Cambiare vita con le Criptovalute. Ma cosa sono?

Link Sponsorizzati


Cambiare vita con le Criptovalute. Ma cosa sono?

Hai sentito parlare anche tu di ragazzini che dall’altra parte del mondo hanno fatto i milioni dal nulla con tali “Bitcoin”? Bene, facciamo un po’ di chiarezza su questo nuovo fenomeno e cerchiamo di capire cosa è vero, cosa no, e se effettivamente potresti cambiare vita investendo in questa nuova tecnologia rappresentata dalle criptovalute, di cui ancora pochi capiscono davvero qualcosa.

Link Sponsorizzati


Prima di tutto si, è vero: esiste questa nuova tecnologia incredibilmente innovativa che ha avuto una crescita esponenziale in termini di utilizzo, e di conseguenza di valore. Una crescita che ha permesso a chi ha investito nelle prime criptovalute solo pochi anni fa, di diventare milionario. E non solo dall’altra parte del mondo. Anche in Italia.
Tieni presente, infatti, che il valore combinato delle criptovalute in circolazione ha raggiunto quasi l’800% di crescita ad agosto, per un valore di 158,5 miliardi di dollari.

Link Sponsorizzati


Lo stesso Bitcoin, la prima criptovaluta messa in circolazione da Satoshi Nakamoto (la cui vera identità resta ad oggi sconosciuta), ha avuto un incremento annuo del 550%.

Puoi visitare questo sito per farti un’idea della sua crescita negli anni: https://www.money.it/+Bitcoin-BTC-USD-quotazione+.
Ormai viene usata come moneta di scambio anche per usufruire dei servizi più vari, anche in Italia: cominciano ad accettare le criptovalute nel mondo dell’alta moda (per esempio la Start Up Lanieri), ma anche in quello del turismo e dell’informatica e persino in quello degli imbianchini!

Cambiare vita con le Criptovalute. Ma cosa sono

 

Ma ci guadagnano davvero tutti? Falso.

È un mercato estremamente volatile, e non tutte le criptovalute sono valide. Alcune sono camuffate da vere criptovalute, ma non hanno alla base la tecnologia blockchain, che ti spiegherò a breve; altre non hanno una potenzialità di crescita tale da renderti un vero guadagno, altre ancora hanno avuto delle cadute precipitose (flash crash).
Come ho detto il mercato è volatile, quindi è possibile avere guadagni incredibili, ma altrettante perdite. Per tutelarti e investire con criterio, il consiglio è sempre lo stesso che do per qualsiasi altra forma di investimento: informati il più possibile sull’argomento prima di operare!

Allora sì che potresti davvero guadagnarci, e cambiar vita.

Ma insomma, di cosa stiamo parlando?

Se non ne hai ancora la minima idea, partiamo dalle basi: cosa sono le criptovalute? Sono monete digitali, create da un codice, ed esenti da ogni controllo governativo.
Si possono definire come voci limitate in un database che nessuno può cambiare, senza prima adempiere a condizioni specifiche. Esattamente come accade con una valuta ordinaria; solo che a mantenere il consenso sui conti e sui saldi, non è più la tua banca, ma un’intera rete.
E il processo di consenso è assicurato da una forte crittografia, per cui queste nuove valute non sono garantite da persone o dalla fiducia, ma dalla matematica.

Una loro caratteristica, che ritengo sorprendente, è il fatto che gli utenti possano decidere per sè stessi cosa rappresenti un’unità di criptovaluta. Per esempio: un Bitcoin è divisibile in 100 milioni di unità. E ciascuna è individualmente identificabile e programmabile: una singola unità può rappresentare un valore in euro, la quota associativa in una società, un kilowatt all’ora di energia, un certificato di proprietà in digitale e così via.

Ma eccoti un’altra sorpresa: le criptovalute, in realtà sono nate come il prodotto secondario di un’altra invenzione, che è la vera genialità di Satoshi. Parlo della blockchain, sviluppata, appunto, come spina dorsale di Bitcoin. Satoshi Nakamoto ha, cioè, inventato la tecnologia che è alla base delle criptovalute, perché possano essere un sistema monetario decentralizzato e quindi senza la necessità di un’entità centrale come una banca o lo Stato. Parlo di quel sistema sistema di pagamento elettronico peer-to-peer che ti ho anticipato prima, per cui ogni peer della rete ha un elenco con tutte le transazioni, per verificare la validità di quelle future.

È una tecnologia che ha enormi potenzialità per essere impiegata per molti altri usi. Per esempio, attualmente è usata per sviluppare soluzioni più efficienti per record medici, gestione di catene di fornitura, nell’ambito del turismo e dei mercati azionari.
In sostanza, è un sistema di contabilità digitale. Un registro di transazioni, finanziarie e non.
Non richiede un controllo da parte di un’autorità centralizzata, non è vulnerabile all’estinzione, né alla manomissione.

Ora che l’argomento dovrebbe esserti un po’ più chiaro, potrai valutare tu se sia il caso di approfondirlo e eventualmente cominciare a investire in criptovalute.

Al momento, una buona opzione può essere quella di approfittare della loro volatilità per investimenti nel breve termine o tentare un “buy and hold” su quelle più promettenti, sperando che nel lungo termine diventino mainstream e abbiano andamenti simili a quello di Bitcoin.
Ma è importante approfondire (e quindi andare oltre quest’articolo) prima di tentare un qualsiasi investimento, per “non farsi male”.

Se vuoi saperne di più, scarica questo ebook gratuito.

Alla tua libertà finanziaria!

Alfio Bardolla

offerte-lavoro-estero
CONDIVIDI SU:
“investire-immobili-all-estero”