Trasferirsi a vivere e lavorare alle Canarie


Pier Angelo, da otto anni vive e lavora alle Canarie per le quali offre assistenza al trasferimento. Piemontese originario del lago Maggiore, si è trasferito sei anni fa a vivere e lavorare alle Canarie. Con sua moglie e due figli; vive e lavora nel campo del turismo a Fuerteventura. Dove, con la sua agenzia www.vivereallecanarie.com si occupa di offrire assistenza e informazioni a tutti coloro che desiderano trasferirsi a vivere, lavorare o semplicemente ritirarsi in pensione alle Canarie.

Ciao Pier Angelo, vuoi presentarti ai nostri lettori?

Buon giorno a tutti, mi chiamo Pier Angelo, sono l’ideatore/padre del sito www.vivereallecanarie.com. Sono un uomo di 38 anni, oggi padre di 2 splendidi bambini di 8 e 5 anni. Sono un imprenditore che vive in Canaria da quasi ormai 8 anni.


Il sito www.vivereallecanarie.com nasce con l’obiettivo di dare la possibilità, a tutti coloro che realmente vogliono trasferirsi alle Canarie, di poter acquisire tutte le informazioni necessarie per decidere se farlo realmente o meno, offrendo poi per chi decidesse di fare il grande salto, servizi completi a 360 gradi, la ricerca della casa, la registrazione della residenza, tutte le varie pratiche burocratiche, il trasferimento della pensione, investimenti immobiliari, soggiorno vacanze….e molto altro.


Trasferirsi a vivere e lavorare alle CanarieChi mi contatta non sempre riceve un incoraggiamento per il trasferimento, ma talvolta delle conclusioni negative oppure un semplice: “non trasferitevi!”.
 Il mio obbiettivo e’ di evitare a tutti di vivere la stessa mia esperienza nel trasferimento con la famiglia. Senza informazioni reali, se non alcune generiche acquisite dai blog. Ma poi rivelatesi lontane dalla realtà del posto, senza nessun contatto, anche solo per un supporto morale… insomma è stato un anno molto difficile per noi.

Quindi ho pensato bene fosse importantissimo per tutti conoscere le reali condizioni di vita sulle Isole Canarie, belle e brutte che siano.

Da quando vivo qui ho fatto di tutto, dal cameriere al lavabicchieri, dal lavapiatti all’imbianchino, dall’aiutante animatore al capo personale di un villaggio ma questo non mi ha impedito di seguire il mio percorso con la voglia di crescere e costruire, fino al raggiungimento dei miei sogni con l’ apertura di 3 societa’ con sede, uffici e personale tra GRAN CANARIA E FUERTEVENTURA.


Di dove sei e cosa facevi quando eri in Italia?

Sono nato sul lago Maggiore in Piemonte ed ho vissuto per anni in Milano, sono sempre stato un imprenditore. Mi sono confrontato con svariati settori imprenditoriali e commerciali. Diciamo che ho sempre goduto di un ottimo fiuto che mi ha accompagnato lungo le mie esperienze lavorative. A tempo avanzato mi sono diplomato ed ho iniziato anche a costruire. Un impegno che mi ha fatto crescere moltissimo professionalmente e che con sacrificio mi ha permesso di credere ancora di più’ nella famiglia tanto da desiderarne una mia. Non facendo passare molto tempo io e mia moglie decidemmo di avere la nostra prima stella… nostra figlia.

Quando e perché è arrivata la voglia o la necessità di lasciare l’Italia?

Nel momento in cui non si parlava più di voglia o necessità ma disperazione, quando ha avuto inizio il declino della realtà’ Italiana. Quando ho iniziato a non sentirmi più’ rappresentato e sopratutto tutelato da nessuno. Ricordo di aver appena finito un incarico importante in Milano e di aver portato a casa una cifra importante. Be’ dopo il pagamento delle tasse mi sono ritrovato ad aver guadagnato come se fossi stato un operaio base. Forse con il bonus tredicesima, la tensione passata, le discussioni affrontate, le difficoltà’ varie nell’esecuzione. Per davvero poco… nulla! Il vero imprenditore era lo stato italiano, e’ proprio in quel momento che uno sguardo a mia moglie (esasperata quanto me). Uno sguardo agli occhioni della mia piccola bimba di 1 anno e mezzo… unico punto INCONTAMINATO dai problemi italiani… e così’ la decisione migliore della mia vita… ANDARE A VIVERE ALLE CANARIE!

Avevi già vissuto all’estero per lunghi periodi prima?

Ho fatto dei periodi medi lunghi per il mondo… da ragazzo ho vissuto in Francia per 1 anno, in Grecia per 6 mesi. E girato davvero gran parte del mondo.


Perché hai scelto proprio le isole Canarie?

Semplicemente perché è un cambio “ EQUILIBRATO “, sopratutto per chi ha una famiglia e bambini. Non sei dall’altra parte del mondo ma a 4 ore scarse di aereo dall’Italia. La lingua e’ davvero simile alla nostra, in 2 mesi si può’ imparare e parlare decentemente bene lo spagnolo. Nessuna necessita’ di permessi di soggiorno, obbligazioni o tempi limite di soggiorno. (Per quanto sono consapevole che nel web esistono molte versioni differenti e contrastanti in merito. Ma assolutamente false, il problema e’ che molto spesso chi scrive e’ gente che dopo un soggiorno di 3 mesi pensa di aver capito tutto delle Canarie e da’ informazioni errate).

Il livello sanitario e’ davvero molto simile a quello italiano. L’istruzione e’ anni luce superiore all’Italia. Il clima e’ ottimo. La gente simpatica. Ed il costo della vita e’ davvero inferiore a quello italiano. E se poi devo dirla tutta… sono stato un vero FORTUNATO, non mi sono soffermato molto a scegliere. Per me non era importante dove… ma era importante andarmene da quel posto che mi soffocava e deludeva giorno dopo giorno.

Sei partito da solo o con la partner?

Sono partito con mia moglie e con la mia piccola bimba. Nella mia vita non sono mai riuscito a separarmi dai miei amori, dalla mia forza. Per bisogno personale ma anche per scelta ed e’ quello che consiglio a tutti coloro che vogliono partire. E’ un’ avventura che va condivisa, nel bene e nel male.


Quali differenze sostanziali riscontri fra le varie isole dell’arcipelago?

Trasferirsi a vivere e lavorare alle CanarieLe differenze sono molteplici de importantissime, de e’ fondamentale conoscerle per valutare il proprio trasferimento.

1) Gran Canaria e’ un’ isola “ VIVA “ e tal volta frenetica, destinazione per chi come priorità’ ha la ricerca del lavoro, isola molto completa riguardo SANITA’ E ISTRUZIONE, il sud e’ base molto turistica e gode di una stagione alta di almeno 8 mesi, addirittura da fine ottobre a fine marzo, un turismo scandinavo ricco che porta all’isola un buon equilibrio e posti di lavoro.

2) Fuerteventura e’ ideale per chi ha come obbiettivo la qualità’ di vita, isola economica, delinquenza zero, il lusso non e’ contemplato, tranquillità’, e’ un isola che ha pochissimo ma quanto basta per vivere sereni e sopratutto senza stress.

3) Tenerife e’ a mio avviso SOLO business di altissimi livelli e discoteche sulle spiagge, destinazione di molti russi, io credo ormai che Tenerife non sia un’ ottima destinazione per chi ha un progetto commerciale medio basso, il nord e’ una Milano con il mare… può’ o non può’ piacere ma e’ un riferimento importante alle Canarie, a mio avviso molto inflazionata ma che sta cercando di ricrearsi e riproporsi con ottimi progetti.

4) Lanzarote, fantastica isola vulcanica che offre paesaggi mozzafiato, produttrice di vino con vigneti nani, molto caratteristica, per lo piu’ di impronta Tedesca. Le isole sono davvero molto differenti tra loro, per ritmi, economia, commercio… praticamente tutto!


In che cosa consiste esattamente la tua attività?

Trasferirsi a vivere e lavorare alle Canariewww.vivereallecanarie.com come madre delle mie 3 societa’, ha l’obbiettivo importantissimo di dare informazione, quel tipo di informazione che nel web difficilmente si incontra, razionale… reale, un progetto andato male non può’ conseguenza di un giudizio negativo delle isole… così’ come al contrario una buona esperienza non debe essere 10 e lode in vista di un trasferimento.

Si deve essere razionali e ponderati, far conoscere quali sono realmente le condizioni di un “riinizio“ in Canaria, lati positivi e sopratutto lati negativi, diciamo che fondamentalmente la mia pagina web e’ un servizio informativo di schermatura, dove si capisce il tipo di aiuto, di supporto o di consiglio poter dare per poi poterlo supportare in maniera concreta.

Spesso mi e’ successo di dover dire: “NON PARTA… SI FIDI“…chi vive da anni su queste isole non ha il potere di leggere il futuro o di avere la sfera di cristallo ma di certo ci e’ molto più’ semplice dire cosa “NON FARE “.

Gestisco il tutto rispondendo a mail e messaggi e in modo costante rispondo alle persone per SKYPE, a voce,il contatto diretto e’ importantissimo, di vitale importanza, quello che potrei dire ad una famiglia non e’ detto che possa essere idoneo anche per un’ altra, ogni persona ha delle realtà’ differenti, ha delle esigenze differenti e se devo impegnare del tempo preferisco farlo in modo diretto e personale, dedicando del tempo innanzitutto per capire le necessita’ e caratteristiche di chi mi chiama, poi per dare i giusti consigli e supporto.

Ho sempre dichiarato senza veli di avere anche un interesse commerciale in tutto questo.

La mia azienda si occupa di Immobiliare, appartamenti residenziali, appartamenti in villaggi vacanza e non, vendite immobiliari a rendita garantita, documentazioni e licenze d’apertura, burocrazia in generale, affiancamento per aperture commerciali, creazione su misura di attività’ commerciali, ricerche di mercato, consulenze varie, etc… ma il tutto sempre fatto e seguito con anima.

Un esempio per essere chiari e’ che nella mia agenzia ho più’ di 100 attività’ commerciali in vendita, ma sul mi sito c’e’ en sono 2/3 massimo… chiedetevi il perché’… non propongo mai ciò’ in cui non credo e in cui non mi getterei io, e’ chiaro che debba guadagnare ma che sia altrettanto chiaro che lo faccio con onesta’.

Moltissime sono le volte in cui mi trovo a parlare con persone che non daranno mai economia alla mia azienda… ma le seguo e dedico loro esattamente lo stesso tempo di chi mi incarica una consulenza, parlandoci e riparlandoci senza problema, www.vivereallecanarie.com ha come obbiettivo primario di supportare, aiutare e consigliare… creare la possibilità’ di dare informazioni che siano strumenti importante per trasferirsi a VIVERE ALLE CANARIE.

Oltre a questo per cosa altro si distingue la tua attività?

Trasferirsi a vivere e lavorare alle CanariePer umanità’, il contatto stesso che viene offerto a chi mi chiama, il più’ delle volte si creano rapporti di amicizia che vanno oltre la possibilità’ di collaborare o investire, trovare un punto di riferimento, un amico.

Quali differenze sostanziali riscontri a livello lavorativo rispetto all’Italia?

Gli stipendi sono più’ o meno uguali, gli orari sono tutti su programmi turistici a fasce orarie, mattina pomeriggio sera… forse l’unica differenza e’ data dalla lingua, essendo isole internazionali qui si parla inglese, francese, spagnolo, tedesco… la possibilità’ di rapportarti con le varie culture e tradizioni. Forse ancora più’ importante e’ dire che in qualsiasi lavoro si faccia, qui si riesce sempre a ritagliarsi un momento “GIORNALIERO“ da passare con i propri cari.

Quali differenze sostanziali riscontri a livello lavorativo rispetto all’Italia?

Gli stipendi sono più’ o meno uguali, gli orari sono tutti su programmi turistici a fasce orarie, mattina pomeriggio sera… forse l’unica differenza e’ data dalla lingua, essendo isole internazionali qui si parla inglese, francese, spagnolo, tedesco… la possibilità’ di rapportarti con le varie culture e tradizioni. Forse ancora più’ importante e’ dire che in qualsiasi lavoro si faccia, qui si riesce sempre a ritagliarsi un momento “GIORNALIERO“ da passare con i propri cari.

Com’è avvenuta la tua integrazione in una realtà locale differente da quella italiana?

In modo veloce, gente davvero accogliente e gentile, chiaramente io sono arrivato senza contatti, amicizie o riferimenti, e’ stata non semplicissima, ma ho incontrato delle persone splendide che mi hanno aiutato e consigliato… per il posto poi che dire… tutto era migliore.

L’Italia oramai è per te un ricordo, hai nostalgia, cosa ti manca?

Un ricordo si’… lontano… e felice che così’ sia, nessun rammarico o pentimento, nessuna nostalgia… credetemi davvero nulla.

Vivere e lavorare alle Canarie sotto quali aspetti è meglio che in Italia ? E sotto quali aspetti è peggio?

E’ meglio per quasi tutto. Non siamo alle Maldive, non siamo alle Hawaii ma siamo in un posto dove si sorride, c’e’ serenità’, abbiamo tutto ciò’ che serve, il clima e’ ottimo. Non saprei davvero trovare qualcosa di peggiore all’Italia. Forse che c’e’ qualche mega store di firma famosa??? Chi se en frega!

Cosa consiglieresti ad altri italiani che desiderassero seguire le tue orme?

Semplicemente calma, pazienza e serenità’… dovete essere positivi e crederci. Non aspettatevi che tutto sia facile e che vi sia dovuto, qui si ci debe mettere in gioco, integrarsi e con pazienza inserirsi. Ma non abbiate dubbi, il sorriso de il sole lo troverete dal primo giorno. Altrettanto importante e’ avere un’ autonomia economica di almeno 6 mesi per poter affrontare con serenita’ l’ inserimento e la ricerca del lavoro.

Che tipo di lavoro, attività o investimento è conveniente praticare per un italiano alle Canarie?

Se rispondessi a questa domanda sarei 1 dei tanti che rispondono in internet e sopratutto andrei in contraddizione con tutto ciò’ ho dichiarato in precedenza. Dipende dall’isola, dalla zona, dall’investimento, dall’obiettivo. E’ sempre tutto da analizzare e studiare. Proprio per questo abbiamo tecnici e fiscalisti pronti ad eseguire delle ricerche mirate su misura della persona, delle propie capacita’ e sopratutto del proprio portafogli.

Ci sono molti italiani che vivono alle Canarie?

Negli ultimi 12 mesi siamo diventati davvero tantissimi, oserei dire parte importante per l’economia del posto.

Consiglieresti Fuerteventura o Gran Canaria più come meta per espatriare o più per una vacanza?

Dipende… puo’ essere ideale per entrambi i casi. Risponderei a questa domanda solo dopo aver capito meglio chi mi trovo di fronte.


Per contattare Pier Angelo:

Intervista di Rete 4 “Dentro la Notizia”
Uffici di Fuerteventura: 0034928536685
Uffici di Gran Canaria: 0034928143797
Sito: www.vivereallecanarie.com
Email: vivereallecanarie@yahoo.com
Skype: vivereallecanarie
Facebook: Vivere alle Canarie
Tel. 0034671878645

Di Massimo Dallaglio 15/01/2014

CONDIVIDI SU:
You May Also Like
Alessandro Fuerteventura

Alessandro Rossi si è trasferito a vivere e lavorare alle Canarie a Fuerteventura

ALESSANDRO ROSSI SI E’ TRASFERITO A VIVERE E LAVORARE ALLE CANARIE A…
vivere alle canarie 3

I SERVIZI PER TRASFERIRSI A VIVERE ALLE CANARIE

I SERVIZI PER TRASFERIRSI A VIVERE ALLE CANARIE Vivere Alle Canarie oggi…
Investire alle Canarie

15 BUONI MOTIVI PER INVESTIRE ALLE CANARIE

15 BUONI MOTIVI PER INVESTIRE ALLE CANARIE Le Canarie non sono un…

Claudio si è trasferito alle Canarie dove si è inventato un’attività in proprio: Canarias Happy Card

CLAUDIO SI E’ TRASFERITO ALLE CANARIE DOVE SI E’ INVENTATO UN’ATTIVITA’ IN…