MolloTutto intervista Robert Dilts


 MolloTutto intervista Robert Dilts: uno dei padri fondatori della programmazione neuro linguistica

Tempo fa abbiamo avuto la fortuna di intervistare uno dei padri della programmazione neuro linguistica, Robert Dilts.

Tu dirai: “e cosa c’entra con MolloTutto?”

Devi sapere che la nostra missione é quella di aiutare i membri della nostra community a tirare fuori i sogni dal cassetto e realizzarli.





Purtroppo siamo cresciuti in un ambito socio culturale (quello italiano) che è un pò strano rispetto al resto del mondo.

Infatti non è raro che “l’italiano medio” tenda a condannare le persone di successo e ad idolatrare i furbetti.

Una famosa multinazionale commissionò una ricerca di mercato per sonadare il pubblico italiano prima del lancio di alcuni, ebbene, da questa ricerca emerse – in parole povere – che gli italiani amano i soldi ma odiano i ricchi, e che questo atteggiamento di invidia e sospetto si estendeva anche al successo in generale e  non solo ai soldi.

In quanti abbiamo sentito dire che un imprenditore titolare di un’azienda multimilionaria, nonostante stia dando lavoro a tante famiglie, sia considerato un disonesto? E in quanti hanno sentito osannare come un eroe un calciatore milionario che segna giocando in modo un pò “falloso”?

Secondo te é normale?

Ci sono migliaia di cervelli in fuga – che ottengono un successo professionale inimmaginabile –  ma che tuttavia vengono considerati ingrati, persone che scappano piuttosto di aiutare il Paese. Mentre chi riesce a prendere il bus senza pagare il biglietto é un grande.

Secondo te é normale?

Proprio per questo motivo da oltre 20 anni raccontiamo storie di successo. Abbiamo intervistato più di 2000 italiani i quali sono riusciti a mollare tutto e cambiare vita.

Abbiamo pubblicato tutte queste testimonianze di nostri connazionali per dimostrare che – se si vuole – si possono veramente realizzare i sogni anche spostandosi altrove dove si trovano condizioni favorevoli alla loro realizzazione.

Tanti lo hanno fatto e continuano a farlo ogni giorno.

Tu in che situazione ti trovi?

Stai vivendo la vita che desideri oppure quella che il sistema ha scelto per te?

Se stai bene nella tua situazione attuale ed hai prospettive future rosee allora ti ringrazio per aver letto fin qui e mi congratulo con te. Non é necessario che continui a leggere.

Mentre se senti un desiderio irrefrenabile di cambiamento nelle prossime righe condividerò con te i consigli di un guru della crescita personale.

Ma prima di tutto vediamo cos’é la programmazione neuro linguistica, detta anche PNL.

I fondatori, tra cui il nostro intervistato, affermano che c’é una connessione tra i processi neurologici (neuro), la linguistica ed il sistema comportamentale di una persona appreso attraverso le esperienze (la programmazione).

Quello che fanno gli esperti di PNL é proprio andare a lavorare su questi tre aspetti dell’individuo fino a quando raggiunge il risultato desiderato.

Super semplificato: vanno a sostituire le abitudini comportamentali, linguistiche e di pensiero limitanti con abitudini potenzianti.

Come si riconosce un’abitudine limitante da una potenziante?

Se ci sta avvicinando al sogno che vogliamo realizzare é potenziante.

Se ci sta allontanando é depotenziante.

Ci siamo!

Ecco cosa abbiamo chiesto a Robert Dilts 👇

“Nella nostra community ci sono alcune persone che riescono nell’impresa di cambiare vita od ottenere la vita che desiderano ed altre invece, per diversi motivi come lo stress, il poco impegno, problemi finanziari ed altre ragioni, rimangono bloccate in una vita per loro insoddisfacente.

Secondo lei quali sono le tre abitudini che le persone devono coltivare per ottenere un grande e duraturo miglioramento nella propria vita?”

MolloTutto intervista Robert Dilts: uno dei padri fondatori della programmazione neuro linguistica

Ecco cosa ci ha risposto.

➡︎ La prima abitudine da coltivare é tenere il focus verso il futuro, verso il desiderio da realizzare. Questa pratica si chiama Visioning in pnl.

E’ necessario guardare oltre il problema, tenere fisso davanti a noi ciò che vogliamo raggiungere.

➡︎ La seconda abitudine é crederci. Creare quella convinzione che SI PUÒ FARE, quella convinzione che ci permette di tenere costantemente il focus sul traguardo da raggiungere.

In Pnl si chiama AGIRE COME SE.

Bisogna agire come se avessimo la certezza matematica di riuscirci.

Ed é necessario praticare molto.

Bisogna trasferire con la nostra mente il sogno da realizzare su di una mappa immaginaria.

Questa mappa deve avere più dettagli possibili, l’obbiettivo deve essere ben chiaro in testa e poi tutti i comportamenti devono essere coerenti con la mappa.

Agire come se fossimo già arrivati alla mappa significa avere il mindset di una persona di successo.

➡︎ La terza abitudine si chiama modeling.

Consiste nel cercare quelle persone che hanno già superato il problema che stai incontrando tu, quelle persone che hanno già raggiunto il risultato che vuoi raggiungere tu. Quelle persone che sono partite dalla tua stessa situazione.

Si va alla ricerca della differenza che fa la differenza.

Se voglio avere successo voglio essere vicino a persone di successo e guardare a cosa fanno.

C’é un vecchio detto: se vuoi conoscere il tuo futuro mostrami i tuoi amici.

Hai bisogno di circondarti di persone come te che ti stimolano a migliorare e prendere spunto da chi ha già raggiunto l’obbiettivo che vuoi raggiungere tu partendo da una situazione simile alla tua.”

Questi erano dei consigli che possono sembrare banali, ma tante aziende e tanti imprenditori stanno pagando decine di migliaia di euro a coach che usano queste tecniche prese dalla PNL.

Riassumendo 👇

  • Scegli il futuro e crea la visione più chiara possibile.
  • Agisci come se avessi la certezza matematica di riuscirci.
  • Prendi spunto da chi ce l’ha fatta.

Circondati di persone che ti aiutino consciamente e inconsciamente a raggiungere i tuoi obbiettivi.

Spero questo post ti abbia dato qualche spunto sul quale riflettere.

Se vuoi approfondire trovi tutto ciò che conosco e condivido qui.

Con la speranza che tutti possano vivere dove vogliono e come vogliono 🙏 

Miky Rubini – Mollotutto Ambassador

Qui sotto il video dell’intervista completa a Robert Dilts

CONDIVIDI SU:
You May Also Like
bagaglio a mano compagnie low cost dimensioni e peso

IL BAGAGLIO A MANO DELLE COMPAGNIE LOW COST

IL BAGAGLIO A MANO DELLE COMPAGNIE LOW COST – LE REGOLE DA…
LAVORARE ALLE HAWAII – OFFERTE DI LAVORO PER INSEGNARE ALLE HAWAII

LAVORARE ALLE HAWAII – OFFERTE DI LAVORO PER INSEGNARE ALLE HAWAII

LAVORARE ALLE HAWAII – OFFERTE DI LAVORO PER INSEGNARE ALLE HAWAII Hai…

Come lavorare all’estero nel fitness: preparatore atletico, personal trainer e wellness coach

COME LAVORARE ALL’ESTERO NEL FITNESS: PREPARATORE ATLETICO; PERSONAL TRAINER E WELLNESS COACH…

‏VIVERE IN UNA TINY HOUSE

‏VIVERE IN UNA TINY HOUSE La Tiny House, letteralmente una casetta, ovvero…