Matteo e Samantha mollare tutto e partire coppia


Matteo e Samantha: la decisione di una coppia di di mollare tutto e partire zaino in spalla

“… Con Samantha ci siamo detti che l’età era quella giusta (40 io 32 lei), nè troppo giovani e incoscienti, nè troppi vecchi e rimbambiti :-)… Una tranquillità economica sudata negli anni, il fatto di non avere figli… Tutto ci ha portati alla decisione di mollare tutto e partire!”



Ciao  Matteo, vuoi presentati ai nostri lettori, come ti chiami e di dove sei originario?

Mi chiamo Matteo, sono nato a Vignola 40 anni fa ma da qualche anno mi ero trasferito sull’Appennino modenese, a Zocca, paese natale di mia moglie Samantha (e di Vasco Rossi… 🙂 ).

Ho passaporto italiano e tedesco visto che mia madre è tedesca. Ho un fratello che vive e lavora con la famiglia a Dubai e una sorella che vive in Germania… Insomma, tutti sparsi per il mondo!

Di dove sei e cosa facevi quando eri in Italia?

Sono laureato in Scienze Politiche e negli ultimi 10 anni ho lavorato come export manager in un’azienda meccanica, viaggiando sempre parecchio, in particolare nel nord e nell’est Europa.

Matteo e Samantha mollare tutto e partire coppia

Quando e perchè è arrivata la voglia o la necessità di lasciare l’Italia e partire zaino in spalla?

Viaggiare è sempre stato nel mio DNA, sin da piccolo ho respirato il mondo nella mia famiglia quindi la decisione di partire per questo lungo viaggio non è stata particolarmente difficile o sofferta.

La molla, sia per me che per mia moglie, è stata comunque un’insoddisfazione dentro, dopo tanti troppi anni facendo lo stesso lavoro.

Con Samantha ci siamo detti che l’età era quella giusta (40 io 32 lei), nè troppo giovani e incoscienti, nè troppi vecchi e rimbambiti :-).

Una tranquillità economica sudata negli anni, il fatto di non avere figli… Tutto ci ha portati alla decisione di mollare tutto e partire!

Matteo e Samantha mollare tutto e partire coppiaAvevi già vissuto all’estero per lunghi periodi prima?

Non ero comunque mai stato più di tre mesi consecutivi all’estero.

Avete intenzione di fare il giro del mondo?

Il viaggio è iniziato ad Ottobre 2015 verso est, Polonia, paesi Baltici, transiberiana, mongolia, Cina, sud est asiatico fino all’Indonesia. Poi l’Australia e il Pacifico dove per oltre tre mesi siamo saltati da un arcipelago all’altro…
A fine luglio abbiamo raggiunto gli Stati Uniti poi lenta discesa del centro America e del Sud America fino alla Patagonia.
Ora siamo in Paraguay, nella zona delle cascate di Iguazú diretti a Rio de Janeiro dove tra qualche giorno ci imbarcheremo su una nave cargo che ci porterà in Africa, a Dakar… da lí vedremo…
Tutto via terra e mare (tranne un paio di brevi voli necessari per non buttare via troppi soldi). Treni, bus, lunghe camminate e tanto tanto autostop…

Quali abitudini o strumenti utilizzate per ridurre le spese di viaggio?

Il nostro budget non supera i 45€ al giorno tutto incluso, in due. In Asia è stato facile, la media è stata di 30€, nel Pacifico le spese sono salite parecchio così come negli Usa. In America Latina invece siamo sempre riusciti a non spendere più di 1000€ al mese (500 a testa), tranne che nei cari Cile, Argentina e Uruguay…

Per mantenere le spese sotto controllo annotiamo tutto e cerchiamo di darci degli obiettivi giornalieri, mensili o per singoli paesi. Evitiamo ovviamente hotel lussuosi o ostelli per backpackers occidentali che oltre ad essere cari sono luoghi in cui si perde totalmente il contatto con le realtà locali.

Viaggiamo spesso in autostop quando i trasporti sono troppo costosi, ci prepariamo spesso i pasti usando un fornelletto.

Nel Pacifico abbiamo usato una tenda comprata in Nuova Caledonia (essendo colonia francese aveva un decathlon!).

Evitiamo di sperperarare soldi in alcool, telefonate (le wifi sono ovunque), tour, guide, taxi o altro… ragioniamo pensando che ogni euro giornaliero risparmiato può diventare 500€ alla fine del viaggio e quindi tanti giorni di viaggio in più.

Matteo e Samantha mollare tutto e partire coppia

Avete fatto qualche lavoro durante il vostro girovagare per il mondo?

Il nostro è un viaggio in perenne movimento, non ci fermiamo mai troppo tempo in un posto e quindi non abbiamo mai lavorato (del lavoro ci preoccuperemo poi al nostro ritorno…)

Matteo e Samantha mollare tutto e partire coppiaQual’è il paese che ti ha colpito di più e perché?

I paesi che più ci sono rimasti nel cuore sono Laos e Cina in Asia, Guatemala in Centro America e Colombia in Sud America. Ma in assoluto il luogo più incredibile e meraviglioso del mondo restano le isole Vanuatu nel Pacifico, con la sua gente, i suoi vulcani e i paesaggi mozzafiato… e turismo inesistente.

In varie isole in pratica non girano soldi e questo rende tutto perfetto e speciale. E la gente è realmente felice.

L’Italia oramai è per te un ricordo, hai nostalgia, cosa ti manca?

L’Italia non mi manca tanto, sono abituato da sempre a rimanerci poco… l’atmosfera poi che si respira ormai è pesante. Il mondo è fatto per il 99% di gente buona e mai come in questo viaggio ce ne siamo resi conto.

Tutti abbiamo gli stessi sogni e bisogni. L’unica cosa che mi manca davvero è la cucina modenese, quella non la trovi in Bolivia 😉

Cosa consiglieresti ad altri italiani che desiderassero seguire le tue orme ed iniziare a viaggiare moneyless?

Consigli da dare a chi vuole fare il giro del mondo? Scegliere una direzione, partire senza programmi, con uno zaino leggero.

Lasciare a casa pregiudizi, paure e comodità. Mai come in un viaggio così ti accorgi di quante false necessità abbiamo a casa, quanti pochi vestiti ci servono e quanto nessuno è mai morto per un bidet o una doccia in meno.

Abbiamo un piccolo blog, molto poco professionale… www.facciamoungiro.com

facciamoungiro su Facebook

di Massimo Dallaglio

CONDIVIDI SU:
You May Also Like
Annalisa in giro per il mondo da sola 13

ANNALISA STA VIAGGIANDO DA SOLA IN GIRO PER IL MONDO DA UN ANNO

ANNALISA STA VIAGGIANDO DA SOLA IN GIRO PER IL MONDO DA UN…
Stefania Conte giro del mondo viaggiare da sola

STEFANIA E’ IN VIAGGIO DA SOLA PER COMPIERE IL GIRO DEL MONDO A 50 ANNI

STEFANIA E’ IN VIAGGIO DA SOLA PER COMPIERE IL GIRO DEL MONDO…
sindrome di wanderlust

La sindrome di wanderlust: Gli ammalati di viaggi

LA SINDROME DI WANDERLUST: GLI AMMALATI DI VIAGGI La sindrome di wanderlust è…

Luca Badanai ed il suo giro del mondo

Luca Badanai ed il suo giro del mondo Oggi vi raccontiamo la…