Il manuale dello stage in Europa
Foto di Daniel Reche da Pixabay


Cerchi uno stage all’estero? Ecco la bussola per orientare i neolaureati: il Manuale dello stage in Europa ricco di consigli, indicazioni e informazioni per i giovani che hanno deciso di intraprendere la loro prima esperienza di lavoro all’estero.

Hai scelto di fare uno stage, magari all’estero, per metterti alla prova e inserirti in un ambiente lavorativo.

Vorresti apprendere e acquisire abilità professionali oltre a relazionarti con persone di cultura e lingua diverse dalla tua. Hai provato a navigare su internet, ma ti stai perdendo tra mille siti dei quali non sai se fidarti o meno. Lasciati guidare da un volume gratuito redatto apposta per te. Si tratta del Manuale dello Stage in Europa (a cura di Ginevra Benini e Giulia Tosi, Isfol), ricco di consigli, indicazioni e informazioni per i giovani che hanno deciso di intraprendere la loro prima esperienza di lavoro in Europa.

Il manuale dello stage in Europa
Foto di Pexels da Pixabay

PERCHÉ UNO STAGE IN EUROPA?

Oggi più che mai, uno stage all’estero rappresenta per i giovani un investimento per il futuro. Non si tratta soltanto di una preziosa occasione di crescita umana e professionale, ma anche del biglietto da visita ideale per entrare nel mondo del lavoro: avere la possibilità di arricchire il proprio curriculum con uno stage in un Paese dell’Unione Europea significa moltiplicare le possibilità di realizzare i propri sogni trovando un’occupazione una volta rientrati in Italia o il primo passo per un trasferimento oltre i nostri confini.

IL VOLUME

Il manuale dello stage in EuropaIl Manuale dello Stage in Europa, come dice chiaramente il titolo, è una guida pratica e di facile consultazione che offre suggerimenti e riferimenti utili per cercare, scegliere, gestire e valorizzare questa esperienza. La prima parte del manuale è una sorta di vademecum che segue e accompagna l’aspirante euro-stagista in ogni tappa del suo percorso, a partire dalla fase preliminare che precede e orienta la ricerca dello stage. Prima di cercare uno stage, infatti, è necessario mettere a fuoco i propri obiettivi professionali, prefigurare le eventuali criticità connesse a questa esperienza e valutare l’impegno richiesto in termini di risorse economiche e psicologiche. È soltanto a questo punto che può iniziare la ricerca dello stage.

A tal fine il Manuale dello stage in Europa presenta un ampio panorama delle diverse opportunità che l’Europa mette a disposizione degli aspiranti tirocinanti

I programmi europei per la mobilità di giovani e studenti (Erasmus Placement e Leonardo da Vinci). I tirocini offerti dalle organizzazioni internazionali (istituzioni, organi e agenzie dell’Ue, organizzazioni e agenzie delle Nazioni Unite, ONG, ecc.). Le opportunità offerte dalle Associazioni studentesche internazionali. E quelle presentate nei principali siti web europei dedicati al tema dello stage. Individuate le offerte alle quali si è interessati, si invia la propria candidatura. Il Manuale dello stage in Europa offre suggerimenti preziosi su come scrivere la lettera di presentazione. Redigere il curriculum vitae e affrontare la selezione.

Se si consegue lo stage, è necessario prepararsi a vivere questa esperienza. Oltre ad una serie di indicazioni pratiche per inserirsi al meglio in un contesto di lavoro internazionale, nel volume vengono presentate le testimonianze dirette dei “protagonisti dello stage”. Ovvero di alcune aziende europee che da anni accolgono stagisti stranieri e di ragazzi italiani che hanno fatto un’esperienza di tirocinio in Europa.

La seconda parte del Manuale dello stage in Europa contiene invece 32 Schede Paese

28 dedicate ai Paesi dell’Unione Europea (con l’aggiunta del nuovo Stato membro ovvero la Croazia). 3 ai Paesi dello Spazio Economico Europeo. E una alla Svizzera, la quale – pur non essendo un Paese Ue – offre ai giovani europei interessanti opportunità di tirocinio.

In ogni Scheda è possibile trovare tutto ciò che c’è da sapere per cercare e realizzare uno stage in ciascun Paese specifico. Regolamentazione e aspetti normativi, documentazione richiesta, riferimenti e siti di aziende, associazioni e altre organizzazioni presso cui candidarsi. Inoltre, vengono fornite informazioni generali sul Paese (settori economici trainanti, lingua, moneta, ecc.). E suggerimenti per trovare in tempi brevi un alloggio economico.

Ogni Scheda è corredata infine da una serie di indirizzi utili (ambasciate, camere di commercio, servizi per il lavoro, ecc.). E da un elenco delle principali aziende italiane presenti sul territorio.

GRATUITO

Il manuale è stato redatto dall’Isfol – Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori – un ente nazionale di ricerca sottoposto alla vigilanza del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali. È possibile ricevere gratuitamente una copia cartacea del Manuale. Inviando una richiesta all’indirizzo euroguidance@isfol.it Oppure scaricarlo gratuitamente dal sito dell’Istituto, al link: http://sbnlo2.cilea.it/bw5ne2/opac.aspx?WEB=ISFL&IDS=19601

Il manuale dello stage in Europa
Foto di Daniel Reche da Pixabay

OFFERTE DA COGLIERE AL VOLO

Chi ha internet entra quotidianamente nella pagina di Google. L’azienda californiana leader dei motori di ricerca basata su un semplice concetto: l’ufficio deve essere un luogo produttivo. Ma anche una culla di socialità, divertimento e creatività. Bene.

In questi giorni, Google, considerato uno dei migliori posti al mondo dove lavorare, è alla ricerca di giovani studenti e neolaureati volenterosi di imparare lavorando. L’opportunità di tirocinio, sia annuale sia estivo, è rivolta sia a giovani laureati in ingegneria informatica o in ambito umanistico ed economico.

Al momento le ricerche in corso in vista degli stage 2014, riguardano profili e campi diversi in sedi italiane (Milano e Roma). Ma anche estere (California, Germania, Polonia, Norvegia, Francia, Irlanda, Regno Unito, Danimarca, Svezia, Israele, Russia, India, Stati Uniti, Canada, Corea, Cina, Brasile, Giappone, Argentina e Australia). Per candidarsi consultate il sito ufficiale Google nella sezione “ricerche in corso”.

Di Simona Cortopassi 29/01/2014

CONDIVIDI SU:
You May Also Like
cercasi 289 assistenti di lingua italiana all’estero

AAA cercasi 289 assistenti di lingua italiana all’estero

AAA cercasi 289 assistenti di lingua italiana all’estero. Il bando del MIUR…
La Svezia cerca italiani per lavorare in Svezia

La Svezia cerca italiani per lavorare in Svezia: richiesti cuochi, professori e medici

La Svezia cerca italiani per lavorare in Svezia: richiesti cuochi, professori e…
Una famiglia assume fotografo di viaggio per viaggiare con loro

Una famiglia assume fotografo di viaggio per viaggiare con loro

Una famiglia super ricca assume fotografo di viaggio per viaggiare per il…
Cerchi lavoro all’estero ? Ecco le professioni più richieste all’estero

Cerchi lavoro all’estero ? Ecco le professioni più richieste all’estero

Cerchi lavoro all’estero ? Ecco le professioni più richieste all’estero Nell’ultimo decennio…