Mollare tutto per trasferirsi a vivere in Francia a Montpellier


Federico Rodaro ha trovato ciò di cui aveva bisogno a Montpellier

Mollare tutto per trasferirsi a vivere in Francia a MontpellierDopo aver trascorso due settimane a Tarifa (Andalusia) per migliorare la lingua spagnola e la pratica del kytesurf, Federico deve tornare al suo lavoro a Milano, ma questa volta la sindrome da “post rientro” non vuole abbandonarlo. È quasi settembre e la voglia di ripartire diventa un desiderio che si avvera in brevissimo tempo: nell’arco di tre mesi, infatti, si licenzia e si trasferisce a Montpellier dove lo attende già un nuovo lavoro. Non è la fortuna, ma solo tanta voglia di partire e la sua determinazione a fargli ritrovare la strada verso la felicità nel Sud della Francia, dove adesso trascorre la pausa pranzo sotto il sole ad abbronzarsi.
“Montpellier è una città ideale per vivere. Ha 300.000 abitanti, quindi rimane vivace ma non eccessivamente dispersiva. E poi bisogna considerare anche i vantaggi climatici e geografici: si trova nel Sud della Francia, vicino al mare. E io qui ho trovato quello di cui avevo bisogno.”

Ciao Federico, prima di tutto presentati.

Ciao mi chiamo Federico Rodaro, ho 30 anni, sono di origini friulane e prima di trasferirmi in Francia ho abitato per quattro anni a Milano, dove lavoravo in un’azienda di telecomunicazioni.


Quando hai deciso di partire? Per lavoro, per fare un’esperienza?

Mollare tutto per trasferirsi a vivere in Francia a MontpellierHo deciso di partire a fine agosto del 2009 al rientro da uno stage di due settimane a Tarifa, in Andalusia. Appena ho messo piede in ufficio ho capito che era diverso dalle altre volte: dovevo cambiare vita essenzialmente. Avevo assaporato la vita vera e al tempo stesso mi ero stufato della vita di Milano, soprattutto del traffico, dei costi, dell’inquinamento. A ciò si è unita anche un’effettiva esigenza di cambiar lavoro, perciò mi sono messo subito alla ricerca e a dicembre dello stesso anno mi sono trasferito a Montpellier.



Che città è Montpellier? È a misura d’uomo? Dev’essere un bel cambiamento rispetto a Milano…


È una città ideale per vivere. Ha 300.000 abitanti, quindi rimane vivace ma non eccessivamente dispersiva. Ha un’Università molto rinomata di Medicina e Chimica, per questo è sempre movimentata. E poi bisogna considerare anche i vantaggi climatici e geografici: si trova nel Sud della Francia, vicino al mare. Una zona molto verde, con ampi spazi aperti e dolci colline.


Quali sono i vantaggi per un ragazzo che vive in Francia?


La Francia è tra gli stati trainanti dell’Europa. Ha un’economia solida e, nonostante la crisi, è in ogni modo in ripresa. Questo significa che c’è ancora possibilità di occupazione. In più ci sono i vantaggi di uno stato il cui welfare è tra i più alti d’Europa e in particolare ha forti incentivi o sgravi fiscali a favore delle famiglie.

Abiti in Francia a pochi chilometri dall’Italia… trovi molte differenze a livello lavorativo?
Immagino che a livello culturale non ce ne siano, o sbaglio?


Invece ci sono moltissime differenze sia lavorative sia culturali: o meglio, quelle culturali si riflettono su quelle lavorative. Per esempio: l’orario di lavoro è sacro. Lo straordinario “non pagato” non è contemplato. In Italia, tipicamente a Milano, uscire prima del capo è impensabile. Nonostante non si faccia niente!


La vicinanza ti permette di tornare spesso a casa o a trovare i tuoi amici di Milano?


Mollare tutto per trasferirsi a vivere in Francia a MontpellierLa vicinanza è relativa. Purtroppo i collegamenti verso l’Italia da Montpellier non sono molto semplici, per cui quello che appare “vicino” in realtà è “lontano”. La mia terra natia dista circa 1000 km e, con qualsiasi mezzo, mi ritrovo a spendere quasi 12 ore di viaggio!


C’è qualcosa che ti manca dell’Italia?


Non molto… forse gli aperitivi di Milano!

Esponici un buon motivo per trasferirsi in Francia.


Le ragazze francesi… mi pare abbastanza buono!


Che cosa vedi dal finestrino o mentre cammini quando vai al lavoro?


La piscina sotto casa!


Quali consigli daresti a chi vorrebbe venire a lavorare lì? 


Direi di venire a trascorrere prima qualche mese qui per rendersi conto di che posto sia.


Dove vedi il tuo futuro? Di nuovo in Italia?


Attualmente no.


Hai viaggiato molto nella tua vita? Vorresti vivere in qualche altro paese?

Ho viaggiato, sì, non direi molto. Ho sempre avuto una cultura esterofila e mi piacerebbe molto abitare in qualche altro paese…non lo escludo affatto!

Mollare tutto per trasferirsi a vivere in Francia a Montpellier
Hai avuto difficoltà a inserirti nella nuova vita sociale e lavorativa? Conoscevi qualcuno prima di partire?


No, nessuna difficoltà, anzi sono stato agevolato dal fatto che c’è una buona comunità italiana già presente. Se conoscevo qualcuno prima di partire? No, l’ho scoperto a posteriori… I casi della vita!

Com’è cambiata la tua vita? Sei felice di abitare lì? 


Vado a lavorare in cinque minuti a piedi. Con la bella stagione, trascorro la pausa pranzo in spiaggia guardando il mare e prendendo il sole. Posso praticare tutto lo sport che voglio (nel sud della Francia hanno una dedizione particolare per lo sport e sono molto attrezzati) e in particolare fare kitesurf quasi tutti i fine settimana! Sì, sono contento della mia scelta: qui ho trovato quello di cui avevo bisogno.

Di Simona Cortopassi 11/03/2011

CONDIVIDI SU:
You May Also Like
Vivere a Parigi MOLLO TUTTO - Valentina

VALENTINA HA SCELTO DI VIVERE E LAVORARE A PARIGI

VALENTINA HA SCELTO DI VIVERE E LAVORARE A PARIGI Valentina. 28 anni…
lavorare in Francia - guida turistica Parigi

TRASFERIRSI A LAVORARE IN FRANCIA COME GUIDA TURISTICA A PARIGI

TRASFERIRSI A LAVORARE IN FRANCIA COME GUIDA TURISTICA A PARIGI Luca Barrile,…
Mattia Sattin Accompagnatore Turistico Francia Mollare Tutto

MATTIA LAVORA COME ACCOMPAGNATORE TURISTICO IN FRANCIA

MATTIA LAVORA COME ACCOMPAGNATORE TURISTICO IN FRANCIA Mattia Sattin, 29enne di Rovigo, laureato…
Provenza, basta un assaggio per cambiare vita

PROVENZA, BASTA UN ASSAGGIO PER CAMBIARE VITA

Provenza, basta un assaggio per cambiare vita Amicizia, suggestioni, voglia di riscatto:…