Bitcoin nuova strada per la libertà moneta virtuale

Bitcoin: una nuova strada per la libertà? Tutto su questa moneta virtuale

 

È senza dubbio uno degli argomenti più trattati, discussi e attenzionati del momento. Bitcoin, la moneta virtuale che tanto sta facendo parlare di sé, è in grado di attirare l’attenzione di milioni di addetti ai lavori grazie alle tante opportunità di guadagno. Tutti aspettano un nuovo boom di questa criptovaluta tanto famosa, come è possibile vedere su Crypto Engine.

 

Halving (o halvening) è la parola calda di questi giorni: si tratta, per i lettori meno addentro al mondo delle criptovalute, dell’evento ricorrente più importante che riguarda Bitcoin.

Più importante perché, di fatto, rappresenta il cuore del modello economico della valuta più famosa del mondo in quanto ne detta il tasso di emissione e, in ultima istanza, la quantità totale circolante.

Questo evento è tanto atteso perché assicura che le nuove monete siano emesse regolarmente e con un ritmo che segue un andamento prevedibile.

Dalla sua nascita Bitcoin andrà incontro a 32 halving, completato l’ultimo dei quali non verranno emessi più nuovi bitcoin dal momento che sarà raggiunta la quantità massima circolante ammessa e stabilita dall’algoritmo, e cioè 21 milioni di BTC.

Il primo halving di Bitcoin è avvenuto il 28 novembre del 2012, portando la ricompensa per i miner dai 50BTC originari a 25BTC.

Allora il valore di una singola ricompensa si aggirava attorno ai 12 dollari, ma appena un anno più tardi il valore dei bitcoin si è impennato fino ad oltre 1000 dollari con una crescita annuale dell’8500%.

Risale invece al 9 luglio 2016 il secondo halving, con il passaggio da 25 BTC a 12,5 BTC: allora un singolo bitcoin aveva un valore di circa 650 dollari, cresciuti ad oltre 2.500 dollari esattamente un anno dopo.

Ma la vera corsa senza freni del valore di bitcoin si è consumata nei mesi successivi, e alla data del 17 dicembre 2017 la criptovaluta andò a toccare il suo massimo storico di oltre 20.000 dollari, picco dal quale ha incominciato una discesa terminata un anno dopo, il 15 dicembre 2018, al minimo di circa 3.100 dollari.

Il terzo halving di Bitcoin è avvenuto lo scorso 11 maggio.

Bitcoin nuova strada per la libertà moneta virtuale
Foto di Gerd Altmann da Pixabay

Il futuro di Bitcoin

Dopo l’halving cosa succederà? In passato la crescita del valore di bitcoin si è verificata su un arco temporale di 12-18 mesi dopo l’halving, è anche bene osservare che attualmente ci troviamo in uno scenario completamente differente rispetto ai due halving precedenti.

La situazione del mercato delle criptovalute è cambiata profondamente: nel corso degli anni si sono affacciate sul mercato numerose altre criptovalute con scopi e progetti più o meno promettenti (Ethereum, tanto per citare la seconda criptovaluta a maggior capitalizzazione dopo bitcoin) e molte di esse sono naufragate mentre alcune continuano a procedere nel loro cammino.

Cosa accadrà dopo?

I miner potranno sostenere i loro costi solamente raccogliendo le commissioni di rete che, in questo momento, sono pari a meno del 5% dell’attuale ricompensa.

Redazione

CONDIVIDI SU:
You May Also Like
bagaglio a mano compagnie low cost dimensioni e peso

IL BAGAGLIO A MANO DELLE COMPAGNIE LOW COST

IL BAGAGLIO A MANO DELLE COMPAGNIE LOW COST – LE REGOLE DA…
‏VIVERE IN UNA TINY HOUSE

‏VIVERE IN UNA TINY HOUSE

‏VIVERE IN UNA TINY HOUSE La Tiny House, letteralmente una casetta, ovvero…
Lavorare all'estero in cambio di vitto e alloggio

Lavorare all’estero in cambio di vitto e alloggio

LAVORARE ALL’ESTERO IN CAMBIO DI VITTO E ALLOGGIO Viaggiare all’estero senza soldi…

LA MAPPA DELLE LINGUE PIU’ PARLATE AL MONDO

LA MAPPA DELLE LINGUE PIU’ PARLATE AL MONDO Questa infografica mostra la…