Stoccolma: alla scoperta della capitale green d’Europa

Link Sponsorizzati


Stoccolma: alla scoperta della capitale green d’Europa

Sebbene non sia una delle mete preferite dai viaggiatori italiani, Stoccolma ha molto da offrire e promette grandi soddisfazioni ad un pubblico variegato grazie al suo immenso patrimonio storico, artistico e paesaggistico.

La capitale della Svezia, oltre ad essere una delle città più in crescita d’Europa – un’ottima opzione per quanti vogliano scegliere di abbandonare la madre Patria per lavorare all’estero – si fregia del titolo di capofila del cambiamento “green”, per le scelte eco sostenibili che l’hanno portata ad essere una delle città più vivibili del mondo.

Il governo svedese ha infatti varato un piano per liberarsi completamente dai combustibili fossili ed entro il 2050 produrrà e consumerà solo “energia” pulita.

Link Sponsorizzati


Link Sponsorizzati


 

Stoccolma: alla scoperta della capitale green d'Europa

Photo by Michael Cavén / CC BY 2.0

Già nel lontano 1990 Stoccolma aveva tagliato del 25% le emissioni di Co2 per abitante e quello che si nota ad un primo approccio con la viabilità cittadina,è lo “strapotere” dei ciclisti (i percorsi ciclabili della città sono infatti numerosissimi e attrezzati al meglio), mentre tutti i mezzi pubblici sono alimentati da biogas e carburanti ecologici (anche i taxi).

Questi cambiamenti nel consumo di energia hanno avuto naturalmente effetti benefici sulla qualità dell’aria che nel 2018 risultava essere la più pulita da 50 anni nella capitale svedese, mentre nel 2015 i rilevamenti effettuati dalla European Environmental Bureau hanno piazzato Stoccolma al quarto posto delle capitali europee per purezza d’aria, dietro Zurigo, Copenaghen e Vienna. 

Modello di questa svolta in favore dell’ecosostenibilità è il quartiere di Hammarby Sjöstad, rinomato in tutto il mondo per essere la prima “frazione” di città ad impatto zero.

I 30.000 residenti godono infatti di uno degli indici d’inquinamento più bassi d’Europa e la location, oltre ad essere un esempio di ecosostenibilità, risulta anche estremamente vivibile e gode di un’atmosfera gradevole e rilassante grazie alla contiguità dell’Hammarby Sjö, il lago o meglio il corso d’acqua che separa il centro, dal sud di Stoccolma.

La presenza di numerosi corsi d’acqua e insenature (l’agglomerato urbano della città è quasi una Venezia estesa, risultando un arcipelago di scogli e isole più o meno grandi) contribuisce a “rinfrescare” l’aria della città, già circondata da numerosi parchi e riserve naturali, polmoni aggiuntivi degli stockholmare (gli abitanti di Stoccolma).

Gli amanti delle escursioni nel verde avranno pane per i loro denti e non dovranno neanche spingersi troppo lontano per apprezzare la preziosa cornice naturale della città, grazie allo Djurgården, l’ex riserva di caccia dei regnanti di Svezia che si trova in un’isolotto al centro della città, dove sarà possibile avvistare volpi capriole e altra fauna locale (consigliabile la gita in canoa).

Nonostante ciò, le rigide temperature medie del lungo inverno svedese (che va approssimativamente da fine agosto ad inizio aprile), penalizzano le gite all’aria aperta e la stagione migliore per godere a pieno delle bellezze naturali della capitale della Svezia è senz’altro quella estiva che va da maggio a luglio, dove la temperatura è sicuramente più mite e le ore di sole sono ben 19, un lungo spazio di visibilità che garantisce tutto il tempo necessario per beneficiare, senza “ansie da tramonto”, il relax e lo svago delle escursioni.

Stoccolma: alla scoperta della capitale green d'Europa

Photo by Holger.Ellgaard / CC BY-SA 3.0

Come altre capitali storiche d’Europa, Stoccolma offre naturalmente anche numerose attrazioni turistiche a partire dal Gamla Stan, il cuore storico della città nonché uno dei più estesi centri medievali d’Europa.

Un labirinto di vicoli e stradine acciottolate dove si affacciano numerosi monumenti tra cui lo Stockholms slott (il palazzo reale), l’imponente palazzo barocco del 1700 dimora a tutt’oggi dei reali svedesi, sede della Livrustkammaren, l’Armeria Reale, dove sono custodite le vesti reali e le armature dei re di Svezia. 

Köpmangatan, Österlånggatan e Västerlånggatan sono invece le arterie principali del quartiere dove è possibile godere degli scorci più suggestivi di Stoccolma, tra palazzi antichi e vestigia del ricco portato storico dell’età media. Queste tre strade si incrociano nella Stortorget, la piazza più antica del vecchio centro cittadino.

Il Museo Vasa di Djurgården, conserva all’interno l’omonima nave arenatasi nel 1628 di fronte alle coste della capitale.

Si tratta dell’unica nave quasi totalmente intatta risalente a quel periodo storico e gli alti soffitti della sala, dove viene ospitato questo tesoro del passato, hanno consentito di issare gli alberi originali dell’imbarcazione, dando contezza della maestosità di questa regina del mare.

Gli amanti dell’arte non potranno perdersi invece la visita del Moderna Museet, il museo di arte moderna e contemporanea che ospita alcune significativa opere dei maggiori artisti europei da Picasso a Matisse.

Non è un caso dunque che proprio questa città dal marcato spirito ambientalista abbia dato i natali a Greta Thunberg, la teenager attivista svedese giunta a Roma lo scorso 19 aprile, a ridosso della giornata mondiale della terra, per promuovere la lotta al cambiamento climatico e uno sviluppo sostenibile del pianeta.

offerte-lavoro-estero
CONDIVIDI SU:
“investire-immobili-all-estero”