI Trasferirsi all’estero…